Eurobasket 2017 - Pustovyi trascina l'Ucraina alla vittoria contro la Georgia (88-81)

L'Ucraina supera l'esame Georgia grazie ai 19 punti del proprio centro, ma non solo, perchè si mettono in mostra anche Lukashov (doppia doppia con 17 punti ed 11 assist), Lypovyy e Bobrov. Ai georgiani non bastano i 17 punti di Pachulia.

Georgia
81 88
Ucraina
Georgia: Dixon 2 (1/4;0/2) Gamqrelidze Boisa Pachulia 17 (4/8;9/11 TL) Tsintsadze 6 (2/7 3P;0/2 TL) Shermadini 17 (4/8;9/9 TL) Sanadze 11 (3/3 3P;2/2 TL) Markoishvili 11 (1/1;3/5) Berishvili 1 (1/3 TL) Shengelia 16 (7/10;0/2;2/2) Bitadze Londaridze
Ucraina: Pustozvonov 8 (1/4;2/3) Kolchenko 7 (2/3;1/3) Lukashov 17 (3/4;3/8;2/2) Otverchenko (0/2) Lypovyy 17 (3/6;3/6;2/2) Korniyenko (0/1;0/1) Bobrov 13 (5/8;3/4 TL) Zaytsev 3 (0/1;1/2) Pustovyi 19 (6/8;0/1;7/10) Koniev 4 (1/1;2/3 TL) Mishula (0/2;0/3)
SCORE: 20-21; 38-51; 63-67. Tiro da 2p: Georgia (17/31) Ucraina (21/40). Tiro da 3p: Georgia (8/19) Ucraina (10/27). Tiri liberi: Georgia (23/29) Ucraina (16/21). Rimbalzi: Georgia 29 Ucraina 33

L'Ucraina vince soffrendo contro la Georgia e conquista due punti fondamentali in vista della qualificazione alla fase ad eliminazione diretta. Gli uomini di Murzin avevano l'obbligo di riscattare le sconfitte patite contro Italia e Germania e proprio per concretizzare tale intento il coach ucraino ha deciso di affidarsi dall'inizio a Kolchenko, Lukashov, Lypovyy, Bobrov e Pustovyi. Anche la Georgia di Zouros ha dovuto cedere il passo ai tedeschi e per questo motivo si è presentata in campo con il quintetto migliore, composto da Dixon, Pachulia, Tsintsadze, Markoishvili e Shengelia. Nonostante la differenza tecnica tra i due roster è l'Ucraina a partire meglio ed a fare la gara, con la Georgia a rincorrere. La squadra di Zouros non riesce quasi mai a colmare il distacco che li separa dagli avversari, arrivando infatti all'intervallo sotto di ben tredici punti. Nel secondo tempo la Georgia scende sul parquet con un altro spirito che però non è sufficiente a contrastare il gioco messo in mostra dalla selezione ucraina. La squadra di Murzin continua a produrre canestri senza però mai riuscire a scappare definitivamente nel punteggio. La Georgia riesce a rimanere attaccata alla partita, pagando poi questa rincorsa nel finale quando l'Ucraina trascinata dal proprio centro, Pustovyi, vince la sfida. Proprio il n.15 è il grande trascinatore della nazionale gialloblu, ma insieme a lui ci sono anche Lukashov, autore di una doppia doppia da 17 punti ed 11 assist, Lypovyy (11 punti) e Bobrov (13 punti). Ai georgiani non bastano i 17 punti di Pachulia e Shermadini, i 16 di Shengelia e gli 11 di Sanadze e Markoishvili.

L'Ucraina apre la partita con un break di 8-0 grazie alle triple di Lukashov ed alla schiacciata di Bobrov. La Georgia interrompe il buon momento avversario con il primo canestro della partita segnato da Shengelia con il layup, a cui fa seguito la tripla di Tsintsadze. L'Ucraina dopo un breve momento di difficoltà torna a segnare impedendo così alla selezione georgiana di riportare la partita in equilibrio, ma la squadra di Zouros non demorde e riaccorcia le distanze con il canestro da oltre l'arco di Sanadze. A questo Murzin si vede costretto a chiamare il time-out, ma dopo il minuto di sospensione Shermadini firma il sorpasso realizzando 5 punti consecutivi. Prima della sirena del primo quarto Pustozvonov va a segno con la tripla permettendo così all'Ucraina di chiudere in vantaggio per 21-20.

