EuroBasket 2017, day 3 - Prima scorpacciata, spiccano Grecia - Francia e Serbia - Russia

Dopo le prime due giornate disputatesi su due giorni, i quattro gironi scendono in campo tutti assieme per la seconda tornata di partite: spiccano tra le dodici Grecia - Francia nel gruppo A, con i greci che puntano alla fuga ed i francesi che devono riscattare il KO dell'esordio contro la Finlandia, e Serbia-Russia, reduci entrambe dal successo di ieri ad Istanbul. Spagna-Repubblica Ceca il piatto forte a Cluj mentre l'Italia sarà di scena alle 17.30 contro l'Ucraina.

EuroBasket 2017, day 3 - Prima scorpacciata, spiccano Grecia - Francia e Serbia - Russia
EuroBasket, day 3 - Prima scorpacciata: spiccano Grecia - Francia e Serbia - Russia

Prima scorpacciata di grande Basket agli Europei 2017 in corso di svolgimento nelle quattro città europee di Helsinki, Tel Aviv, Cluj ed Istanbul. Dopo le prime partite disputatesi tra giovedì e venerdì, oggi è tempo di vedere in campo tutte le squadre contemporaneamente, con il programma che prevede tutte e dodici le partite dei quattro raggruppamenti sparpagliate nell'arco di tutta la giornata odierna. Dopo le prime sorprese e le prime conferme, tanti i motivi di interesse quest'oggi, che andremo a scoprire nella presentazione odierna. 

Gruppo A - Helsinki 

La sconfitta della Francia nella gara d'esordio contro la Finlandia ha scombussolato leggermente i piani di questa seconda giornata di partite che si giocherà in quel di Helsinki. I padroni di casa, forti del primo successo e dell'entusiasmo del pubblico di casa, proveranno il bis contro la Slovenia di Dragic e Doncic: gara tutta da vivere che consegnerà le chiavi per il passaggio del turno a chi la spunterà. Apre il quadro la gara tra Polonia e Islanda, con entrambe le squadre che vanno a caccia del primo sorriso estivo. Infine, il piatto forte sarà quello che andrà in tavola alle 15.30 (ora italiana), quando la voglia di riscatto della Francia si opporrà a quella della Grecia di mettere lo sgambetto ai francesi e costringerli ad una seconda fase di raggruppamento di rimonta. Situazione tutt'altro che semplice per Collet ed i suoi, obbligati a vincere già questo pomeriggio per evitare di giocare con l'acqua alla gola le prossime due sfide. 

Il programma

Gruppo B - Tel Aviv 

E' ovvio che tutte le attenzioni allo Yad-Eliyahu sono rivolte all'appuntamento, il secondo dei campionati, dell'Italia di Ettore Messina, che alle 17.30 sfiderà la modesta Ucraina con l'intento di confermare quanto di buono messo in mostra due giorni fa contro i padroni di casa e provare a dare l'assalto al primo posto nel girone. A tal proposito, la gara inaugurale di quest'oggi tra Georgia e Germania, uscite entrambe vincitrici dalle rispettive sfide d'esordio, decreterà chi tra Senghelia e Schroder proverà la fuga solitaria in vetta alla graduatoria. Infine, sfida da prendere con le pinze per la favorita Lituania di Jonas Valanciunas, che alle 20.30 dovrà necessariamente superare la voglia di rivalsa dei padroni di casa di Israele per non ritrovarsi in una pessima situazione di classifica. 

Il programma 

Gruppo C - Cluj-Napoca

La seconda giornata del girone di Clluj si apre alle ore 14 (ora italiana) con la sfida tra due delle tre deluse della prima giornata. Il Montenegro, dopo essere stato asfaltato dalla Spagna, sfida l'Ungheria in una sorta di spareggio che ha già il sapore di ultima spiaggia in ottica qualificazione. Solida e convincente la prova di ieri della Repubblica Ceca, che non ha faticato tantissimo nel superare i padroni di casa della Romania e quest'oggi proverà ad impensierire la leadership della Spagna dei fratelli Gasol (appuntamento ore 16.45). Si chiude con i padroni di casa, che dopo le enormi fatiche fatte contro i cechi, si troveranno al cospetto di Bogdanovic e soci, con la Croazia che dopo il successo striminzito contro l'Ungheria, ottenuto negli ultimi dieci minuti di gara, cerca il bis per archiviare ed ipotecare il passaggio del turno. 

Il programma

Gruppo D - Istanbul 

Si chiude il quadro con le sfide in programma ad Istanbul. Dopo la sconfitta inaugurale, immeritata, contro la Serbia, la Lettonia di Porzingis sfida il Belgio di Lecomte, uscito a testa alta dalla sfida contro la modesta Gran Bretagna nella quale i fiamminghi non hanno brillato ma nemmeno deluso le attese. Lettoni che cercano il primo sorriso dopo quanto successo ieri contro la squadra di Djordjevic, che con cinismo ed esperienza hanno condotto in porto una gara più difficile di quanto si potesse pensare ed oggi andranno a caccia del bis contro una Russia sì quadrata e solida, ma che contro la Turchia ha dimostrato di non essere una Nazionale di primissimo livello. Chiude il quadro la passeggiata che, verosimilmente, la Turchia di Osman ed Erden dovrebbe fare contro la Gran Bretagna; occasione migliore non poteva esserci per riscattare la sconfitta beffarda di ieri sera

Il programma