Eurocup, Milano vince contro Berlino e centra la qualificazione

L'Olimpia vince contro l' Alba e si qualifica alla fase successiva come prima nel girone..

Eurocup, Milano vince contro Berlino e centra la qualificazione
foto olimpia milano
EA7 Milano
91 78
Alba Berlino
EA7 Milano: McLean 13, Lafayette 12, Cerella NE, Kalnietis 7, Macvan 5, Magro NE, Cinciarini 7, Sanders 12, Jenkins 3, Barac 6, Simon 28.
Alba Berlino: Lowery 10, King 16, Akpinar 2, Kikanovic 10, Loncar 20, Vargas NE, Liyanage NE, Wohlfarth 2, Cherry 13, Zylka NE, Watt 5.
SCORE: 91-78 (24-29; 47-45; 69-57; 91-78)

Tripla gioia per l'Olimpia Milano che vince contro l'Alba Berlino 91-78, si qualifica agli ottavi di finale di Eurocup e conquista matematicamente anche il primo posto nel girone con un turno d’anticipo (complice la sconfitta dell’Aris a Klaipeda).  Man of the match Kruno Simon che con i suoi 28 punti ha condotto i suoi al successo. Repesa può sorridere anche per l'esordio in maglia biancorossa di Rakim Sanders, subito incisivo sia in attacco, ma soprattutto in difesa. 

Milano non inizia al meglio: fatica a trovare il canestro merito anche dell'Alba che con la pressione a tutto campo e la difesa aggressiva risponde presente. Dopo la schiacciata in contropiede di Lowery per il 4-10 ospiti, Repesa chiama immediatamente time out. Simon e Lafayette ricuciono lo strappo, ma è solo temporaneo, perchè la squadra di Obradovic continua a macinare punti  e tocca il massimo vantaggio berlinese, 9-19. Al minuto 02.49  fa il suo esordio Sanders: pronti e via si presenta al pubblico del Forum con un'importante tripla. L'EA7 ricuce pian piano lo strappo ospite, ma è l'Alba ha chiudere in avanti dopo i primi 10 minuti con il tabellone  che segna 24-29. Nel secondo quarto i biancorossi trovano il pareggio per la prima volta con Sanders, ma gli ospiti ritornano subito in vantaggio con le giocate di Loncar e King. Milano è lì, non molla e chiude il primo tempo avanti di due lunghezza 47-45 con un canestro di Barac allo scadere.

L'Olimpia inizia con un altro piglio il secondo tempo: più concentrata in difesa e più prolifera in attacco. I biancorossi così trovano il primo allungo del match,  58-49 con Obradovic costretto a chiamare time out. La squadra di Repesa continua a segnare, invece l' Alba muove la retina solo dalla lunetta e il terzo quarto si chiude con i padroni di casa sopra di 12 punti. 69-57. Berlino spara le ultime cartucce ad inizio quarto e si riavvicina pericolosamente con Loncar, ma l'Olimpia guidata dal suo leader Simon chiude definitavamente i conti. Gli ultimi minuti servono solo per fissare il risultato finale,  vittoria 91-78.