Pre-season Serie A: buona la prima per Bologna, Ferrara battuta 94 a 67

Buona la prima per l'Obiettivo Lavoro Bologna, che ieri ha sconfitto la Bondi Ferrara con il punteggio di 94-67 nella prima uscita amichevole della stagione 2015-16; l'MVP del match è stato il ferrarese Jordan Losi, autore di 22 punti.

Pre-season Serie A: buona la prima per Bologna, Ferrara battuta 94 a 67
Pre-season Serie A: buona la prima per Bologna, Ferrara battuta 94 a 67. Fonte foto: pagina facebook Virtus Bologna (Roberto Serra-Stefano Santi).
Obiettivo Lavoro Bologna
94 67
Bondi Ferrara
Obiettivo Lavoro Bologna: Vitali 11, Ray 9, Fontecchio 13, Mazzola 13, Pittman 13, Fabiani, Varrone 1, Vercellino 4, Williams 9, Oxilia 7, Odom 14, Grazian ne. All. Valli
Bondi Ferrara: Lestini 5, Ebeling 3, Ibarra 10, Salafia, Bucci 9, Rush 10, Losi 22, Verrigni 3, Ghirelli 5, Bianchini ne. All. Morea. Arbitri: Vicino, Saraceni, Tirozzi.
SCORE: 19-17, 26-16; 30-15, 19-19
ARBITRO: Vicino, Saraceni, Tirozzi.
NOTE: Arena: Palabiagi di Luzzano in Belvedere Attendance: 350

Parte bene la pre-season dell'Obiettivo Lavoro Bologna, che ieri ha sconfitto la Bondi Ferrara (clicca qui per leggere la presentazione della squadra) con un sontuoso 94-67; l'MVP del match è stato il play ferrarese Jordan Losi, autore di una prestazione da ben 22 punti.

In un Palabiagi tutto esaurito (350 spettatori già un'ora prima dalla palla a due) ha inizio la stagione della Virtus Bologna, che si presenta ai nastri di partenza tra entusiasmo e curiosità per la nuova creatura di Coach Valli. Gli unici due assenti in casa Bologna sono l'americano Gaddy, tornato negli USA per problemi familiari, e Cuccarolo, ancora alle prese con l'infortunio domestico a causa del quale si è infortunato la mano destra; perciò Il primo quintetto titolare per la squadra bolognese è costituito da Vitali, Ray, Fontecchio, Mazzola e Pittman.

Il primo canestro del match, però, è di marca ferrarese e arriva con una tripla del giovane svedese Ebeling dopo una bella azione corale. Ma la risposta della Virtus è subito servita e arriva con una bella conclusione da dietro l'arco di Fontecchio (13 punti per lui a fine match), dove va segnalato anche il prezioso lavoro sporco del centrone americano Pittman, il quale non solo avrà il compito di far sentire la sua presenza sotto le plance, ma  dovrà anche aprire il gioco per favorire un'eventuale buona conclusione da dietro l'arco delle guardie. Buone le prove nel primo quarto di Oxilia (4 punti) e Vercellino (7 per lui), mentre Odom (autore di 13 punti) comincia a giganteggiare sotto ferro. Dall'altra parte l'unico che cerca di mantenere in piedi la causa ferrarese è il solo Jordan Losi (22 punti per lui), che grazie alle sue triple riesce a portare i suoi sotto di soli due punti alla fine della prima frazione di gioco (19-17 il punteggio parziale). Il secondo quarto si apre sotto il segno di Pittman, il quale comincia a carburare e mette a segno ben 6 punti consecutivi, grazie anche alla buona intesa con capitan Ray (9 punti). Dall'altra parte del campo, invece, va segnalato il buon piglio difensivo del nostro Fontecchio, il quale recupera un paio di palloni e rende particolarmente farraginosa la manovra della Bondi. Così l'OL a metà quarto prende il largo con un mini-break di 14-7, ma ci pensa sempre Losi a ridurre le distanze con il suo tiro dalla distanza mortifero, ma quasi sulla sirena di fine quarto si accende il feeling tra Vitali, Fontecchio e Odom, che confezionano il +12 (massimo vantaggio di frazione) e fissano il punteggio parziale di 45-33. Dopo la pausa lunga il copione non cambia di una  virgola, infatto l'OL continua a dominare in lungo e largo mentre Ferrara si affida al solito Losi.

È proprio nel corso del terzo quarto che la partita si decide, infatti Bologna prende definitivamente il largo grazie alla regia di Ray, bravo nel servire ottimamente le guardie e a caricare di falli la difesa avversaria, al monopolio sotto canestro di Pittman e alle penetrazioni di Williams (autore di 9 punti), che spacca la difesa avversaria come un coltello nel burro. Nella seconda parte a consolidare il grosso margine di vantaggio ci pensano Oxilia (ottimo anche in fase di regia) e un "silenzioso" Odom, che puntellano il parziale di 30-15 e fissano il punteggio sul 75-48. Con un divario così ampio, Coach Valli approfitta dell'ultima frazione di gara per effettuare i primi esperimenti ruotando Vitali (provato anche come guardia), Ray e Oxilia in cabina di regia. Con il passare dei minuti cresce la stanchezza, mentre la Bondi aumenta i giri e guidata dal duo Bucci-Losi confeziona un quarto caratterizzato dal grande equilibrio (19 pari il parziale) attraverso cui fissano il punteggio finale di 94-67.

PROSSIMA SETTIMANA- Dopo la prima vittoria stagionale, ecco il programma della prossima settimana con altri due scrimmage in programma (Stanford University il 27 e Brown University due giorni dopo):

Oggi, domenica 23 agosto, la squadra osserva il primo giorno di riposo dall’inizio della preparazione. Si riprenderà domani, lunedì 24 agosto, con la doppia seduta quotidiana: alla mattina pesi, nel pomeriggio basket a porte aperte alla palestra Porelli a partire dalle 17.30.

Martedì 25 agosto, dopo la seduta di atletica del mattino, l’appuntamento per il lavoro pomeridiano alla Porelli sarà alle ore 17.00, così come mercoledì 26 agosto.

Giovedì 27 è in calendario lo scrimmage con Stanford University, in programma al palasport di Ozzano dell’Emilia (viale 2 Giugno 3) alle 18.30.

Venerdì 28 ancora allenamento a porte aperte alla Porelli a partire dalle 17, mentre sabato 29 andrà in scena al palasport di Anzola dell’Emilia (via Lunga) il secondo scrimmage settimanale, questa volta con Brown University. Palla a due alle 19.

Entrambi gli scrimmage saranno a ingresso libero.