Colpaccio di Varese a Bologna, sorpresa Caserta che batte Siena

La 27ª giornata di serie A di basket inizia nel pomeriggio con il successo di Brindisi su Avellino, Sassari batte Roma nel match clou In serata le vittorie di Caserta su Siena e Cantù su Venezia ridisegnano la classifica con l'aggancio dei brianzoli e della stessa Brindisi al secondo posto, insieme a Siena. Colpo di Varese a Bologna.

Colpaccio di Varese a Bologna, sorpresa Caserta che batte Siena
Colpaccio di Varese a Bologna, sorpresa Caserta che batte Siena

Enel Brindisi-Sidigas Avellino 75-73 

La New Basket Brindis batte la Scandone Avellino col punteggio di 75-73 e vola al secondo posto, in attesa delle sfide delle rivali Siena e Cantù. A Brindisi partono meglio i campani, costretti a vincere per sperare ancora nell'ottavo posto e in vantaggio alla fine del primo quarto. Nel secondo periodo Brindisi però prende in mano le operazioni e trova un allungo che le consente di arrivare all'inizio dell'ultimo periodo avanti di nove (59-50). Nell'ultimo quarto Avellino prova a rifarsi sotto (parziale di 10-0 che le consente di risalira fino al 60-62), ma senza esito.MVP del match Jerome Dyson, autore di 17 punti, tra cui la tripla decisiva da 9 metri, e 6 rimbalzi, per un ottimo 22 di valutazione. A quota 17 chiude anche Delroy James. Dall’altra parte non bastano i 14 di Je’Kel Foster.

Brindisi: James, Dyson 17, Campbell 11 
Avellino: Foster 14, Cavaliero 13, Lakovic 12, Thomas 11

Banco di Sardegna Sassari-Acea Roma 82-71 

Sassari batte Roma, la supera nel confronto diretto e la stacca di quattro punti. Gli uomini di Sacchetti hanno dovuto resistere agli attacchi capitolini per un quarto e mezzo, poi, trascinati dal solito Drake Diener sono riusciti a chiudere il match già dal terzo periodo quando le lunghezze di distacco sono diventate 24. L'ultimo periodo è così di controllo fino alla sirena finale. Solita grande prova di Drake Diener con 25 punti, 19 quelli di Caleb Green nelle fila di Sassari. Non bastano alla virtus i 23 punti di Szewczyk e i 14 dell'ultimo arrivato, Kanacevic.

Sassari: D. Diener 25, C. Green 19, T. Diener e Sacchetti 10 
Roma: Szewczyk 23, Kanacevic 14, Baron  13

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – VUELLE PESARO  92-61

Con un facile successo su Pesaro, la Grissin Bon continua la sua rincorsa ai play off. L’equilibrio dura solo un quarto, poi i biancorossi mettono la freccia, dando la “spallata” decisiva nella terza frazione. Sei uomini di Menetti in doppia cifra. Ha esordito il neoacquisto Della Valle. Buone le prove di Bell e White che con 14 punti a testa   sono risultati i migliori marcatori in casa reggiana.Buona la prova di Cinciarini che con 13 punti e 11 assist chiude con 29 di valutazione. Pesaro subisce dal primo all’ultimo minuto la Grissin Bon finendo per essere travolta con il punteggio di 92 a 61, poco da salvare in casa biancorossa, con Turner che regge un tempo e Anosike che va sprazzi, mentre Johnson e Petty hanno fatto più danni che punti.

GRISSIN BON  : White 14, Filloy  ,Della Valle  ,Brunner 10,  Antonutti  11, Bell 14  , Frassineti 2 ,  Kaukenas10 ,  Cervi 6  , Silins 6 , Pini 6 ,  Cinciarini 13 . Allenatore Menetti

VUELLE :  Musso 5 , Bartulucci,  Johnson  5, Nicolini , Pecile 6 , Dordei 4 , Trasolini 4 , Anosike 10 , Turner 17 , Petty 7. Allenatore Dell’Agnello

Arbitri : Begnis, Weidmann, Calbucci

SPETTATORI : 3300

Pistoia - Montegranaro 85-66

Pistoia si ripete dopo il successo di Venezia battendo in casa Montegranaro 85-66. Vittoria di squadra, senza numeri altisonanti per i singoli, ma con ben 4 giocatori in doppia cifra (Cortese, Johnson, Washington e Gibson). Non bastano ai marchigiani le due buone prestazioni di Cinciarini (18 p.) e Campani (19 p.). Cortese (16 punti, 4 triple e un buon 6/8 dal campo) e le bombe sparate nei momenti fondamentali del match, quando Montegranaro provava timidamente a farsi sotto La squadra toscana ha allungato nel terzo quarto grazie a Gibson, Johnson, Washington fino al 49-38 del 24’. La Sutor è rimasta in corsa (51-46) grazie a Lauwers ma le due triple consecutive di Meini e Cortese hanno nuovamente allontanato Pistoia. Per Pistoia 16 punti di Cortese, 14 di Johnson, 13 di Washington. Per la Sutor 18 di Daniele Cinciarini, 19 di Campani e 11 di Saki

