EuroBasket 2015: la prima giornata. Spicca Spagna - Serbia

Si parte. Inizia la kermesse continentale che ci accompagnerà per due settimane attraverso tantissime partite ed altrettante emozioni. Si alza il sipario sull'Europeo 2015 e Vavel, dopo avervi offerto la Guida, vi porta all'interno della prima giornata di gare.

EuroBasket 2015: la prima giornata. Spicca Spagna - Serbia
EuroBasket 2015: la prima giornata. Spicca Spagna-Serbia

Si torna a scuola, anzi sul parquet! Ad un anno di distanza dal Mondiale spagnolo che vide il tracollo dei padroni di casa e l'affermazione, oltre a quella dei fenomeni d'Oltreoceano, della Serbia di Sasha Djordjevic, le compagini del Vecchio Continente tornano a giocare, nelle sfide che aprono l'Europeo di Basket 2015. Quattro paesi, per ora, fanno da casa alla manifestazione, prima che le migliori sedici si giochino il trofeo tanto ambito in quel di Lille. Si parte dunque con la prima giornata, ricca già di tantissime sfide mozzafiato. Andiamole a scoprire. 

Gruppo A

15:00 : Polonia – Bosnia-Erzegovina
17:30 : Israele – Russia
21:00 : Francia – Finlandia

Parker e compagni fanno gli onori di casa in quel di Montpellier e lasciano a Polonia e Bosnia inaugurare l'Europeo in territorio transalpino. Scontro già decisivo per Gortat e compagnia, che se vuole ambire ad una speranza, seppur piccolissima, di passare il turno deve battere la Bosnia. Pasalic e compagni, tuttavia, non sono affatto d'accordo e, in vista delle sfide ben più competitive vogliono esordire al meglio con una vittoria. La sfida più equilibrata di giornata, quantomeno sulla carta, è la seconda tra Israele e Russia. Nonostante i russi arrivino al match con i favori del pronostico, mai sottovalutare il cuore e l'agonismo degli israeliani, con Eliyahu e compagni pronti a piazzare la zampata. Chiude Parker, che contro la Finlandia vuol dar seguito ai risultati del pre Europeo, che hanno visto la Francia di Collet schiacciare letteralmente tutti i rispettivi avversari. 

Gruppo B

15:00 : Germania – Islanda
18:00 : Spagna – Serbia
21:00 : Italia – Turchia

E' già scontro al vertice quello che vedrà opposte la Spagna di Sergio Scariolo alla Serbia di Sasha Djordjevic nel secondo match di giornata. La sfida che lo scorso anno vide gli iberici superare agevolmente i serbi nel girone Mondiale si ripete a distanza di un anno, con la squadra balcanica notevolmente cresciuta. Gasol e compagni sono attesi, fin da subito, ad una prova di altissimo livello, che dirà già molto sulle loro potenzialità. Apre la giornata di Berlino, invece, la sfida tra i padroni di casa della Germania, che contro la Cenerentola Islanda cercano due punti per iniziare al meglio la competizione prima delle quattro sfide decisive. Chiude il programma la sfida tra l'Italia e la Turchia, che verrà analizzata in separata sede.  

Gruppo C

15:00 : Georgia – Olanda
18:00 : Macedonia – Grecia
21:00 : Croazia – Slovenia

Per guardare il piatto forte di giornata bisognerà attendere le ore 21, quando scenderanno sul parquet di Zagabria i padroni di casa della Croazia. Hezonja promette spettacolo contro Dragic e compagni, che faranno di tutto pur di rovinare la festa croata. Apre la giornata, invece, la sfida tra le due squadre sulla carta più deboli del lotto: la Georgia di Pachulia si gioca già tutto contro l'Olanda ed una mancata vittoria sarebbe alquanto sorprendente. Stesso dicasi per la Grecia, che contro una rimaneggiata Macedonia non dovrebbe avere particolari problemi. 

Gruppo D

15:30 : Repubblica Ceca – Estonia
18:30 : Belgio – Lettonia
21:30 : Lituania – Ucraina

Chiude le ostilità il gruppo D di Riga, in Lettonia. I padroni di casa, spinti dalle triple di Blums e dal pubblico di parte, non dovrebbero faticare particolarmente contro il Belgio. Ben più equilibrata la sfida che darà il via al raggruppamento: la Repubblica Ceca sicuramente ha qualcosa in più rispetto all'Estonia in termini di qualità ed esperienza, anche se non va sottovalutato l'entusiasmo della giovane squadra di Sokk. Chiude la Lituania di Jonas Valanciunas. Sebbene siamo soltanto agli albori del girone, lo scontro tra Lituania e Ucraina potrebbe già essere definito al vertice, con la vincente che potrebbe lanciarsi verso il primo posto in classifica.