Italbasket sconfitta dalla Serbia, Bargnani: "Sono stati migliori di noi"

Senza Belinelli e Datome, arriva la sconfitta per gli azzurri. Gentile: "Dobbiamo recuperare le energie e prepararci al meglio alla prossima partita"

Italbasket sconfitta dalla Serbia, Bargnani: "Sono stati migliori di noi"
Italbasket sconfitta dalla Serbia, Bargnani: "Sono stati migliori di noi"

L'Italia esce sconfitta con merito dalla sfida contro la Serbia 101-82 che chiude il girone a punteggio pieno conquistando il meritato primo posto. Con la qualificazione in tasca e provata dalla doppia battaglia con Spagna e Germania, e senza Belinelli, a riposo precauzionale, Bargnani e compagni si sono dovuti arrendere alla squadra di Sasha Djordjevic. Per gli azzurri, a meno di impresa islandese con la Turchia, sarà terzo posto nel girone B e quasi certamente ottavo contro Israele o Francia (se quest'ultima dovesse perdere).  Andiamo ad ascoltare le parole dei protagonisti

Andrea Bargnani: "Questa partita l'abbiamo giocata al 100%, tutti quelli che sono entrati hanno lasciato tutto in campo. La prima cosa che c'è da dire è che hanno giocato meglio di noi, sono stati più bravi e possiamo dargli meriito per la vittoria. L'unica cosa che potevamo fare meglio era limitarli in contropiede: sapevamo prima della partita che loro sono molto forti nelle ripartenze e li abbiamo lasciati correre troppo. Abbiamo fatto il loro gioco e quello lo abbiamo pagato. Per il resto l' impegno lo abbiamo messo e sono contento di come la squadra ha giocato".  Abitraggio differente da quello americano: "Sicuramente è diverso, sulle scelte arbitrali io non le commento mai, non porta nulla ed è poi inutile a fine della partita. Come sto? Fisicamente sto bene, ovviamente sono stanco come tutti i miei compagni abbiamo  dato tutto in queste giornate. Ora cancelliamo la sconfitta, come abbiamo cancellato le vittorie contro Spagna e Germania. Dobbiamo pensare solo alla prossima partita perchè saràdentro o fuori, è come una finale". Quasi sicuramente terzi, possibile avversari Francia o Israele, commenti a caldo? "Non chiedetemi di fare i calcoli, preferenza nessuna. Aspettiamo e vediamo cosa succede: chiunque incontreremo è dentro o fuori, quindi dobbiamo vincere, non abbiamo opzioni"

Alessandro Gentile: "Oggi ci tenevamo a giocare una buona partita, purtroppo la Serbia ci è stata superiore,sono stati bravi a metterci in difficoltà. E' un peccato perche volevamo chiudere il girone in maniera positiva, ma ormai la partita è finita e abbiamo perso. Abbiamo giocato rilassati? Non credo, meriti alla Serbia che ha giocato una grande partita. Noi dobbiamo analizzare gli errori che abbiamo fatto. Personalmente penso che quando andiamo in campo dobbiamo sempre dare il massimo a pescindere dagli altri risultati. Stasera lo abbiamo fatto, ma la Serbia ci è stata superiore. La Francia è una delle favorite per la vittoria finale in più gioca in casa sarebbe un bene evitarla, ma come ha detto il Mago ogni partita sarà dentro o furi ogni avversario sarà durissimo, dobbiamo recuperare l' energie e preparci al meglio alla prossima partita"