Serie A2, Trapani è corsara a Scafati: sbancato ancora il Pala Mangano

Non riesce a trovare il secondo successo consecutivo in casa la Givova Scafati che cede il passo ad una cinica Lighthouse Trapani.

Serie A2, Trapani è corsara a Scafati: sbancato ancora il Pala Mangano
Fonte foto: Vavel Italia
Givova Scafati
69 74
Lighthouse Trapani
Givova Scafati: Dobbins, Crow, Izzo, Lupusor, Fantoni, Naimy, Ammannato, Jackson, Metreveli, Santiangeli. All. Perdichizzi
Lighthouse Trapani: Mays, Longo, Renzi, Tavernelli, Simic, Nicosia, Ondo, Ganeto, Viglianisi, Filloy, Crockett. All. Ducarello

È un successo importantissimo quello maturato stasera per la Lighthouse Trapani: la squadra di Ducarello rilancia nel migliore dei modi le ambizioni playoff ed ora, a quota 24, può guardare al futuro con grande positività.

Discorso differente, invece, per la Givova Scafati sempre più immischiata nelle sabbie mobili dei playout; con le squadre avanti in classifica che continuano a vincere e alla luce dell'ennesimo insuccesso di questa sera, pensare ad una salvezza senza passare per gli spareggi sempre assai complicato.

LA CRONACA - Crockett parte fortissimo con 4 punti nelle prime due azioni trapanesi della partita. Scafati però impatta nuovamente il punteggio dopo lo 0-0 iniziale grazie ad un contropiede chiuso da Dobbins e poi con un facile appoggio di Fantoni. La Lighthouse tocca il massimo vantaggio di +8 (14-22) proprio sullo scoccare della sirena di primo quarto con una tripla di Filloy.

Ancora Crockett inizia bene e con una bomba porta i suoi sul 16-25. Entra finalmente in gara Naimy per la Givova e con un parziale di 6-0 firmato unicamente da lui riporta i giallo-blu a -3 (22-25). I punti due e tre di un finora assente Jackson ridanno la parità a Scafati sul 29-29. La risposta siciliana arriva tempestiva con un break di 10-0, giunto specialmente grazie a un Renzi che sotto i tabelloni fa valere bene il suo tonnellaggio: Scafati non segna più per oltre 3' e la Lighthouse ne approfitta toccando il +10 (29-39). Quasi sulla sirena, Lupusor mette una tripla che conduce le squadre negli spogliatoi sul 32-39.

Sono 6 i punti di Renzi in avvio di terzo periodo e sono quelli che permettono a Trapani di volare ad 11 lunghezze avanti (34-45). Per via di qualche fischio arbitrale dubbio entra prepotentemente in gioco il PalaMangano e i cinque giallo-blu in campo hanno un moto d'orgoglio: spinta dal proprio pubblico Scafati torna vicinissima sul 44-47, al 26'. Gli ospiti si fanno sopraffare dalla bolgia provocata dai circa 1500 scafatesi e non trovano più la via del canestro; la Givova, invece, gioca sempre più sulle ali dell'entusiasmo e chiude per la prima volta avanti un periodo sul parziale di 54-51.

Fonte foto: Vavel Italia
Fonte foto: Vavel Italia

La squadra di Ducarello, tuttavia, rientra sul parquet con il giusto atteggiamento e pronti via infila un in incisivo 12-0 (54-63) che fa barcollare i padroni di casa. A metà periodo, punti di differenza imposti da Trapani sembrano essere incolmabili per Scafati quando lo score indica 56-66 per gli ospiti. A piccoli passi, però, i giallo-blu provano a rientrare e a 3' dal termine la gara è ancora in bilico (64-68). La Givova, però, spreca diversi attacchi ed è oro che cola per la Lighthouse che ora ha dalla sua anche l'amico cronometro. Un 3/4 dalla lunetta mette un solo possesso di divario tra le squadre (67-70), a 40".

Viglianisi da una parte e Ammannato dall'altro trovano il fondo del secchiello e si è nella stessa situazione di poca fa, anche se ora mancano solo 15". Nonostante un 1/2 di Mays dalla linea della carità, Dobbins sbaglia la possibilità di andare a -1 dall'altra metà campo ed è notte fonda per Scafati: Trapani vince in trasferta per 69-74.