GIORGIO TESI GROUP Pistoia:  Daniel* 7, Meini 3, Galanda 8, Wanamaker*9, Washington* 13, Cortese 16, Evotti 2, Bozzetto 2, Gibson* 11, Johnson* 14.   Allenatore: Moretti

SUTOR Montegranaro: Cinciarini* 18, Sakic*11, Tessitore, Rossi, Lauwers 5, Kudlacek* 2, Campani 19, Mazzola* 6, Mitrovic 5*, Piunti. Allenatore: Recalcati

Granarolo Virtus Bologna – Cimberio Varese 77-78

Pesante successo esterno di Varese che passa a Bologna e rimane in corsa per i playoff.  . Partita avvincente, con Banks sugli scudi, autore di 24 punti. I parziali di 20-29, 35-38, 67-67, 77-78hanno sempre visto avanti la Cimberio, che comunque ha sciupato un vantaggio iniziale(14-24), Bologna ha reagito immediatamente e con Ebi ha impattato a quota 31. Nel terzo quarto Granarolo ha toccato il +6 sul 58-52 con i liberi di Walsh ma Varese è tornata a contatto con Banks e Rush. Nel finale, infuocatissimo, decisivi i canestri di Scekic e Banks, che ha chiuso la sua partita con 24 punti (12 De Nicolao e 10 Polonara). Per Bologna 17 punti e 10 rimbalzi di Ebi, 18 di Hardy, 15 di Walsh.Varese porta a casa due punti d'oro per tirarsi fuori dalla zona retrocessione. Ora è nel gruppone a 22 punti proprio insieme a Granarolo Bologna, Avellino, Venezia e Pistoia. Bologna, invece, costretta a dire addio ai playoff.

BOLOGNA: Gaddefors 7, Hardy 18, Ghiacci NE, Fontecchio 0, Guazzaloca NE, NegriNE, Gazzotti NE, Jordan 6, Warren 12, King 2, Walsh 15, Ebi 17
VARESE: Scekic 6, Sakota 3, Rush 8, Banks 24, De Nicolao 12, Vescovi NE, Stoglin 0, Johnson 6, Balanzoni NE, Mei 2, Ere 7, Polonara 10

Pasta Reggia Caserta-Montepaschi Siena 78-76 

 Caserta insegue, impatta, sorpassa e poi festeggia. Siena crolla sotto i colpi di Roberts, Moore e Brooks che blindano l’ottava piazza. I casertani così vincendo rimangono così in corsa per l'ultimo posto playoff. I campioni d’Italia sono rimasti avanti per quasi tutta la partita ma poi hanno ceduto nell’ultimo quarto segnando solo 6 punti nei primi 7’. Per Caserta, spinta soprattutto dai suoi americani, 17 punti di Brooks, 15 di Moore con 7 rimbalzi, 14 di Roberts. Per Siena 24 punti di Erick Green, 14 di Janning, 12 di Hunter e 11 di Haynes

Caserta: Brooks 17, Moore 15, Roberts 14
Siena: Green 24, Janning 14, Hunter 12

ACQUA VITASNELLA CANTU’  -  UMANA REYER VENEZIA 88-75 (18-13, 40-35, 60-50)

esce a testa alta dal match contro Venezia  vincendo  88-75 per i comaschi. I ragazzi dell'Acqua Vitasnella scendono in campo con la giusta grinta. La partita resta equilibrata fino alla terza frazione di gara, quando i canturini riescono a fare l'affondo decisivo, portandosi su un vantaggio in cifra doppia che soddisfa coach Sacripanti. detto Venezia è rimasta a galla per oltre tre quarti, prima di arrendersi a cavallo tra la terza e la quarta frazione di gioco quando è salito in cattedra Rullo, mvp dell’incontro con 14 punti a referto. Bene anche Uter, concreto e presente soprattutto in fase sia offensiva (17)  I canturini riagganciano il secondo posto in classifica visto il contemporaneo stop di Siena a Caserta. 

Acqua Vitasnella Cantù: Abass 5 , Uter 17, Rullo 14 , Leunen 8, Jenkins 15 , Buva, Marconato ne , Ragland 11 , Aradori 14 , Cusin 4 , Gentile ne . All.: Sacripanti

Umana Reyer Venezia: Peric 7 , Giachetti 1, Linhart 13, Vujacic 8, Vitali 13 , Taylor 10 , Smith 19, Akele ne, Magro 2 , Crosariol 2. All.: Markovski

Arbitri: Taurino, Lo Guzzo, Ranaudo

Note: 4000 spettatori