EuroBasket 2015, day 4: Germania e Turchia per un posto agli ottavi, si gioca anche a Zagabria

Seconda giornata consecutiva a 'ranghi ridotti' ad EuroBasket 2015. Dopo le emozioni delle sfide dei gironi A e D di ieri, è tempo di vedere come si comporteranno le squadre dei raggruppamenti protagonisti a Berlino e Zagabria nella giornata di oggi. Scopriamo il programma odierno.

EuroBasket 2015, day 4: Germania e Turchia per un posto agli ottavi, si gioca anche a Zagabria
EuroBasket 2015, day 4: Germania e Turchia per un posto agli ottavi, si gioca anche a Zagabria

Per il secondo giorno di fila ad EuroBasket 2015 si gioca soltanto in due delle quattro città impegnate: da Montpellier e Riga ci sono arrivate le cartoline di partite che hanno regalato emozioni, rimonte e spettacolo, ed oggi da Berlino e Zagabria (gruppi B e C) ci aspettiamo almeno lo stesso trattamento. Partite di certo non decisive, ma che indirizzeranno notevolmente le sorti delle squadre impegnate sui rispettivi parquet. Di certo chi uscirà sconfitto non sarà a casa, ma vedrà abbastanza compromessa la propria posizione.

Scopriamo, assieme al programma odierno, il perché di tale discorso. 

Gruppo B (Berlino)

Si parte dalla Mercedes-Benz Arena di Berlino, dove il programma odierno apre i battenti con la sfida testa-coda tra Serbia ed Islanda. I serbi di Djordjevic sono a punteggio pieno, avendo battuto sia la Spagna che la Germania padrona di casa. Proprio quest'ultima partita ha messo in mostra le difficoltà della squadra balcanica a mettere sotto Nowitzki e compagni (complice una rilassatezza mentale eccessiva). A decidere la sfida è stato Bjelica con un canestro a pochi secondi dal termine e la sfida di oggi potrebbe ricalcare gli stessi temi della precedente. L'Islanda non dovrebbe avere moltissime chance, soprattutto dal punto di vista meramente fisico, visto che pagherà dazio sotto le plance dove i muscoli di Raduljca, Erceg, Kuzmic o chi per esso potrebbero fare la differenza. Tuttavia mai sottovalutare il cuore di un giocatore, anche se in questo caso non sono propriamente campioni. Pronostico chiuso, sulla carta, ma per fortuna quest'ultima conta relativamente poco. Il programma ordierno entra nel vivo con la sfida tra Germania e Turchia, che oltre alle due squadre in campo vedrà opposte numerose fazioni sugli spalti del palazzetto berlinese. La città è da sempre terreno fertile per gli sbarchi dei turchi e la comunità si sposterà decisamente in massa al palazzetto per sostenere Ataman ed i suoi. Partita da vivere tutta d'un fiato, senza una squadra che sia favorita sull'altra: deciderà Nowitzki o Ilyasova? Si chiude con Italia-Spagna, che verrà presentata a parte. 

Classifica: Serbia 4, Spagna 3, Italia 3, Turchia 3, Germania 3, Islanda 2. 

Gruppo C (Zagabria)

Segnerà le sorti dell'una o dell'altra la sfida che apre il gruppo C, dove la Slovenia di Zoran Dragic affronta l'Olanda. La vittoria sulla Georgia ha fatto tirare un grosso sospiro di sollievo agli sloveni, caduti nel finale contro la Croazia nella gara d'esordio. Di contro una Olanda sorprendente, che non solo ha battuto la Georgia, ma che si presenta oggi in campo senza velleità particolari se non quella di giocarsi la gara a cuor leggero (un pò come il Belgio ieri). Così come nel gruppo berlinese, anche a Zagabria ci sarà un testa-coda, che vedrà opposte Grecia e Georgia: Pachulia e soci devono vincere se vogliono avere speranze di ottavi di finale, ma superare Spanoulis e Antetokounmpo è sicuramente più facile a dirsi che a farsi. Pronostico che non è affatto chiuso, ma che guarda decisamente in terra ellenica. Infine, in serata, chiude la Croazia padrona di casa, che dovrà riscattare la sconfitta contro i greci. La Macedonia non dovrebbe presentare problemi enormi per Hezonja e compagni, anche se l'infortunio e l'assenza di Bogdanovic non fa dormire sonni tranquilli a Velimir Perasovic

Classifica: Grecia 4, Croazia 3, Slovenia 3, Olanda 3, Macedonia 3, Georgia 2.