Eurobasket 2015, gli scenari degli ottavi di finale

Si è giunti alla seconda fase di Eurobasket 2015: a Lille, domani cominceranno gli ottavi di finali. Ecco i possibili scenari

Eurobasket 2015, gli scenari degli ottavi di finale
Eurobasket 2015, gli scenari degli ottavi di finale

Con gli ultimi incontri della fase è girono è terminata ieri la prima parte del torneo di EuroBasket 2015. Da domani cominciano gli ottavi di finale a Lille, città che ospiterà tutta la fase finale. Proviamo dunque ad analizzare i possibili scenari dei prossimi giorni.

Cominciando con la parte alta del tabellone, quella che si giocherà domani per intenderci, gli ottavi più equilibrati sono sicuramente Francia-Turchia e Lettonia-Slovenia. Sono i due ottavi “collegati” tra di loro e sono verosimilmente quelli più difficili da pronosticare. La Francia padrona di casa non è stata così brillante durante tutta la prima fase, mentre la Turchia, al contrario, ha messo in mostra un livello di gioco molto buono e una forma fisica smagliante. Per i transalpini non sarà dunque una partita da sottovalutare, ma al contrario da giocare con grande attenzione. Lettonia–Slovenia, in termini puramente tecnici, è invece la partita meno squilibrata del sabato europeo. Le due squadre hanno infatti disputato delle buone gare nella prima fase e, a questo punto della competizione, difficilmente caleranno d'intensità. 

Continuando con l'analisi dellla parte alta del tabellone, rimangono poi Spagna-Polonia e Grecia-Belgio. Ora, non ce ne vogliano né la Polonia di Marcin Gortat nè tanto meno il Belgio di coach Casteels, ma  ci sentiamo di dire che le squadre spagnola e greca sono decisamente una spanna sopra le rispettive avversarie. E, malgrado il team di Scariolo abbia avuto un girone fatto di alti e bassi, contro i polacchi è dura non immaginarlo vincitore. Stesso dicasi per la Grecia. Spanoulis, Antetokoumpo, Papanikolau e compagni bella stanno infatti bene fisicamente, sono un gruppo affiatato e di talento e sono gli  ovvi favoriti contro la sorpresa Belgio. Pronosticando dunque le vittorie anche di Francia e Slovenia, considerate favorite da chi scrive, gli ipotetici quarti di finale sarebbero dnque Francia-Slovenia e Spagna-Grecia. A questo punto, difficile immaginare l'evoluzione successiva del tabellone. I francesi sarebbero sempre i favoriti contro gli sloveni, mentre tra Spagna e Grecia potrebbe uscire una partita estremamente combattuta, dal pronostico quanto mai incerto.

Passando alla parte bassa del tabellone, partiamo subito con l'ottavo che ci riguarda più da vicino: Lituania-Georgia è una partita molto interessante dal punto di vista tecnico e tattico. I lituani sono decisamente i favoriti del match, anche in virtù di una Georgia non proprio irresistibile vista durante la fase a gironi. Qualora dovessero effettivamente avere la meglio i baltici, il successivo quarto di finale sarebbe contro la vincitrice dello scontro tra Italia e Israele. Partita difficile per gli Azzurri che, dopo le grandi vittorie contro Spagna e Germania, hanno giocato con il freno a mano tirato contro la Serbia. La condizione fisica non è delle migliori, ma i due giorni di riposo faranno decisamente bene ai ragazzi di Pianigiani. Dall'altro lato, c'è una squadra con enorme fiducia e con la consapevolezza di poter battere la propria avversaria grazie a un giusto mix di talento e organizzazione.

Gli ultimi due ottavi sono decisamente più facili da pronosticare, ossia Serbia-Finlandia e Croazia-Repubblica Ceca. Inutile girarci attorno, Serbia e Croazia sono le due grandissime favorite per queste due partite e quindi per il passaggio del turno. Finlandia e Repubblica Ceca non sembrano in grado di poter fermare le due corazzate dell'ex Jugoslavia. Dovessero poi effettivamente vincere, serbi e croati si ritroverebbero in un infuocato quarto di finale, decisamente vietato agli spettatori dal cuore debole.