Curiosità a spicchi - Le imbattute: otto squadre sul tetto d'Europa

"Chi fermerà la musica" cantavano i Pooh anni fa, chi fermerà invece queste otto squadre in questa loro stagione immacolata? Soprattutto chi sono queste otto squadre che non hanno ancora perso nei loro campionati nazionali? Andiamo a scoprirlo.

Curiosità a spicchi - Le imbattute: otto squadre sul tetto d'Europa
CURIOSITA' A SPICCHI - Le otto squadre con sole vittorie nel proprio campionato nazionale in questa stagione

In questo primo scorcio di stagione sono solo otto le squadre che in Europa non hanno mai perso nel proprio campionato nazionale. Non figurano in questa lista tante big d'Eurolega come il Real Madrid, in testa in Spagna ma sconfitto dal Barcellona, l'Armani Milano, in testa nel nostro campionato ma sconfitta dalla Reyer Venezia, e il Fenerbahce, che non conduce nemmeno in Turchia con due sconfitte al passivo (in testa alla classifica si trova l'Anadolu Efes con una sola sconfitta). 

Discorso a parte è da fare per la Stella Rossa, che oltre all'Eurolega partecipa anche alla Lega ABA. In questa competizione infatti è in testa con 15 vittorie e zero sconfitte, però è un campionato sovranazionale ed il suo vero campionato in Serbia inizierà nelle prossime settimane. Andiamo ora a scoprire le otto squadre, provenienti da sette nazioni differenti, che sono imbattute nei rispettivi campionati.

Addirittura due le squadre ancora senza sconfitte in Bielorussia. In testa alla classifica si trovano infatti il BK Grodno e il Borisfen Mogilev, entrambe con un record di 14-0. Questo primato per una delle due però durerà ancora poco, infatti il 13 gennaio è previsto il big-match che le vedrà contrapposte e deciderà chi delle due subirà la prima sconfitta stagionale in campionato. Fuori dal campionato però il Borisfen Mogilev ha già perso più match; infatti partecipano anche alla Lega Baltica, dove il record è impietoso: zero vittorie e nove sconfitte, relegati all'ultima posizione e già eliminati dalla competizione.

In Georgia è la Dinamo Tbilisi ad aver eseguito un cammino pulito, senza nessuna sconfitta nelle prime dodici partite stagionali. Anche in questo caso il livello del campionato non è paragonabile con i principali campionati europei, basta ricordare il caso della Vita Tbilisi, squadra che lo scorso anno ha preso parte alla VTB League collezionando solo sconfitte. Banco di prova importante per la Dinamo Tbilisi sarà il match contro i diretti inseguitori del Kutaisi il 29 dicembre, match da vincere per rimanere imbattuti. 

Ad inizio stagione probabilmente nessuno avrebbe scommesso su un cammino immacolato di una squadra che non fosse il Bayern Monaco o il Brose Bamberg in Germania. Dopo quattordici giornate però nessuna delle due è ancora imbattuta è il record di 14-0 è detenuto dalla sorprendente compagine del Ratiopharm Ulm. Dopo aver vinto contro il Brose, proprio nella giornata di oggi Ulm incontrerà il Bayern Monaco, che insegue a due vittorie di distanza. Sarà un banco di prova natalizio di tutto rispetto, che potrebbe consolidare le loro ambizioni. Fuori dal territorio nazionale Ulm però ha perso quattro partite in Eurocup, riuscendo comunque a passare al secondo turno e continuare la propria permanenza nella competizione europea.

Nel campionato greco da anni imperversa la sfida tra il Panathinaikos e l'Olympiacos. Entrambe infatti dominano sulle avversarie e si contendono il primo posto in classifica. In questa stagione è l'Olympiacos a farla da padrona con undici vittorie a fronte di nessuna sconfitta. I greci, in cui milita il nostro Daniel Hackett (infortunato fino a fine stagione e stringiamo le dita che recuperi almeno per EuroBasket), hanno comunque perso cinque partite in Eurolega, ma visto il livello della competizione non possono essere sicuramente rimproverati.

Qualcuno storcerà il naso vedendo il Kazakhistan inserito fra nazioni europee, ma da anni l'Astana, squadra più importante nella nazione, prende parte a competizioni europee ed in questa stagione pure il Barsy Atyrau sta giocando nella Lega Baltica. E' proprio l'Astana in testa alla classifica del campionato nazionale, composto da sole tre squadre (il Kaspiy Aktau è la terza), con otto vittorie e nessuna sconfitta. Peraltro l'Astana conta fra le proprie fila numerosi giocatori con anni di esperienza tra squadre italiane. Il playmaker è Robert Lowery, che ha giocato per un anno in A2 a Trapani. La guardia titolare è Ian Miller, ragazzo esploso in A2 con Jesi e che nelle ultime due stagioni ha giocato anche a Verona e a Torino in A1. Il centro titolare è Roderick Odom, nella scorsa stagione alla Virtus Bologna in A1, e la sua riserva è Ousman Krubally, che ha giocato in A2 a Legnano e nella scorsa stagione in A1 con Venezia. Fuori dai confini nazionali l'Astana ha già collezionato 5 sconfitte in VTB League, a fronte però di 5 vittorie che la piazzano in zona playoff.

In Lettonia da anni domina oramai il VEF Riga, squadra che annovera sempre fra le proprie fila alcuni giocatori della nazionale e che compete anche in VTB League. Il record è di nove vittorie e zero sconfitte, ma ci sono parecchie partite ancora da recuperare visto che le altre squadre hanno giocato tutte fra i 13 e i 14 match. Tra le loro fila troviamo Abdul Gaddy, nella scorsa stagione alla Virtus Bologna, e Janis Blums, lo scorso anno importante elemento di Avellino. In VTB League il record è di 4-5, con un posizionamento a ridosso della zona playoff.

Anche in Polonia in testa al campionato si è piazzata una sorpresa assoluta. Infatti al primo posto non si trova lo Zielona Gora, squadra da anni impegnata nelle competizioni europee di spicco (tanti anni di Eurolega e quest'anno compete in Champions League), ma il Polski Cukier Torun. Questi ultimi hanno collezionato dodici vittorie a fronte di nessuna sconfitta e detengono addirittura tre vittorie di margine sulla seconda (lo Zielona Gora per l'appunto, che affronteranno nel prossimo match il 7 gennaio).  Anche qui ritroviamo alcuni giocatori passati per l'Italia: Kyle Weaver, nella scorsa stagione a Roseto, e Obadiah Trotter, passato da Brindisi.