Polonara saluta la Summer League: lieve acciacco, subito in Italia

Problema fisico per PolonAir prima della sfida tra Bucks e Kings. C'è da preparare il ritiro pre-Europei e l'esperienza a Sassari, presa una misura precauzionale.

Polonara saluta la Summer League: lieve acciacco, subito in Italia
Polonara saluta la Summer League: lieve acciacco, subito in Italia

È durata pochi giorni, e non è stata nemmeno troppo fortunata la prima avventura nella carriera di Achille Polonara negli Stati Uniti. Il giocatore nativo di Ancona, che subito dopo la fine della stagione ha concluso la propria esperienza tra le fila della Grissin Bon Reggio Emilia per diventare un nuovo elemento del roster del Banco di Sardegna Sassari, ha dovuto dare ufficialmente l'addio alla NBA Summer League in quel di Las Vegas. La motivazione è presto detta: al momento di concludere l'ultima sessione di allenamento con i 'suoi' Milwaukee Bucks, in vista della sfida della scorsa notte contro i Sacramento Kings, Polonara ha avvertito un leggero problema fisico proprio nei minuti finali. Un problema fisico che lo ha dunque costretto a saltare la partita, ma soprattutto a prendere il primo aereo per l'Italia e dunque a porre fine alla sua esperienza Oltreoceano, che anche prima di questo infortunio non era stata particolarmente ricca di soddisfazioni.

Nonostante ci fosse una certa attesa sulla presenza del giocatore italiano tra le fila dei Milwaukee Bucks, infatti, Polonara ha sempre assistito dalla panchina alle tre partite disputate fino a quel momento dai suoi compagni, senza mettere insieme neppure un secondo di impiego in gara. Potremmo dunque dire che il fastidio fisico che ha costretto l'ex giocatore della Pallacanestro Reggiana a lasciare gli States sia stato come la ciliegina su una torta decisamente indigesta, visto che lo stesso Achille puntava e non poco su questa breve ma intensa esperienza per mettersi alla prova con giocatori più esplosivi - e forse più talentuosi - rispetto a quelli che affronta da qualche anno nel nostro campionato. In ogni caso, ci sarà per lui tempo e spazio per provare a misurarsi con la dimensione americana del basket, anche se prima ci sono da fare cose un po' più importanti per il proseguio della sua carriera.

Come ad esempio il raduno con la Nazionale guidata da Ettore Messina, che tra poco più di un mese inizierà il lavoro in vista dei prossimi Campionati Europei, dove gli azzurri puntano a fare bene dopo la mezza delusione della scorsa rassegna continentale, conclusa solo ai quarti di finale con la sconfitta all'overtime contro la Lituania, e soprattutto con il torneo pre-olimpico che vedeva l'Italia giocare in casa (a Torino) ma che non ha dato la qualificazione, con la sconfitta contro la Croazia. E poi, per Polonara, c'è da cominciare nel migliore dei modi anche la sua prima esperienza lontano da Reggio Emilia, con la Dinamo Sassari che ha fatto un investimento importante per portarlo alla corte di coach Pasquini, rendendo ancor più competitiva la rosa della formazione sarda, che spera di tornare ai fasti dell'inizio del decennio in cui ha giocato per vincere scudetti e coppe.