Dopo l'annuncio di settimana scorsa, emergono nuove notizie sulla BIG3

In continua evoluzione la nascita della lega di pallacanestro 3vs3 che riunirà ex-giocatori NBA e permetterà di rivedere i campioni del proprio passato in campo. Emergono nuovi nomi ed il regolamento della competizione.

Dopo l'annuncio di settimana scorsa, emergono nuove notizie sulla BIG3
Dopo l'annuncio di settimana scorsa, emergono nuove notizie sulla BIG3

Mercoledì 11 gennaio al Sheraton Times Square Hotel di New York City, il rapper Ice Cube e il suo socio Jeff Kwatinetz hanno ufficialmente annunciato la nascita della prima lega 3vs3 al mondo di pallacanestro: la BIG3.

In realtà la prima anticipazione era stata data durante The Vertical, podcast diretto dal famoso insider Adrian Wojnarowski, nel mese di dicembre. L'annuncio ufficiale ha generato grande seguito, soprattutto sui social e pare che nelle prossime settimane il direttore esecutivo del progetto Roger Mason terrà parecchi meeting con ESPN, CBS, Fox e Turner Sports (che gestisce NBA.com). La lega infatti interessa parecchio ai media, soprattutto visto che è collocata nel periodo di pausa di NBA e NCAA, ed il grande risalto che ha generato la rende appetibile.

Le prime parole rilasciate da Ice Cube, ideatore del progetto sono state le seguenti: "E' brutto vedere il tuo giocatore preferito ritirarsi. Non c'è nulla di peggio, soprattutto se sai che potrebbe dare ancora qualcosa al gioco. Mio padre mi ha sempre detto che se non pensi in grande, sarai sempre un uomo piccolo. Così mi è venuta questa grossa idea. Si tratta semplicemente di portare sul grande schermo un tipo di pallacanestro con il quale sono cresciuto e che amo: la pallacanestro 3 - 3."

CALENDARIO - La lega si comporrà di 8 squadre composte da 5 giocatori. Queste si incontreranno tutte nel giro di 8 settimane, alle quali seguiranno altre due settimane di playoff. Ogni settimana ci saranno quattro partite, tutte giocate nella stessa località. I playoff corrisponderanno ad una partita ad eliminazione diretta, alla quale seguirà la finale nella settimana successiva. Le partite si giocheranno sui diversi campi di NBA, a partire dal 24 giugno, data ufficiale della prima partita. 

REGOLAMENTO - Il regolamento sarà leggermente differente rispetto alla pallacanesto 5 - 5. Infatti saranno ammessi nelle squadre solo giocatori con più di 30 anni. Le squadre saranno composte tramite un Draft che si terrà nei primi giorni di marzo, quando saranno chiari i partecipanti alla competizione (anche se alcuni hanno già confermato, tanti grandi nomi di cui parleremo poi).
Innanzitutto ci sarà una linea nuova, oltre la quale il tiro varrà ben quattro punti. Questa sarà esterna a quella del tiro da tre e probabilmente equivarrà ad un tiro da centrocampo. In caso di rimbalzo difensivo (con tocco precedente del ferro), la palla diventerà giocabile una volta oltrepassata la linea dei tre punti, mentre in caso di palla rubata (o stoppata o airball) non bisognerà tornare indietro e la palla sarà immediatamente giocabile.
I giocatori non avranno un limite di falli, ma verranno però conteggiati i falli di squadra. Infatti dal quinto fallo in poi, saranno assegnati due tiri liberi più possesso aggiuntivo alla squadra avversaria.
In caso di fallo su tiro sarà rispettata la regola del basket (fallo su tiro da due sarà sanzionato due tiri liberi, fallo su tiro da quattro sarà sanzionato con quattro tiri liberi). In caso di fallo tecnico verranno assegnati due tiri liberi più possesso, però se verrà sanzionato un secondo fallo tecnico i tiri liberi assegnati saranno quattro più possesso.
La prima squadra che arriverà a 30 punti farà scattare in automatico l'intervallo di fine primo tempo. La prima squadra che arriverà a 60 punti vincerà il match, a patto che abbia almeno 4 punti di vantaggio sugli avversari, altrimenti si andrà ad oltranza finchè non verrà raggiunto il +4 da parte di una delle due squadre. 

TRE COACH - Sono già stati resi noti i primi tre nomi dei coach che alleneranno le squadre. Il primo è quello di Gary Payton, storico giocatore dei Seattle Supersonics, che dirigerà uno dei team dalla panchina. Il secondo è quello dell'hall of famer George Gervin, ex-player con alle spalle oltre ventimila punti segnati con i San Antonio Spurs e anche una stagione in Italia con la Virtus Roma. Il terzo allenatore, che però si registrerà anche come giocatore, sarà Allen Iverson, play storico dei Philadelphia 69ers, che ha deciso da subito di appoggiare la BIG3 ed esporsi in prima persona per attrarre ex-giocatori. 

I PRIMI NOMI DEI PARTECIPANTI - Assolutamente eccellenti i primi nomi di coloro che parteciperanno nella lega. Ha confermato la sua partecipazione Chauncey Billups, ex-campione NBA con i Detroit Pistons, che rivestirà il ruolo di capitano di una delle squadre, al pari di Mike Bibby, playmaker che permise a Sacramento di raggiungere un record di 61-21. Altri capitani saranno Rashard Lewis, star NBA e campione nel 2013 a Miami, Kenyon Martin, fresco di ritiro, e Jermaine O'Neal. Sono ancora vacanti due posti da capitani e pare che la BIG3 stia trattando con grandi nomi del calibro di Tracy McGrady, Gilbert Arenas, Vince Carter oltre a campioni  ritirati di recente come Kobe Bryant, Kevin Garnett e Tim Duncan
Oltre ai precedenti capitani, sono già stati annunciati anche quattro co-capitani: "White Chocolat" Jason Williams, Stephen Jackson, Corey Maggette e Bonzi Wells. Altri nomi caldi paiono essere quelli di Ray Allen, Metta World Peace, Rasheed Wallace, Shawn Marion, Shane Battier e Antawn Jamison.
Si è tirato fuori invece Charles Barkley, che si è autodefinito troppo vecchio e grasso per partecipare, offrendosi però per un posto da commentatore, ruolo che già occupa per la NBA nello show Inside the NBA dal 1989.

OBIETTIVO OLIMPIADI? - La pallacanestro 3vs3 è stata recentemente introdotta negli Asian Games e pare sia già stata fatta la richiesta per introdurla nel programma olimpico a partire dal 2020 o al massimo 2024. I primi pareri sono stati positivi, soprattutto visto che i Mondiali di basket 3vs3 già esistono e sono organizzati da FIBA, che si occupa della maggior parte delle manifestazioni legate alla pallacanestro.