Basketball Champions League - Capo d'Orlando cade a Gaziantep nonostante la rimonta (82-77)

La SikeliArchivi di coach Di Carlo gioca una gara ad inseguimento, si porta sul -2 ma è punita dalla pioggia di triple dei turchi

Basketball Champions League - Capo d'Orlando cade a Gaziantep nonostante la rimonta (82-77)
Gaziantep
82 77
Orlandina Basket
Gaziantep: Armand 15, Rudd 7, White, Haciyeva, Kar ne, Lyons 18, Williams 7, Balazic 23, Eryuz ne, Hepgur ne, Ogut 7, Cinko 7.
Orlandina Basket: Alibegovic, Ihring 9, Atsur 8, Inglis 11, Kulboka 12, Laganà ne, Strautins 5, Delas 4, Edwards 18, Zanatta ne, Wojciechowski 5, Ikovlev 3.
SCORE: QUARTI: 18-16, 40-32, 66-54

La SikeliArchivi Capo d'Orlando va ad un passo dall'impresa, ma alla fine è costretta a cedere il passo al Gaziantep Basketbol nella prima gara della fase a gironi della Basketball Champions League. Per la formazione paladina si tratta della terza sconfitta nello spazio di sei giorni, dopo quelle patite giovedì scorso in casa contro Pistoia e l'altro ieri sul parquet della Virtus Bologna. Una grande prova di volontà e di coraggio per la compagine guidata da Gennaro Di Carlo, che in più di un'occasione ha avuto la capacità di reagire ai parziali dei turchi, spinti soprattutto da una grande prestazione al tiro pesante in particolare con Lyons e Balazic: sono 18 i punti del giocatore americano, mentre il veterano sloveno ne ha realizzati addirittura 23 con sei triple mandate a bersaglio. Dall'altra parte non bascano all'Orlandina, capace di andare fino al -2 nei minuti finali del quarto periodo, i 18 punti di Justin Edwards e la sontuosa doppia doppia di Arnoldas Kulboka, a segno con 12 punti e capace di catturare 17 rimbalzi. Il prossimo impegno di coppa dei biancazzurri si giocherà giovedì scorso sempre in trasferta, sul parquet di Chalon: prima, però, la sfida interna di campionato contro la EA7 Emporio Armani Milano.

L'Orlandina inizia con il coltello tra i denti, Inglis segna dal mid-range ed Edwards firma il 4-0 in contropiede. La reazione del Gaziantep non tarda ad arrivare e culmina in un 9-0 di controparziale firmato tutto dagli americani: a segno Armand, Lyons e Williams. Prova allora ad accendersi Atsur che realizza tre punti d'autore, poi è però ancora Armand a trascinare i turchi in una fase in cui la difesa di Di Carlo non porta frutti. Si sblocca Kulboka da fuori e Capo rimane a contatto pur tirando male (4/13 dal campo nei primi 6 minuti), poi ci pensa Inglis con la tripla ad impattare a quota 12. L'attacco di casa si inceppa dopo l'ottimo inizio, White non riesce ad essere un fattore a differenza di un silenzioso Edwards che firma il sorpasso, subito cancellato da Balazic. La tripla dello sloveno viene bissata proprio nel finale, dopo il jump shot di Ihring: Gaziantep avanti 18-16 al primo intervallo.

Il botta e risposta tra il play slovacco e l'esterno del Gaziantep prosegue in avvio di secondo quarto: Ihring segna da sotto, Balazic spara da tre, imitato poco dopo da Ogut per il +6 che fa arrabbiare Di Carlo. Scende di livello l'attacco di Capo in questo inizio di periodo, il Gaziantep insiste con il tiro pesante e non riesce a scappare: Kulboka ringrazia e firma il -4. Il momento appare propizio per una SikeliArchivi più agguerrita in difesa e a segno anche con Strautins, ma tre giocate di classe di Lyons e Williams valgono il parziale di 8-0 e il massimo vantaggio turco sul +11. Un'altra tripla di Lyons allunga il parziale, poi interrotto ancora da Strautins, poi anche Rudd partecipa al festival delle bombe del Gaziantep. Prova a reagire con Ikovlev e Inglis un'Orlandina comunque mai doma e capace di infilare un controparziale di 7-0, poi torna anche la difesa: si va negli spogliatoi sul 40-32.

Si rientra sul parquet con l'Orlandina che commette un paio di errori veniali, Cinko punisce con la tripla. I paladini replicano con i canestri da sotto di Atsur e Delas, ma il Gaziantep è ancora mortifero con i piedi dietro l'arco: ancora Cinko a bersaglio, poi Lyons sempre da fuori replica a Kulboka, ed è di nuovo +11. Ancora una fase favorevole alla SikeliArchivi che infila un 5-0 in pochi secondi con la tripla di Edwards, che replica poco dopo e porta i suoi sul -5, ma Lyons è in gran spolvero e ricaccia indietro i siciliani. Capo torna a mettere fisicità in difesa, segna ancora la guardia canadese, poi un errore veniale apre la strada a Balazic per il più facile degli appoggi a canestro. L'antisportivo di Kulboka complica i piani di Di Carlo, Rudd mette quattro punti in fila, poi Armand scippa Atsur e firma il +13. Ogut da tre allarga la forbice, Edwards risponde con la stessa moneta: è 66-54 Gaziantep all'ultimo intervallo.

La SikeliArchivi parte alla grande nel quarto periodo: Wojciechowski spara da tre e Ihring inventa da sotto, poi la difesa lavora alla grande ed è ancora la premiata ditta a combinare per il -5. La panchina turca ferma la partita, dopo il timeout torna a sparare da fuori Balazic, ma il play slovacco di Capo è scatenato e mette altri tre punti. I siciliani non sfruttano un'altra chances per ridurre ulteriormente il gap, lo sloveno punisce ancora seguito da Armand che firma il +9. L'Orlandina non molla e ci prova col doppio playmaker, Williams schiaccia con forza ma Kulboka infila un'altra tripla e i siciliani sono sempre più vicini. Ancora una tripla del lettone porta la SikeliArchivi sul -2, il Gaziantep chiama timeout e torna sul parquet con un gran canestro di Armand e una bella difesa, poi Balazic si rimette a lavorare e scrive il +6. Inglis perfetto ai liberi, ma è ancora lo sloveno a chiudere i giochi con l'ennesima bomba.