EuroCup - Il Galatasaray la spunta nel finale: è semifinale! Bayern KO (72-59)

I turchi, dopo aver dilapidato nel terzo quarto un vantaggio di 18 lunghezze, archiviano la pratica semifinale negli ultimi minuti, ribaltando il -10 dell'andata grazie alla tripla di Guler e ai canestri e rimbalzi di un encomiabile Davis. Il Bayern spreca con Savanovic e Zipser nel finale, ma Pesic esce a testa altissima.

EuroCup - Il Galatasaray la spunta nel finale: è semifinale! Bayern KO (72-59)
Galatasaray
72 59
Bayern Monaco
Galatasaray: SCHILB 11, McCOLLUM 15, MICOV 12, EDGE, ARAR, LASME 2, CANTEKIN, GREEN 5, GULER 8, JERRELLS 5, KOKSAL, DAVIS 14. All: Ataman
Bayern Monaco: SCHMITT, THOMPSON 14, COBBS 2, RENFROE 12, ZIPSER 5, SAVANOVIC 4, GAVEL 9, JALLOW, MAYR, KLEBER, TAYLOR 3, BRYANT 14. All: Pesic
SCORE: 1Q: 23-14; 2Q: 16-11; 3Q: 11-20; 4Q: 18-14.
ARBITRO: BISSANG, JOSEPH [FRA] KOWALSKI, MARCIN [POL] GELLER, RENAUD [BEL]
NOTE: Ritorno dei quarti di finale di EuroCup. ABDI IPEKCI ARENA, Istanbul, Turchia.

Alla fine la spunta il Galatasaray. Esulta Ergin Ataman, che riesce a conquistare la semifinale dell'EuroCup ribaltando il -10 dell'andata nei minuti finale, nonostante le pessime percentuali nel tiro da tre che non gli hanno concesso di congelare un vantaggio di 18 lunghezze conseguito nel primo tempo. Esce a testa alta il Bayern Monaco di Pesic, che pecca nel finale quando manca di lucidità nelle conclusioni di Zipser e Savanovic. Non bastano Thompson e un Renfroe a fasi alterne. Alla fine, l'Abdi Ipekci Arena può scoppiare. 

Primo quarto perfetto della squadra di Ataman, che parte con un 5-1 di parziale lanciando un messaggio alquanto intimidatorio agli avversari. I bavaresi di Pesic, tuttavia, non mollano un colpo e con Thompson, Gavel e Renfroe. I padroni di casa pescano, ovviamente, dalla panchina e, grazie al solito apporto dell'Abdi Ipekci Arena, confezionano il parziale che da la prima spallata al match: Micov è tarantolato e piazza la tripla, prima che McCollum e Schilb chiudano fino al 21-10. I liberi di Gavel e Thompson consentono agli ospiti di chiudere solo sotto di nove. 

L'abbrivio sorride ai tedeschi, che tornano in campo con Zipser e Savanovic che sorprendono i padroni di casa (25-19). Il Galatasaray, scosso da Ataman, aumenta l'intensità difensiva ed allunga nuovamente cavalcando Davis in post basso per il nuovo più 10 turco. L'attacco del Bayern fatica oltremodo a trovare la via del canestro e, dopo due falli in attacco consecutivi, la palla persa di Renfroe vale il più 14 dei padroni di casa con Micov (9) dalla lunetta (35-21). In contropiede, a due dal termine, si sbloccano gli ospiti, ma Schilb, la difesa turca e le eccessive palle perse del Bayern consentono ai turchi di chiudere sul più 18 il primo tempo (43-25). 

I canestri di Bryant e Schilb aprono la ripresa, con il Galatasaray che sembra in grado di amministrare il cospicuo vantaggio ottenuto. La squadra di Ataman, tuttavia, si siede a metà frazione, forzando fin troppo la mano in attacco e rompendo i giri del motore: McCollum fallisce tiri aperti, Micov commette il quarto fallo in attacco. Il Bayern ci crede e rimonta, con uno splendido Gavel e soprattutto Thompson. Jerrells riporta il Galatasaray, con una fiammata ed una tripla, sul più 11, approfittando di un clamoroso errore di Renfroe in contropiede e di uno 0/2 dalla lunetta dell'ex brindisino, che si rifà sulla sirena per il 54-45 finale. 

L'Abdi Ipekci diventa la solita polveriera, zittita dalla tripla del -8 di Renfroe che riscatta gli errori precedenti. Il Galatasaray, dalla parte opposta, fallisce per tre volte le triple apertissime che cambierebbero l'inerzia della gara, mentre Zipser è glaciale dalla lunetta (58-50). Ataman sceglie il quintetto piccolo per aumentare l'intensità difensiva e provare a scardinare il bunker di Pesic. La gara sale di colpi: Micov torna in campo e piazza la tripla, Renfroe risponde dalla parte opposta. Le braccia iniziano a tremare, alla distanza escono i campioni con gli attributi: a Guler di certo non mancano e la tripla del 64-53 fa esplodere il catino turco. Taylor regala una speranza ai bavaresi, ma è ancora Davis, col gioco da tre punti, a far esultare Ataman a due e mezzo dal termine. Savanovic e Zipser falliscono da tre le opportunità del -8, ma è ancora Thompson col jumper, a riportare in semifinale i bavaresi (69-58) a 45" dal termine. Due liberi di Davis per il nuovo più 11, prima dell'errore decisivo di Savanovic e dei liberi di McCollum.