Il Panathinaikos asfalta l'Unicaja

I greci con una prestazione solida e di qualità batte Malaga conquistando la quinta vittoria consecutiva invece per gli andalusi è la sesta partita senza successi.

Il Panathinaikos asfalta l'Unicaja
Unicaja Malaga
58 76
Panathinaikos
Unicaja Malaga: Jackson 13 (2/2;3/8) Diaz (0/2;0/1) Hendrix 3 (1/4;1/4 TL) Belemene Thomas 2 (1/3;0/3) Diez 4 (0/1;1/2;1/2) Suarez 4 (0/3 3P;4/4 TL) Karahodzic Vazquez 4 (2/6) Kuzminskas 15 (2/5;3/4;2/2) Nelson 7 (2/4;1/5) Cooley 6 (2/5;2/2 TL)
Panathinaikos: Haynes 5 (1/1;1/4) Pavlovic 9 (3/6;1/3;0/1) Jankovic (0/1) Fotsis 5 (1/1;1/2) Raduljica 12 (5/11;2/2 TL) Feldeine Diamantidis 5 (1/1;1/1) Gist 10 (4/5;0/1;2/4) Calathes 10 (5/6;0/1;0/2) Papagiannis Kuzmic 4 (1/2;2/2 TL) Williams 16 (7/11;0/2;2/3)
SCORE: 7-26; 27-42; 46-64. Tiri da 2p: Malaga (12/32) Panathinaikos (28/45). Tiri da 3p: Malaga (8/26) Panathinaikos (4/14). Tiri liberi: Malaga (10/14) Panathinaikos (8/14). Rimbalzi: Malaga 35 Panathinaikos 32

Una partita che non è mai stata tale fin dal primo minuto in quanto il Panathinaikos ha avuto il predominio territoriale e l'ha fatto fruttare con un punteggio assolutamente netto per i greci. Infatti la squadra di Djordjevic ha impresso fin da subito un ritmo impressionante al match non dando alla possibilità nè di rimontare nè di ostacolare la loro cavalcata verso la vittoria. Un match praticamente senza storia, dove c'è ben poco da raccontare. Il team di Plaza non è mai stato un valido avversario in questi 40 minuti infatti il team andaluso è mancato in tutto: determinazione, grinta, fluidità di palleggio, concretezza in fase offensiva e solidità in fase difensiva. Completamente l'opposto rispetto invece al Panathinaikos che è stato bravo a non rallentare e non mollare mai. Ora la squadra greca vede più da vicino le Final Eight e se avrà questa continuità di rendimento e risultati potrà puntare sia al 1° posto del girone che alla vittoria finale della competizione. Per i padroni di casa invece c'è da resettare su quanto successo in questo match e lavorare su tutti gli errori commessi. La qualificazione al prossimo turno si fa sempre più dura ma l'obiettivo principale ora è dare il massimo nelle ultime 5 partite che mancano e cercare di non ripetere più prestazioni come quella sfoderata in questa partita.

Williams e Vazquez segnano i primi due canestri della partita. Kuzmic e Calathes firmano un parziale di 6-0 in favore dei greci, che viene interrotto dalla seconda realizzazione di Vazquez. Pavlovic segna 4 punti consecutivi costringendo Plaza al time-out. Calathes, Raduljica e Kuzmic fissano il punteggio sul 4-20 per il Panathinaikos. Interrompe il buon momento dei greci Kuzminskas con una tripla, ma dall'altra parte risponde Fotsis con un canestro da oltre l'arco. Chiude il quarto Haynes con la tripla del 7-26. Dieci minuti di assoluto dominio per la squadra greca che nella prima frazione di gioco ha impresso un ritmo che ha letteralmente colto di sorpresa i padroni di casa.

Jackson realizza la tripla che apre il secondo quarto, seguito poi dai due liberi messi a segno da Kuzminskas. Raduljica ferma la rimonta spagnola con un piazzato dall'area. Sul canestro dell'ala lituana ( Kuzminskas ) dei padroni di casa, Djordjevic chiama il time-out. Diamantidis segna subito dopo il minuto di sospensione, ma Suarez e Nelson accorciano le distanze (18-30). Pavlovic riallunga ma Kuzminskas dalla linea dei tre punti riduce nuovamente lo svantaggio. Jackson realizza il canestro del -11 e Djordjevic ferma nuovamente il gioco. Chiudono il quarto le segnature dal pitturato di Calathes, Gist, Haynes e ancora Kuzminskas. La stoppata di Vazquez su Williams fissa il punteggio sul 27-42 per i greci. Piccolo miglioramento da parte degli spagnoli, ma il Panathinaikos continua ad attaccare e difendere bene mantenendo un solido vantaggio.

Raduljica, Williams, Calathes e Gist, in apertura di secondo tempo, fissano il punteggio sul 27-50. Per fermare l'emorragia offensiva Nelson realizza la tripla del -20. Kuzminskas e Pavlovic segnano due canestri consecutivi da oltre l'arco mantenendo le distanze inalterate. Jackson segna da oltre i 6.75 metri, ma la stessa cosa fa Diamantidis dall'altra parte, costringendo Plaza al time-out. Se in attacco l'Unicaja non riesce a rendere, in difesa la squadra spagnola resiste alla pallacanestro avversaria come dimostra la stoppata di Suarez a Raduljica. Jackson con un canestro dall'area fissa il punteggio sul 43-62, costringendo Djordjevic al minuto di sospensione. Nell'ultimo minuto Williams fa 2/2 ai liberi, poi Jackson segna dalla linea dei tre punti. Nell'ultima azione Suarez stoppa la guardia avversaria ( Williams ) chiudendo il parziale sul 46-64 per i greci. 

Williams e Diez segnano i primi canestri dell'ultimo quarto. Vedendo la propria squadra non segnare Plaza chiama il time-out. Cooley e Diez realizzano 5 punti consecutivi dopo il minuto di sospensione, poi Gist interrompe il buon momento dei padroni di casa con una vincente penetrazione a canestro. Thomas realizza dall'area e Djordjevic ferma il gioco. L'ultima segnatura della partita è di Fotsis che fissa il punteggio finale sul 58-76.