FIBA Champions League, Johnson trascina Varese alla vittoria contro l'Usak (85-77)

La guardia americana inanellando ben 22 punti trascina il roster lombardo al successo contro la squadra turca, alla quale non bastano i 18 punti di Auguste. Per Varese è la seconda vittoria consecutiva, mentre per l'Usak è la terza sconfitta di fila.

Varese
85 77
Muratbey Usak Sportif
Varese: Johnson 22 (3/7;4/9;4/4) Anosike 6 (1/2;4/6 TL) Maynor 11 (4/6;0/2;3/3) Avramovic 7 (2/4;1/3) Pelle 17 (5/7;7/10 TL) De Vita Cavaliero 8 (1/2;2/4) Kangur 2 (1/1) Lo Biondo Canavesi Ferrero 3 (1/2 3P) Eyenga 9 (3/4;1/1)
Muratbey Usak Sportif: Auguste 18 (5/14;8/12 TL) Ademoglu Kavaklioglu 3 (0/1;1/1) Candan 10 (2/2;1/4;3/4) Harrison 5 (1/4;1/6) Freimanis 11 (3/8;1/2;2/2) Vasiliauskas 14 (2/5;3/3;1/3) Sonmez (0/2 3P) Demirel 2 (1/1;0/2) McKissic 14 (6/8;0/5;2/2)
SCORE: 24-17; 45-37; 69-56. Tiro da 2p: Varese (20/33) Usak (20/43). Tiro da 3p: Varese (9/21) Usak (7/25). Tiri liberi: Varese (18/23) Usak (16/23). Rimbalzi: Varese 34 Usak 33

L'Openjobmetis Varese era costretta a vincere per sperare ancora nella qualificazione all'Eurocup ed evitare l'eliminazione. Il roster di Caja ha così sfoderato una gran prestazione grazie alla quale è riuscita a superare la squadra turca dell'Usak Sportif. Il coach di Varese, per raggiungere l'obiettivo prefissato, sceglie uno "starting five" composto da Maynor, Ferrero e Johnson per il gioco dal perimetro, con Eyenga a sostegno di Anosike nel pitturato. Bulkaz invece si affida a Kavaklioglu in cabina di regia, con Harrison  e McKissic  ai suoi lati, e Candan ed Auguste a far valere la propria fisicità all'interno dell'area.

La partita si apre con i 5 punti consecutivi messi a segno da Anosike, il quale sfrutta l'approccio sbagliato dell'Usak che realizza il primo canestro solamente dopo tre minuti e mezzo con la tripla di Harrison. Johnson segna i suoi primi punti nella sfida con un tiro da oltre l'arco, ma i turchi reagiscono riportandosi ad un solo possesso di distanza (14-11). Varese prova a fermare il buon momento degli avversari con la stoppata di Pelle su Auguste, il quale viene fermato anche successivamente dal n.5 di casa. Johnson e Cavaliero con due triple consecutive riallungano in favore dei lombardi, poi Freimanis e Pelle chiudono il primo quarto andando a segno dalla lunetta, sigillando così il risultato sul 24-17 per Varese.

La seconda frazione di gioco inizia con Pelle che si mette ancora in mostra con una nuova stoppata su Freimanis, poi Demirel segna i primi due punti del quarto con un piazzato, ma dall'altra parte gli risponde subito Cavaliero dal perimetro. Sul punteggio di 29-19 Bulkaz decide di chiamare il time-out, ma dopo il minuto di sospensione è ancora Varese ad andare a segno con la tripla di Avramovic. Nonostante l'ampio vantaggio Caja decide di fermare il gioco per rendere ancora più fluida la manovra d'attacco dei suoi. La pausa fa bene ai turchi che tornano sotto la doppia cifra di svantaggio grazie alla tripla di Vasiliauskas. La guardia lituana dell'Usak continua il suo buon momento andando a segno nuovamente da oltre l'arco e Caja per porre un freno alla rimonta dei turchi decide di chiamare il time-out.

