EuroBasket 2015, terza giornata: si gioca solo a Montpellier e Riga, Francia e Lituania per il tris

Dopo le prime due giornate di assoluto spettacolo, parziale riposo per l'EuroBasket 2015, che in vista del forcing finale vede in campo, in maniera alternata tra lunedì e martedì i quattro gironi: oggi è il turno di A e D, con la Francia che sfida la Polonia per il primato (live su Vavel dalle 20) ed il sorprendente Israele. In quel di Riga, invece, la Lituania vola verso il primato.

EuroBasket 2015, terza giornata: si gioca solo a Montpellier e Riga, Francia e Lituania per il tris
EuroBasket, terza giornata: si gioca solo a Montpellier e Riga

La prima fase a gironi di EuroBasket 2015 entra nel vivo ed oggi e domani il programma si sdoppia, concedendo alle 24 squadre impegnate un meritato riposo dopo le prime 48 ore a tutta birra. Si gioca soltanto in due campi quest'oggi, a Montpellier (A) e Riga (D), così come lo sarà domani per i gruppi B e C. Programma ridotto ma non per questo meno emozionante. Sei le partite, cinque delle quali vi presenteremo in questo articolo, mentre la Francia meriterà un'attenzione particolare.

Questo il programma odierno. 

Gruppo A

Si parte dalla sfida tra due delle deluse delle prime due giornate. Ci si aspettava sicuramente di più dalla Russia. Squadra che ha dimostrato di giocare male e di essere in una fase di regressione che, ad ora, non sembra conoscere fine. Monya e compagni stentano a carburare e la sfida di stasera contro la Finlandia è a tutti gli effetti un dentro o fuori. Lo sarà, tuttavia, anche per Koponen e soci, che dopo la bella partita contro la Francia (persa all'overtime), hanno pagato lo sforzo mentale concedendosi facilmente ad Israele (sorpresa se ce n'è una della competizione). Passiamo proprio alla squadra di Edelstein, che dopo aver superato i russi sono riusciti ad avere la meglio, anche abbastanza facilmente, dei finnici: ottima difesa, discrete le soluzioni offensive per Eliyahu e Mekel, protagonisti assoluti della vittoria. Di fronte, nella terza gara, gli israeliani affronteranno la Bosnia, che non è mai stata in partita contro la Francia ieri sera, e dovrà necessariamente trovare il guìzzo se vuole provare ad avere un'ultima chance di qualificazione. A Stipanovic sono affidate le chiavi offensive della squadra bosniaca: 15 di media per il centro del Trabzonspor, che però non riesce a tirarsi dietro il penultimo attacco del torneo dopo le prime due partite. Chiude il programma Francia-Polonia, sfida tra due squadra a punteggio pieno, che però come detto, tratteremo in apposita sede. 

Classifica: Francia 4, Israele 4, Polonia 4, Finlandia 2, Russia 2, Bosnia 2. 

Gruppo D

La giornata di Riga si apre invece con una gara sulla carta scontata. Anche se abbiamo visto in questo torneo che nessuna squadra ha vita facile contro le cosiddette squadra minori, la Lituania di Valanciunas, seconda per rimbalzi nel torneo e soprattutto prima per punti concessi, ovvero miglior difesa, affronta il Belgio, che ieri ha rifilato un trentello all'Estonia. Non la migliore versione della Lituania che conosciamo, che nonostante la bella vittoria di ieri sulla Lettonia padrona di casa, ha faticato più del dovuto contro l'Ucraina. Jankunas, Maciulis e Kalnietis spalleggiano bene il centro dei Raptors, ma la squadra di Kazlauskas non convince ancora del tutto. Di fronte la truppa belga ha rispettato i pronostici della vigilia, giocandosela contro la Lettonia nella prima giornata, ma cedendo il passo inevitabilmente, e stravincendo la sfida di ieri contro gli estoni. Gara proibitiva, che però la squadra di Lojeski e van Rossom che vuole provare il colpaccio in ogni caso. La sfida delle 18.30 propone invece un interessantissimo Rep.Ceca-Lettonia: i padroni di casa, spinti dal pubblico, sfideranno una delle sorprese in positivo del torneo. Certo, l'esperienza dei cechi era valore ben conosciuto, ma nessuno si sarebbe aspettato un gioco così bello ed esaltante da parte di Vesely e soci, che ieri hanno affondato l'Ucraina ed anche abbastanza agevolmente. Inoltre, la squadra di Ronen Ginzburg è una delle migliori anche a livello statistico (in questi dati vanno valutate però anche le avversarie non irresistibili e di primissimo livello: quinta per assist e punti segnati, quarta per rimbalzi catturati, seconda dietro la Lituania per punti concessi. Randle e Fesenko aspettano, infine, l'ultima gara di giornata per sbloccare la casella delle vittorie contro l'Estonia, che in entrambe le gare non ha dimostrato di essere al livello delle altre compagini del girone. 

Classifica: Rep-Ceca 4, Lituania 4, Belgio 3, Lettonia 3, Ucraina 2, Estonia 2.