Trento sfiora il colpaccio in trasferta, ma vince Saragozza 85-83

La Dolomiti Energia viene sconfitta in terra iberica nel match di andata degli ottavi di finale di Eurocup. Non bastano i 22 di Wright e i 19 di Pascolo. Per gli spagnoli super prestazioni di Bellas, Sastre e Norel.

Trento sfiora il colpaccio in trasferta, ma vince Saragozza 85-83
CAI Saragozza
85 83
Dolomiti Energia Trento

La Dolomiti Energia Trento esce sconfitta da Saragozza col punteggio di 85-83, ma esce a testa altissima e con le possibilità di qualificazione assolutamente intatte. Padroni di casa trascinati da 4 giocatori in doppia cifra mentre per la squadra bianconera paga la pessima serata ai liberi (10/16). Lockett risponde con  5 punti a Norel e Bellas, Sanders e Wright portano Trento sul 6-11, Sastre e Norel trovano il fondo della retina prima che inizi lo show di Pascolo che porta Trento avanti 13-21 assieme a Wright. Il Saragozza colleziona palle perse, Sastre con una tripla prova a limitare i danni alla fine del primo periodo ma Lockett colpisce sulla sirena (18-28).

Sutton di tabella fa +13, l’ex Caserta Jelovac risponde con 5 punti di fila (23-31). Tuttavia Trento mantiene un vantaggio sulla doppia cifra grazie a Pascolo che continua a fare la voce grossa,ma una serie di palle perse e la schiacciata di Kravtsov e Linhart dall’arco costringono Trento al time out (36-41). Lockett e Pascolo da una parte e Sastre e Bellas dall’altra chiudono il primo tempo 44-45 in favore di Trento.

La coppia Norel e Tomas firma ad inizio terzo periodo un parzialone di 11-3 (55-48) che manda in tilt la formazione trentina, Sanders con 6 punti cerca di non far perdere contatto ai suoi. Pascolo trova il canestro del 60-55 ma gli spagnoli continuano a colpire da 3 con Sastre, ma Wright con 4 punti di fila tiene la partita in bilico (63-59). Botta e risposta tra Jelovac e Pascolo mentre Benzing si iscrive al festival spagnolo del tiro da 3 ma viene replicato da un caldissimo Wright (68-66).

Poeta segna i suoi primi 3 punti (68-70) ma Tomas risponde immediatamente e Linhart porta Saragozza sul +5 (75-70). Kravtsov domina a rimbalzo d’attacco mentre Sutton sbaglia dalla lunetta con un 1/2 e spreca una palla persa imbarazzante ma si riscatta con due penetrazioni decise che permettono a Trento di tornare a -1 (79-78). Tomas e Norel danno respiro a Saragozza, Pascolo non sbaglia dalla lunetta e Sanders segna la tripla della parità (83-83). A 1 secondo dallo scadere Bellas in penetrazione punisce la difesa bianconera e permette a Saragozza di vincere la gara di andata di misura col punteggio di 85-83. Ritorno per la Dolomiti tra le mura amiche martedi prossimo, occorre vincere di almeno 3 punti per passare il turno e affrontare la vincente di Milano-Banvit con i milanesi in vantaggio di 3 lunghezze.