Dopo il minuto di sospensione Candan e Johnson realizzano da dentro l'area fissando il risultato sul 40-34 per i padroni di casa. Bulkaz, per non permettere agli avversari di allungare nuovamente, decide di fermare il gioco. Alla ripresa Maynor protesta troppo animatamente con gli arbitri per un fallo non fischiato su Pelle ed allora la terna arbitrale decide di assegnargli un tecnico. Dalla lunetta va Vasiliauskas che non sbaglia, poi sul possesso successivo Eyenga si rende autore di una importante stoppata su Freimanis. Il centro lettone si riscatta poco dopo con un appoggio a tabellone, ma nel finale chiude questa seconda frazione di gioco Maynor con un'azione da tre punti che vale il 45-37 in favore di Varese.

Il secondo tempo vede l'Usak accorciare immediatamente le distanze con i canestri di McKissic e Freimanis, poi dopo due minuti di gioco Eyenga sblocca la situazione in casa Varese con un'ottima penetrazione nell'area avversaria. I padroni di casa provano a consolidare il vantaggio con l'ennesima stoppata di Pelle su Auguste, poi sul punteggio di 55-44 Bulkaz decide di chiamare il time-out. Dopo la pausa Kangur palesa un eccessivo nervosismo che paga con un tecnico che porta in lunetta Vasiliauskas, il quale non si dimostra particolarmente preciso. Johnson con la tripla torna ad allungare in favore dei lombardi, che poi chiudono le linee di difesa con la stoppata di Pelle su McKissic.

Sul punteggio di 62-49 il tecnico turco chiama il time-out, ma al rientro sia McKissic che la panchina dell'Usak protestano con la direzione arbitrale per il metro utilizzato ed allora gli arbitri decidono di fischiare ben due tecnici, che portano in lunetta Johnson, il quale dalla lunetta non sbaglia. Dall'altra parte è Avramovic ad esagerare con le contestazioni per un fallo non fischiato a suo favore ed anche in questo caso la terna arbitrale decide di assegnare un tecnico, che non viene però sfruttato da Vasiliauskas, il quale sbaglia il libero. Freimanis, con la tripla, prova a far tornare in partita l'Usak, ma nel finale Johnson chiude la frazione con un canestro da oltre l'arco fissando così il punteggio sul 69-56 in favore dei padroni di casa.

Varese apre l'ultimo quarto con un parziale di 6-0 grazie alla tripla di Ferrero ed ai tre punti di Pelle, che poi si rende protagonista di una stoppata su Auguste. Dopo due minuti di gioco Vasiliauskas realizza il primo canestro della frazione in favore dell'Usak andando a segno da oltre l'arco. Maynor si rende autore di un fallo antisportivo su McKissic e per evitare il proliferarsi di un eccessivo nervosismo decide di chiamare il time-out. Dopo il minuto di sospensione Candan accorcia le distanze con una tripla, ma dall'altra parte gli risponde nella stessa maniera Eyenga, portando così Bulkaz a fermare il gioco. Alla ripresa Kavaklioglu, con un tiro da oltre l'arco, e Auguste, col piazzato, riportano l'Usak sul -12 (83-71), costringendo Caja a chiamare il time-out. Dopo il minuto di sospensione Auguste e Johnson vanno a segno con i liberi chiudendo la sfida sul punteggio di 85-77 per Varese.

Nella squadra varesotta ci sono da sottolineare i 22 punti di Johnson, i 17 di Pelle e gli 11 di Maynor, mentre per i turchi non bastano i 18 punti di Auguste, i 14 di Vasiliauskas e McKissic, gli 11 di Freimanis e i 10 di Candan. Varese chiuderà la fase a gironi contro l'Oldenburg, mentre l'Usak Sportif ospiterà il Lyon-Villeurbanne