Basket, Serie A: i risultati della prima giornata

Nella prima giornata della Serie A spiccano le vittorie di Sassari e Reggio Emilia, mentre la Reyer viene sconfitta a sorpresa da una buona Virtus Bologna.

Basket, Serie A: i risultati della prima giornata
Basket, Serie A: i risultati della prima giornata

Inizia subito con il botto la prima giornata della Serie A, che nella sua prima giornata annota le vittorie di Dinamo Sassari e Reggio Emilia, mentre per la Reyer Venezia arriva la seconda sconfitta stagionale dopo quella contro l'Olimpia Milano in Supercoppa. E allora andiamo a vedere cosa è successo nel weekend sugli otto campi chiamati ad ospitare le prime partite di questa nuova stagione.

SIDIGAS AVELLINO-CONSULTINVEST PESARO 77-73

Buona la prima per la Sidigas Avellino, che, dopo cinque anni, torna alla vittoria in una prima giornata di campionato grazie al trionfo per 77-73 ai danni della Consultinvest Pesaro. Una partita condotta quasi interamente dai padroni di casa, che, salvo per qualche passaggio a vuoto nel secondo periodo, sono riusciti a portare a casa i primi due punti grazie ai 20 punti di James Nunnally (prodotto dell'università di Santa Barbara e reduce dall'esperienza israeliana tra le fila del Maccabi Ashdod), ai tredici più otto rimbalzi di Taurean Green (ex Sigma Barcellona) e alla doppia-doppia di uno scatenato Riccardo Cervi (autore di 13 punti e 10 rimbalzi). Tra le fila di Pesaro inutili i 29 punti di McKissic (rookie uscito dal bacino di Arizona State) e i diciassette di Semaj Christon (reduce dall'esperienza in D-League con la maglia degli Oklahoma City Blue).

OPENJOBMETIS VARESE-PASTA REGGIO CASERTA 51-58

Partita dal punteggio basso in quel di Varese, dove i padroni di casa dell'Openjobmetis vengono sconfitti da Caserta con il punteggio di 51-58. A decidere il match sono stati senza dubbio i canestri dell'ex Virtus Roma Bobby Jones (unico giocatore bianconero ad andare in doppia cifra), che con la sua prestazione da 16 punti e 6 rimbalzi ha dato una svolta decisa alla partita. A Varese, invece, non bastano i diciotto punti di Maalik Wayns (prodotto dell'Università di Villanova) e gli undici del centro senegalese Mouhammad Faye (reduce dall'esperienza greca con le maglie di Ikaros Kallitheas, Panelefsiniakos, Rethymno).

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA-ENEL BRINDISI 85-78

Colpaccio anche per la Giorgio Tesi Group che sul suo parquet batte a sorpresa l'Enel Brindisi con il punteggio di 85-78. Decisivi per la vittoria dei padroni di casa i ventelli sfornati dal duo Preston Knowles-Alex Kirk e la grande difesa capitanata proprio da quest'ultimo, il quale ha concluso il match anche con 5 stoppate. Ottime anche le prove di Antonutti, Moore e Filloy, i quali hanno contribuito alla vittoria andando tutti in doppia cifra con rispettivamente quattordici, tredici e dieci punti messi a referto. Dall'altra parte buona prova complessiva per l'Enel Brindisi, a cui non bastano i quindici punti del duo Banks-Harris e che paga a caro prezzo la prestazione sottotono di Gagic, ancora in fase di ambientamento ed autore di cinque punti.

Alex Kirk (qui con la maglia dei Lobos in NCAA), uno dei grandi protagonisti della vittoria di Pistoia.

OBIETTIVO LAVORO BOLOGNA-REYER VENEZIA 69-65

La sorpresona della giornata è la vittoria di Bologna ai danni della Reyer Venezia, che colleziona la seconda sconfitta consecutiva dopo quella rimediata in Supercoppa contro l'Olimpia Milano. A risultare fatali per la Reyer sono stati gli ultimi tre minuti di gioco, dove la squadra lagunare ha perso le sue certezze in fase offensiva ed ha subito irrimediabilmente l'allungo decisivo di Bologna. Tra le fila dei bianconeri super prova di Pittman (ex giocatore dei Miami Heat), che ha contribuito alla vittoria con una prestazione da 19 punti, 9 rimbalzi e 27 di valutazione), e prezioso aiuto del duo Fontecchio-Ray, che con una combinazione di altri 21 punti e di giocate decisive nel finale hanno permesso alla propria squadra di strappare due punti preziosi. Tra le fila della Reyer, invece, l'unico giocatore ad andare in doppia cifra è stato l'ex senese Ortner (12 punti e 4 rimbalzi), mentre a risultare fatale è stato l'assenteismo nei minuti finali del duo formato da Goss e Peric, vere e proprie colonne portanti della selezione di Charlie Recalcati.

BETALAND CAPO D'ORLANDO-ACQUA VITASNELLA CANTU 73-65

Inizia bene anche il campionato della Betaland Capo D'Orlando, che sconfigge la Pallacanestro Cantù grazie alla super prestazione del lituano Simas Jasaitis (autore di 17 punti). Di seguito ecco il link per rivivere le emozioni del match (clicca qui).

BANCO DI SARDEGNA SASSARI-VANOLI CREMONA 97-90 (d.t.s.)

Grande spettacolo nella prima uscita dei campioni d'Italia in carica contro la Vanoli Cremona, che fa soffrire i sardi portandoli anche al supplementare ma che poi cadono inesorabilmente davanti alla grandezza di un immortale David Logan, che decide la sfida con ben otto punti messi a a segno nell'OT. Tra le fila dei giganti biancoblu vanno segnalate anche le ottime prestazioni di Joe Alexander (autore di ben 21 punti), Rok Stipcevic (diciasette per lui) e Marquez Haynes (ultimo giocatore in doppia cifra con i suoi quattordici punti messi a segno). Dall'altra parte grande prova collettiva di Cremona, che riesce a tenere testa ad una delle squadre più blasonate del campionato con i 18 punti di Turner e i 17 di Mian.

MANITAL TORINO-GRISSIN BON REGGIO EMILIA 72-96

Nel primo Monday Night grande vittoria per Reggio Emilia, che risponde alle vittorie delle altre outsider con un sontuoso 72-96 ai danni della Manital Torino, a cui non bastano i 16 punti di Mancinelli e i 18 di Ibe. Tra le fila della Grissin Bon, invece, da segnalare la fantastica prestazione della larga colonia italiana (Aradori, Della Valle, Aradori e Gentile), la quale mette insieme la bellezza di 56 punti e guida la squadra di Menetti ad una facile vittoria sul parquet di Torino. Di seguito ecco il link per rivivere le emozioni del match (clicca qui).

Anche se all'appello manca ancora il posticipo tra Milano e Trento, il quale si giocherà giovedì sera, di seguito vi proponiamo l'attuale classifica della Serie A:

Reggio Emilia, Sassari, Bologna, Pistoia, Avellino,Capo D'Orlando e Caserta 2, Milano e Trento 0*, Venezia, Pesaro, Brindisi, Cremona, Varese, Cantù, Torino 0.