Eurolega, il Barca domina un inesperto Bamberg

Il Barcellona non delude le aspettative e conquista un successo di vitale importanza in ottica qualificazione ai quarti di finale contro un’avversaria diretta come il Bamberg di Trinchieri. Decisivo il primo tempo dei catalani e l'inesperienza dei tedeschi in queste occasioni.

Eurolega, il Barca domina un inesperto Bamberg
Euroleague
FC Barcelona Lassa
75 57
Brose Baskets Bamberg
FC Barcelona Lassa: Doellman 12, Dorsey 8, Abrines 13, Navarro 2, Satoransky 3, Vezenkov, Eriksson ne, Samuels ne, Oleson 7, Arroyo 11, Perperoglu 7, Tomic 12
Brose Baskets Bamberg: Melli 4, Zisis 4, Nikolic, Steiger 3, Theis 8, Wanamaker 16, Strelnieks 8, Harris, Miller 8, Heckmann 4, Idbihi ne, Radosevic 2

Successo importante in ottica Playoff per il Barcellona contro un'avversaria diretta come il Bamberg di Trinchieri. 75-57 il risultato finale. La squadra di Xavi Pascual, pur senza Lawal e Ribas, ha sfruttato la maggiore fisicità e soprattutto l' esperienza a giocare questo tipo di competizione da molti anni.

euroleague
euroleague

 A due turni dal termine della Top16 di Eurolega, la classifica del girone F recita: Cska Mosca (qualificato) e Vitoria 8 vinte, poi ben cinque squadre con 6 vittorie: Olympiacos, Khimki, Barcellona, Real Madrid e Brose Bamberg. Con queste cinque che, fondamentalmente, si contendono i due posti rimasti, saranno decisivi gli scontri diretti. Ecco i possibili scenari che si prospettano per questa sera: il Barcellona potrebbe già qualificarsi se battesse il Brose di almeno 10 punti e, contemporaneamente, Khimki e Real Madrid perdessero contro Olympiacos e Vitoria, ma, d'altra parte sarebbe eliminato se perdesse di 4 punti, a fronte delle eventuali vittorie di Khimki e Real. Più articolata la situazione del Brose che, sicuramente, non ha la certezza matematica né della qualificazione né dell'eliminazione.

Il Bamberg cerca subito l'allungo ad inizio gara sfruttando le iniziative di un ispirato Wanamaker. Il play americano produce un 5-0, prima che il Barcellona, con i suoi lunghi (in particolare Dorsey), produca un parziale di 8-0 che vale il 16-9 e obbliga Trinchieri al time-out. Un canestro da 3 punti del solito Wanamaker fissa il punteggio sul 18-12 dopo i primi 10 minuti di gioco.

Euroleague
Euroleague

La seconda frazione vede i tedeschi giocare con grande aggressività e intensità, trovando buoni canestri e cercando di riallacciare lo svantaggio creatosi; dall’altra parte ci pensa Arroyo a mantenere un margine di sicurezza per la sua squadra. Un 3/3 in lunetta di Abrines porta il Barcellona al suo primo vantaggio in doppia cifra della partita. La maggiore fisicità degli uomini di Pascual viene sfruttata soprattutto nel gioco vicino a canestro, con Doellman e Dorsey grandi protagonisti: all’intervallo il tabellone recita +20 per i catalanti, sul 43-23.

Il terzo parziale si apre con un fallo tecnico contro Trinchieri, che prova a cambiare, in qualche modo, l’inerzia della gara e cerca di dare una scossa ai suoi: i punti di Abrines valgono il 47-23 dopo 2 minuti, con gli ospiti che faticano a giocare in attacco. L’eccezione è rappresentata sempre da lui, Bradley Wanamaker.
Complice un momento di calo del Barcellona, i tedeschi migliorano la propria qualità di gioco, segnando una serie di canestri di intensità: sono le qualità di Tomic a spegnere ogni velleità dei giocatori di Trinchieri, tornati a -20. Dopo 30 minuti il punteggio dice 59-41 per i catalani. L’ultima frazione è un lungo garbage time per le due squadre, con i vari giocatori che possono mettere a posto le proprie statistiche: il finale è 75-57 per i padroni di casa.

Euroleague
Euroleague