La stessa ala ucraina apre la seconda frazione di gioco con un altro canestro dal perimetro, ma dall'altra parte gli risponde subito Shermadini con un layup. Lo stesso centro georgiano va poi a schiacciare il -2 (24-26), ma Lypovyy con la tripla riporta l'Ucraina a distanza di sicurezza. Il roster di Murzin va poi a segno con un alley oop chiusa perfettamente da Pustovyi ed allora Zouros decide di chiamare il time-out. La medesima azione si ripete in uscita dal minuto di sospensione con Bobrov che finalizza l'assist di Lukashov. La shooting guard ucraina va poi a segno con una tripla che vale il +10 in favore dei suoi (26-36). L'Ucraina sfrutta la doppia cifra di vantaggio per volare nel punteggio con Pustovyi, che si rende prima autore di una stoppata su Shermadini e poi nell'azione successiva chiude l'alley oop costruita da Lukashov. La Georgia prova a tamponare il tentativo di fuga avversario con la tripla messa a segno da Sanadze, ma per spegnere sul nascere le speranze di rimonta georgiane Murzin decide di fermare il gioco. Alla ripresa la Georgia si riporta a contatto con la tripla messa a segno da Markoishvili, al quale però risponde subito Lypovyy con un canestro da oltre l'arco. L'Ucraina ritorna così sulla doppia cifra di vantaggio ed allora Zouros si vede costretto a chiamare il time-out. Dopo il minuto di sospensione Bobrov va a segno con un alley oop, ma dall'altra parte gli risponde subito Pachulia con il layup. Nel finale Kolchenko con una tripla fissa il punteggio sul 51-38 in favore della selezione ucraina.

Lypovyy apre la terza frazione di gioco andando a segno con un layup, a cui fanno seguito i liberi realizzati da Pachulia. L'Ucraina tenta subito l'allungo con la tripla di Zaytsev, ma dall'altra parte gli risponde Markoishvili con un canestro da oltre l'arco. Da qui parte la rimonta della Georgia che torna sotto la doppia cifra di svantaggio, ma nel proprio momento migliore subisce la tripla di Pustozvonov, il quale mantiene a distanza di sicurezza l'Ucraina. Nonostante ciò Murzin decide di chiamare il time-out per migliorare la fase offensiva e difensiva dei suoi. Il minuto di sospensione non giova al roster ucraino, infatti Tsintsadze riporta a contatto i suoi con una tripla. Le difficoltà si palesano ancora di più quando Pustovyi si fa stoppare un facile layup da Shermadini. Nel finale il piazzato di Shengelia ed i liberi di Pustovyi fissano il risultato sul 67-63 in favore del roster ucraino.

Gli ultimi dieci minuti di gioco vengono inaugurati da Pustovyi che va a segno con un alley oop. La Georgia si fa sorprendere dalla maggiore aggressività della squadra ucraina e va in difficoltà nel reparto offensivo con Shermadini che si fa stoppare da Pustovyi. Poco dopo anche Shengelia si vede stoppare la schiacciata da Bobrov. La Georgia interrompe questo momento di difficoltà con Pachulia che va a schiacciare il canestro che vale il -4 (67-71). Con l'intento di completare la rimonta Zouros decide di chiamare il time-out, ma dopo il minuto di sospensione il distacco rimane invariato ed allora il coach georgiano riferma il gioco. La pausa non giova alla Georgia, che subisce una nuova tripla da parte di Lukashov, al quale però risponde subito Sanadze con un canestro da oltre l'arco. In vista dell'assalto finale Zouros decide nuovamente di chiamare il time-out. Dopo il minuto di sospensione entra in scena Markoishvili che con una tripla riporta a contatto i suoi. Koniev dalla lunetta rispedisce indietro la Georgia, che nel finale si arrende anche ai liberi di Bobrov. La partita si conclude quindi con la vittoria degli ucraini per 88-81.