NBA, Davis batte LeBron ai supplementari. Altanta vince facile sui Lakers

I Pelicans vincono in casa contro i Cavaliers dopo un overtime: trentelli per Davis e James. Ad Atlanta, LA torna a perdere

NBA, Davis batte LeBron ai supplementari. Altanta vince facile sui Lakers
NBA, Davis batte LeBron ai supplementari. Altanta vince facile sui Lakers

Solito venerdì notte pieno in NBA: si gioa anche alla Philips Arena di Atlanta, dove i padroni di casa battono facilmente i Lakers, e allo Smoothie King Center, dove invece i Pelicans hanno la meglio sui Cavs dopo un supplementare.

Los Angeles Lakers – Atlanta Hawks 87 – 100

Nel giorno della prima doppia doppia di D'Angelo Russell, i Lakers perdono malamente in quel di Atlanta, contro degli Hawks come sempre molto solidi, tosti e concentrati. Per i padroni di casa, avanti per tutta la partita, arrivano buone prestazioni da parte dei soliti noti, Millsap, Horford e Teague, autori rispettivamente di 15, 16 e 13 punti. Bene poi in uscita dalla panca, Bazemore, che ne mette 15, e Mike Scott, 14.

Per LA, oltre al già citato Russell, bene Clarkson e Lou Williams, con 13 e 18 punti. Anche il “Mamba” va in doppia cifra, 14 i punti, ma con le solite pessime percentuali. Per Atlanta si tratta della tredicesima vittoria, che le consente di tenere il passo nella Eastern Conference; per la peggior squadra della Western Conference, invece, è la sconfitta numero 16.

Cleveland Cavaliers – New Orleans Pelicans 108 – 114

A New Orleans va in scena il James - Davis di questa stagione: le due super star si danno battaglia per ben 58 minuti sul parquet dello Smoothie King Center, dal quale alla fine esce vincitore il più giovane dei 2. 114 a 108 dopo un tempo supplementare, una partita molto bella e, come lascia intendere il punteggio, molto equilibrata. Fatale per Cleveland, l'overtime, “perso” 3-9.

Anthony Davis MVP della partita, con 31 punti e 12 rimbalzi, con 13 su 22 dal campo, incluse 2 triple. Tra i suoi compagni, molto bene finalmente Eric Gordon, con 19 punti e 4-5 da 3, Tyreke Evans, con 14 punti e 10 assists, ed infine Ryan Anderson, che ne piazza 19. Dall'altro lato, ne piazza 37 il Re, 15 Love con 10 rimbalzi, e 18 il buon JR, che spara 13 triple, di cui 6 a bersaglio.