Eurobasket 2017 - Schroder trascina, Germania ok sull'Ucraina (75-63)

32 punti del giocatore degli Atlanta Hawks decisivi per l'esordio positivo dei tedeschi in questo Europeo. Non basta dall'altra parte un primo quarto da soli 9 punti subiti.

Eurobasket 2017 - Schroder trascina, Germania ok sull'Ucraina (75-63)
Eurobasket 2017 - Schroder trascina, Germania ok sull'Ucraina (75-63)
Germania
75 63
Ucraina
Germania: Lo 5, Voigtmann 8, Staiger 2, Tadda 2, Theis 7, Benzing 17, Schroder 32, Akpinar, Barthel 2, Thiemann, Heckmann ne, Hartenstein ne.
Ucraina: Pustozvonov 6, Kolchenko 5, Lukasov, Otverchenko 8, Lypovyy 2, Korniyenko 2, Bobrov 5, Zaytsev 4, Kravtsov 3, Pustovyi 11, Koniev 5, Mishula 12.
SCORE: QUARTI: 9-16, 39-33, 58-47
NOTE: Gara valida per la prima giornata del Gruppo B di Eurobasket 2017. Giocata a Tel Aviv (Israele).

Inizia con il piede giusto l'Europeo per la Germania, che nella partita che ha inaugurato il Gruppo B di EuroBasket 2017 supera di slancio l'Ucraina e ottiene i primi punti come da pronostico. La Nazionale tedesca ha superato lo stato di empasse dato dai primi dieci minuti di gioco in cui sembrava esserci un tappo sul canestro avversario, prima di scatenarsi e di ottenere un successo che darà certamente spinta alle speranze della compagine guidata da Chris Fleming, che alla sua prima uscita senza il clamoroso talento e la leadership di Dirk Nowitzki parte con il piede giusto in questa rassegna continentale. Neanche a dirlo, a trascinare la Germania fino alla vittoria in questo pomeriggio di Tel Aviv è stato Dennis Schroder, che con ben 32 punti e una percentuale al tiro altissima ha fatto letteralmente impazzire la difesa ucraina, mentre dall'altra parte del campo le doppie cifre di Mishula e Pustovyi non è bastata alla compagine guidata dal commissario tecnico Yevgen Murzin.

Come detto, è stata pessima la partenza della Germania e molto buona quella dell'Ucraina in questa partita. I tedeschi ci mettono oltre tre minuti prima di trovare il loro primo canestro, ma nel frattempo i loro avversari sono già sul 6-0 grazie a Mishula, il quale poi mette un'altra tripla che vale il 9-2. Il grande dinamismo degli uomini di coach Murzin mette in difficoltà la compagine tedesca, che non trova varchi in attacco pur riuscendo a registrarsi nella propria metà campo. Pustovyi mette il layup del nuovo +7 e allora Fleming è costretto a cercare risorse in panchina, ma è una tripla di Schroder a togliere le castagne dal fuoco e a riavvicinare la Germania. Koniev allarga nuovamente la forbice, poi la bomba di Zaytsev chiude il quarto sul 16-9. Nel secondo periodo, però, emerge in maniera chiara la differenza di valori in campo. La Germania inizia a segnare con continuità, Lo apre la rimonta ed è ancora Schroder da tre punti a minacciare gli equilibri difensivi ucraini. Kolchenko rende pan per focaccia, poi entra in ritmo anche Voigtmann con il suo primo canestro dal campo che vale il -2. La bomba di Benzing riduce ulteriormente le distanze dopo il layup di Pustovyi prima del primo sorpasso tedesco, rintuzzato dalla bomba di Mishula. L'Ucraina non vuol mollare ma Schroder ha qualcosa in più degli altri: tripla piedi a posto, scorazzata in area con gioco da tre punti prima dei punti di Benzing che valgono il 39-33 dell'intervallo lungo.

Fonte Eurobasket.com
Fonte Eurobasket.com

Si torna dagli spogliatoi con Pustozvonov che realizza dalla media distanza, ma la Germania risponde con la bomba del +7 di Benzing. Ucraina che prova a rispondere colpo su colpo, ma in questo braccio di ferro ne emerge il nuovo massimo vantaggio tedesco firmato da Voigtmann e Barthel, prima dell'immancabile canestro di uno Schroder immarcabile. Murzin ferma la partita ma non l'emorragia difensiva, sono ancora Voigtmann e il giocatore degli Hawks a dominare in attaccio, mentre dall'altra parte torna a segnare Pustovyi, prima che Tadda da sotto metta il +14. Otverchenko con la tripla prova a rianimare i compagni, ma sembra che la fiammata del primo quarto sia stata solo un episodio, visto che la difesa ucraina continua a sbandare pesantemente: schiacciata di Theis prima di un 4-0 ucraino che vale il 58-47 di fine quarto. L'ultimo periodo si apre con l'Ucraina che prova a produrre il massimo sforzo, e dopo la bomba di Schroder infila un altro parzialino che però porta solo al -10. Theis si riattiva sotto canestro, Benzing infila la tripla dopo un paio di ottimi possessi difensivi della Germania, e la partita appare ormai chiusa. Tuttavia gli ucraini non vogliono mollare e risposndono con il oslito Pustovyi e con Koniev, ma non arriva mai la singola cifra di ritardo. Anche perchè Schroder diventa preciso anche in lunetta e la difesa tedesca lavora bene. Tardivo il canestro di Bobrov con fallo subito che vale il -7, il coloured tedesco mette anche l'ultima bomba e chiude sul 75-63.