Eurolega, sesto turno: Sassari cerca la prima vittoria, spicca Pana-Lokomotiv Kuban

I ragazzi di Meo Sacchetti cercano in casa la prima gioia della stagione contro il Darussafaka. In programma anche Efes-Limoges e Bamberg-Malaga.

Eurolega, sesto turno: Sassari cerca la prima vittoria, spicca Pana-Lokomotiv Kuban
Eurolega, sesto turno: Sassari cerca la prima vittoria, spicca Pana-Lokomotiv Kuban

E' davvero l'ultima chiamata per Sassari quella di questa sera al PalaSerradimigni: i sardi ospitano il Dogus Darussafaka, squadra turca alla prima apparizione in Eurolega. All'andata arrivò la miglior partita per la squadra del patron Sardara, la sconfitta maturò al supplementare dopo una bella gara e dopo il più cinque Dinamo a un minuto dal termine.
I ragazzi di Meo Sacchetti sono quindi obbligati a vincere per non vedere scappare il quarto posto, ultimo disponibile per poter accedere alle Top16, record storico per i campioni d'Italia; il quarto posto è ora occupato proprio dai turchi, con un record di due vittorie e tre sconfitte, motivo in più per Sassari per fermare una diretta concorrente.
Altra partita del gruppo D è Brose Bamberg-Malaga, con gli andalusi, unici imbattuti nella competizione, che cercano di mantenere la testa del girone e di confermare l'ottima prova proposta contro la corazzata russa del Cska. Il Bamberg di Andrea Trinchieri tenta invece di dare seguito all'ottima vittoria di Sassari della scorsa settimana, puntando su un Nicolò Melli in grande spolvero, per confermare l'ottimo terzo posto in classifica e mettere un bel mattone in ottica qualificazione.

Il big match di questo venerdì sera va in scena ad Oaka, con il Panathinaikos di Sasha Djordjevic che ospita il Lokomotiv Kuban. La squadra guidata da Bartzokas mira a riconquistare il primo posto nel girone C dopo la vittoria del Barcellona di ieri e a confermare l'ottimo avvio di Eurolega, con una sola sconfitta al fronte di quattro successi. Il Panathinaikos invece è deciso a dare una scossa alla sua stagione europea dopo un pessimo inizio (2-3 il record), per evitare una eliminazione che avrebbe il sapore del disastro dopo la costosa campagna acquisti del patron Giannakopoulos.

Nel girone di Milano, che ieri è incappata nella quinta sconfitta consecutiva sul campo di Vitoria, è in programma Efes-Limoges, partita che a primo acchito può sembrare scontata ma che può rappresentare un'incognita per i turchi, vista l'onda che i francesi cavalcano dopo la bella vittoria su Milano di settimana scorsa. La squadra di Dusan Ivkovic è costretta a vincere per agguantare il Cedevita Zagabria a quota sei punti in classifica, approfittando della sconfitta dei croati di ieri.