Eurolega, nona giornata: stasera in campo Milano

L'Olimpia approda a Zagabria per affrontare il Cedevita e avere l'ultima occasione per giocarsi la qualificazione. Sugli altri parquet, rischia grosso il Real Madrid, mentre il Panathinaikos ha il match-point per le Top 16.

Eurolega, nona giornata: stasera in campo Milano
Eurolega, nona giornata: stasera in campo Milano

Consumata la prima trance di partite, che ha visto impegnata anche la Dinamo Sassari sconfitta sul proprio parquet dall'Unicaja Malaga, scendono in campo le altre dodici protagoniste dell'edizione 2015/2016 dell'Eurolega. Impegno esterno, tra le altre, anche per la EA7 Emporio Armani Milano, che giocherà sul difficile parquet del Cedevita Zagabria.

La compagine croata, una delle protagoniste del girone B, non ha ancora staccato il biglietto per le Top 16, già finito tra le mani della capolista Olympiacos, dell'Anadolu Efes Istanbul e del Laboral Kutxa, e una vittoria questa sera davanti ai propri tifosi chiuderebbe definitivamente i giochi, tagliando così fuori i meneghini di coach Repesa. Si tratta dunque dell'ultimo treno disponibile per l'Olimpia, la quale ha nuovamente perso per infortunio il proprio capitano Alessandro Gentile, sceso in campo nello scorso turno di campionato a Reggio Emilia, ma evidentemente non ancora al 100% delle proprie condizioni. Strada in salita, dunque, per la formazione milanese, che dovrà tirare fuori tutto quello che ha in corpo per riuscire a superare un ostacolo imponente come quello croato.

Giocano tutte questa sera le protagoniste del girone A, con il Fenerbahce che è l'unica compagine ad aver già ottenuto la qualificazione al prossimo turno. I turchi, trascinati in campo dal nostro Gigi Datome, giocheranno davanti ai propri tifosi contro la Stella Rossa Belgrado, una delle tre compagini che occupa attualmente il secondo posto in un raggruppamento piuttosto equilibrato, visto che, a parte l'Ulker già qualificato, le altre cinque squadre sono tutte in corsa per un posto alle Top 16. Tra queste spicca senza dubbio il Real Madrid, che potrebbe porsi in una situazione di vantaggio qualora vincesse questa sera sul parquet del Bayern Monaco: i bavaresi stanno avvertendo un po' di mancanza di esperienza in situazioni simili, mentre dall'altra parte ci sono i campioni in carica, i quali proveranno ad approfittare della situazione per continuare a scalare la classifica del girone. L'ultimo match in programma metterà di fronte lo Strasburgo e il Khimki Mosca: i transalpini, pur essendo sulla carta l'anello debole del girone, potrebbero mantenere intatte le proprie chances di superamento del primo turno in caso di vittoria, ma i russi vogliono provare a chiudere i conti già questa sera, estromettendo dalla corsa i padroni di casa.

Una sola gara in programma sia nel girone C, che nel girone D. Nel primo caso ci spostiamo ad Atene, dove il Panathinaikos ospiterà lo Stelmet Zielona Gora: una vittoria consentirebbe alla compagine ellenica di chiudere già questa sera, con una gara di anticipo, il discorso relativo alla qualificazione, visto che gli uomini guidati da Sasha Djordjevic andrebbero a raggiungere le altre formazioni già ammesse alle Top 16, ovvero Lokomotiv Kuban Krasnodar, Barcellona e Zalgiris Kaunas. Passando all'ultimo raggruppamento, c'è curiosità per la sfida tra la capolista CSKA Mosca e il Darussafaka Dogus Istanbul: i turchi hanno la grande occasione di vincere sul difficile parquet moscovita, e al tempo stesso di ottenere una storica qualificazione alle Top 16 alla loro prima volta in Eurolega, estromettendo uno spauracchio come il Maccabi Tel Aviv.