Dolomiti Energia Trento, le ultime tra raduno e Bayern Monaco

La Dolomiti Energia Trento ha iniziato il raduno estivo nella giornata di martedì ma la testa è già alla prima amichevole di lusso contro il Bayern Monaco.

Dolomiti Energia Trento, le ultime tra raduno e Bayern Monaco
Dolomiti Energia Trento, le ultime tra raduno e Bayern Monaco

Continua il viaggio di VAVEL in giro per lo stivale italico alla scoperta dei raduni delle 16 squadre della prossima Serie A. Dopo L'Obiettivo Lavoro Bologna (clicca qui per maggiori dettagli), oggi è il turno della Dolomiti Energia Trento, radunatasi nella giornata di martedì e che scenderà in campo contro il Bayern Monaco tra sei giorni.

ULTIME NOTIZIE- A meno di un mese e mezzo dall'esordio in campionato contro l'EA7 Emporio Armani Milano, la Dolomiti Energia Trento di Coach Maurizio Buscaglia ha cominciato il suo raduno estivo presso il Palatrento con una seduta di attivazione fisica agli ordini del nuovo preparatore fisico Christian Verona. Al momento gli unici assenti (giustificati) sono Peppe Poeta e Davide Pascolo, ancora impegnati nella preparazione degli Europei con la nazionale italiana (che oggi inizierà l'Adecco Cup). Ripone grande fiducia sul gruppo il presidente Luigi Longhi, queste le sue parole alla prima giornata del raduno: "Per noi è iniziata oggi una stagione particolare, in cui avremo gli occhi di tutti addosso. Dovremo quindi lavorare duro per migliorarci giorno dopo giorno, sperando di poter avere presto il grosso del gruppo a disposizione."

Dominique Sutton durante la conferenza stampa di presentazione. Fonte foto: trentinocorrierealpi.gelocal.it

PRESENTATO SUTTON ALLA STAMPA- Intanto è già stato presentato ufficialmente il nuovo acquisto Dominique Sutton, unitosi alla squadra pochi giorni fa dopo il completamento delle tipiche scartoffie. Queste le parole dell'ala statunitense, fresco di titolo della D-League con la maglia dei Santa Cruz Warriors: “Sono contento di poter avere questa occasione a Trento, spero che questa stagione possa offrirmi l’opportunità di migliorare come giocatore e farmi ottenere uno status da player di livello europeo. Sono un giocatore che in campo può occupare tante posizioni diverse, che ha il suo punto di forza nell’energia, nella capacità di penetrare e attaccare il ferro, ma che deve migliorare nel tiro. Anche per questo penso di poter dire che i miei punti deboli sono il tiro da tre punti, non perché non possa tirare o non faccia canestro ma perché preferisco altre soluzioni, e i tiri liberi: negli ultimi anni le mie percentuali sono scese attorno al 60% e questa è una cosa a cui non sono abituato e a cui voglio rimediare con un bel po’ di lavoro. Ho già parlato col coach, e sono pronto a mettermi a disposizione del team e del club per fare quel che ci si aspetta da me: una grande stagione, venendo dalla panchina per garantire difesa, energia, ed essere quel cagnaccio che sono sempre stato ovunque abbia giocato. Io adoro fare il lavoro sporco, quello che gli altri non svolgono volentieri. A me non interessa avere tanti tiri, segnare molti punti: io voglio solo vincere. Ci aspetta una stagione molto dura, giocando ogni due o tre giorni, ma questo non sarà un problema. Basterà allenarci a dovere, mangiare bene, e gestire il nostro corpo al meglio, macinando impegni senza aver paura di fare il nostro mestiere. Che comprende lavorare duro sul campo, ma anche gestire al meglio i tanti viaggi e gli impegni ravvicinati. I miei nuovi compagni? Conoscevo già personalmente Jamarr Sanders, che ha giocato una Summer League con me e che ho trovato da avversario due anni fa in D-League proprio come Tony Mitchell, e conoscevo di fama Julian Wright, che lasciò Kansas l’anno prima che venissi reclutato dal college rivale di Kansas State. Siamo un bel gruppo, non vedo l’ora di vederci assieme sul campo”.

ROSA- L'Aquila Basket Trento, esattamente come Bologna e Venezia, ha deciso di riconfermare lo zoccolo duro della scorsa (fantastica) stagione e puntellarlo con alcuni innesti di qualità. Nel quintetto titolare sono ben tre i giocatori riconfermati dalla scorso anno: la prima riconferma riguarda Andres "Toto" Forray (play argentino dal 2011 in maglia bianconera), la seconda Jamarr Sanders (guardia americana reduce da una stagione passata ad una media di 8.7 punti) e la terza ed ultima l'azzurro Davide Pascolo (anche lui in maglia Trento dal 2011 e reduce da una grande stagione con 12 punti e 7.8 rimbalzi di media). I volti nuovi del quintetto titolare, invece, sono il neo-arrivato Dominique Sutton (fresco campione della D-League con la maglia dei Santa Cruz Warriors ed inserito nel primo team difensivo della lega di sviluppi americana) e il centro a stelle e strisce Julian Wright (visto in NBA con le maglie di Charlotte e Toronto e che è reduce dall'esperienza portoricana tra le fila dei Cangrejeros de Santurce). In panchina spiccano i nomi dell'azzurro Peppe Poeta (reduce dall'esperienza spagnola tra Baskonia e Monresa), Trent Lockett (ala americana l'anno scorso in forza ai tedeschi del Braunschweig, dove ha viaggiato a 12.7 punti, 5.0 rimbalzi e 2.4 assist)Johan Löfberg (ala classe '95 ex Orebro Basket) e Luca Lechthaler (prodotto del vivaio della Montepaschi Siena e reduce dall'ultima stagione in maglia Scandone Avellino), oltre ai confermati Diego Flaccadori (guardia classe '96) e Filippo Baldi Rossi (6.1 punti e 3.6 rimbalzi di media lo scorso anno). Inoltre da segnalare anche i due giovani Simone Bellan e Edoardo Bertocchi, entrambi coetanei del giovane Flaccadori. Confermato anche coach Maurizio Buscaglia, che si appresta ad iniziare la sua quinta stagione sulla panca della società trentina.

ULTIME IN ATTESA DEL BAYERN- Per il primo scrimmage contro il Bayern Monaco saranno quasi tutti a disposizione di coach Maurizio Buscaglia, che dovrà fare a meno solo di Beppe Poeta e Davide Pascolo, ancora impegnati con la nazionale italiana. Appuntamento a giovedì prossimo per la prima uscita stagionale dei bianconeri, che avrà luogo presso il Palazzetto di Riva del Garda alle ore 18.30.