Basket, Champions League: anche Varese accede alla fase a gironi!

Varese supera il Benfica grazie alla differenza canestri nel round preliminare e raggiunge le già qualificate Sassari, Avellino e Venezia.

Basket, Champions League: anche Varese accede alla fase a gironi!
Melvin Johnson attacca il canestro

Passaggio del turno al cardiopalma per Varese, che dopo la vittoria per 75-72 in Portogallo, rischia fino all'ultimo secondo perdendo 82-80 e qualificandosi in virtù del punto di differenza.

Straordinario MVP della scorsa Lega A2 Damian Hollis (ha trascinato Brescia alla promozione), che realizza 21 punti e a tratti è immarcabile. Altrettanto bene ha fatto anche Derek Raivio (fratello di Nik visto a Legnano) che nel finale realizza la tripla del 70-73, poi tramutata in tiro da 2 per un piede sulla linea visto dall'arbitro.

Tra le fila di Varese invece molto bene hanno fatto i due lunghi Norvel Pelle e OD Anosike, che hanno catturato 9 rimbalzi a testa. Nella fase offensiva invece la squadra è stata trascinata da Chris Eyenga (15 punti) e Melvin Johnson (12 punti). Le loro percentuali però sono state abbastanza mediocri e dovranno alzarsi per poter competere nella fase successiva.

Il girone di Varese è tosto, con ottime squadre presenti come i greci del Paok, i lituani del Neptunas, i francesi del Lyon e i tedeschi dell'Oldenburg. Da non sottovalutare anche i polacchi del Rosa Radom. Abbordabili invece paiono i lettoni del Ventspils. L'ultima squadra del girone uscirà dal confronto tra i turchi dell'Usak e i rumeni del Cluj.

Nella stessa serata hanno guadagnato il pass anche i montenegrini del Mornar Bar che hanno ribaltato il risultato dell'andata ed eliminato i bosniaci dell'Igokea. Inseriti nel girone di Avellino, ora affronteranno i lituani della Juventus (anche loro qualificati ieri, dopo le due vittorie contro i portoghesi del Porto), la spagnola Tenerife, la belga Oostende, la croata Cibona, la serba Mega Leks e la francese Strasburgo.

L'ultima squadra che ieri ha guadagnato la qualificazione diretta è la finlandese Kataja, che ha perso in Svezia con il Sodertalje, ma all'andata aveva vinto con un confortante margine di 40 punti. Saranno ora inseriti nel girone di Venezia, che vedi presenti anche il russo Avtodor Saratov, l'israeliana Maccabi Rand, l'ucraina Khimik, la turca Pinar, la francese Le Mans e la vincente dello spareggio tra i bulgari Lukoil e la rumena Oradea.

L'ultima italiana Sassari invece incontrerà sul suo cammino la turca Besiktas, la tedesca Ludwigsburg, l'ungherese Szolnoki, la polacca Zielona Gora, il greco AEK Atene, la serba Partizan e la belga Spirou Charleroi.

Tra il 4 e il 6 ottobre si terrà l'ultimo turno di qualificazione. Otto le squadre impegnate nel doppio confronto:

Lukoil (Bulgaria) - Oradea (Romania)
Tartu Rock (Estonia) - Bakker Bears (Danimarca)
Usak (Turchia) - Cluj (Romania)
Tsmoki Minsk (Bielorussia) - Ironi (Israele)