Eurolega, scatta stasera la nona giornata: tanti verdetti da emettere

La Dinamo Sassari prova a togliersi una soddisfazione con la sfida interna contro l'Unicaja, mentre il Maccabi si gioca le ultime chances di qualificazione contro il Bamberg di Melli.

Eurolega, scatta stasera la nona giornata: tanti verdetti da emettere
Eurolega, scatta stasera la nona giornata: tanti verdetti da emettere

Nona giornata della prima fase a gironi di Eurolega, e verdetti anche da rendere ufficiali per le sedici squadre che supereranno il turno, andando così a comporre le Top 16. Purtroppo non ci saranno formazioni italiane ancora in corsa per il titolo, che pochi mesi fa fu vinto dal Real Madrid, ma non mancano i motivi di interesse per la prossima due giorni di grande basket.

Ancora una serata di gala al PalaSerradimigni, dove il Banco di Sardegna Sassari di coach Marco Calvani, dopo aver messo paura al CSKA Mosca e aver sfiorato l'impresa contro il Maccabi Tel Aviv ora attende sul proprio parquet l'Unicaja Malaga, una delle squadre del girone D ad aver già staccato il biglietto per le Top 16, assieme ai già citati russi e al Brose Baskets Bamberg. Partita di lusso ma che non cambierà nulla ai fini della classifica del raggruppamento, visto che Logan e compagni sono già fuori da ogni discorso relativo alla qualificazione. Chi invece spera ancora in un miracolo è proprio il Maccabi Tel Aviv, che con il successo in terra sarda ha alimentato residue chances di passare il turno, ma dovrà vincere questa sera contro la compagine tedesca, trascinata da un Nicolò Melli che sta andando alla grande in questa sua nuova avventura straniera.

Due partite in programma questa sera anche per il girone B, quello che vede impegnata anche l'EA7 Emporio Armani Milano. Duello per la seconda posizione nel gruppo tra l'Efes Anadolu Istanbul e il Laboral Kutxa: in questo momento, la compagine basca ha una vittoria di vantaggio sui turchi, e un successo consentirebbe a Heurtel e compagni di assicurarsi la piazza d'onore in una sfida tra formazioni già qualificate per le Top 16. La capolista del girone, l'Olympiacos di Daniel Hackett, scenderà in campo contro il Limoges, squadra costretta a ricorrere a un vero e proprio miracolo per evitare l'eliminazione già al primo turno, proprio come l'Olimpia Milano: una sfida sulla carta improba per la compagine transalpina, visto che al Pireo, nonostante si pensi già alle Top 16, c'è la voglia di chiudere nel migliore dei modi la prima fase.

Si giocherà interamente domani il gruppo A, quello che finora ha visto il solo Fenerbahce con in tasca il pass per le Top 16. Passiamo dunque al gruppo C, che ha già emesso i verdetti relativi al passaggio del turno di Barcellona, Lokomotiv Kuban Krasnodar e Zalgiris Kaunas. Sfida di lusso quella del Palau Blaugrana tra i catalani di coach Pascual e i lituani, i quali sognano il gran colpo per chiudere in bellezza il proprio percorso al primo turno ma dovranno vedersela con una delle formazioni migliori fin qui viste in campo europeo. Sfida decisamente impari quella in programma tra Pinar Karsiyaka Izmir e Lokomotiv Kuban Krasnodar: i russi hanno già ottenuto almeno il secondo posto nel girone, con il primo ancora in ballo con il Barcellona, mentre i turchi hanno già detto addio all'Eurolega.