Eurolega - Il CSKA chiude con una vittoria

Al termine di una partita molto equilibrata, il CSKA Mosca si aggiudica la quarta vittoria consecutiva che permette di chiudere le Top 16 con il record di 10-4. I russi si apprestano ai play-off da primi del proprio girone, invece i greci salutano la competizione.

Eurolega - Il CSKA chiude con una vittoria
Olympiacos
96 99
CSKA Mosca
Olympiacos: Johnson-Odom 7 (0/3;2/3;1/2) Hunter 11 (3/6;5/5 TL) Papapetrou 4 (2/5;0/2 TL) Spanoulis 17 (1/4;3/8;6/8) Strawberry (0/1;0/2) Milutinov 6 (2/2;2/3 TL) Agravanis 8 (4/5;0/1) Mantzaris 12 (1/1;2/5;4/5) Warrick 2 (1/2) Hackett 6 (1/3;1/2;1/1) Lojeski 18 (5/6;2/3;2/2) Papanikolaou 5 (2/3;0/2;1/2)
CSKA Mosca: De Colo 20 (4/9;0/1;12/13) Kulagin D Teodosic 13 (2/4;2/5;3/6) Fridzon 11 (2/3;2/4;1/1) Nichols 5 (1/1;1/1) Jackson 13 (5/5;1/4;0/3) Lazarev 4 (2/4) Vorontsevich 10 (3/6;1/1;1/2) Higgins 5 (0/1;1/2;2/2) Kulagin M Kurbanov 11 (0/5;2/2;5/6) Hines 7 (2/5;3/6 TL)
SCORE: 25-33; 45-50; 69-64. Tiro da 2p: Olympiacos (22/41) CSKA (21/43). Tiro da 3p: Olympiacos (10/26) CSKA (10/20). Tiri liberi: Olympiacos (22/30) CSKA (27/39). Rimbalzi: Olympiacos 42 CSKA 34

L'Olympiakos voleva salutare l'Eurolega con una vittoria e nonostante ci abbia provato fino alla fine a conseguire il successo non è riuscito nell'intento a causa di un CSKA mai sazio. Infatti i russi avevano già in tasca il 1° posto nel girone e quindi la qualificazione ai play-off, ma la squadra di Itoudis non ha voluto mollare neanche un pallone e grazie ad un super De Colo ( 20 punti ) è riuscita a portare a casa questa vittoria. Una partita che ha vissuto per larghi tratti sui binari dell'equilibrio, anche se bisogna dire che nel primo tempo entrambi i roster hanno vissuto dei momenti di difficoltà, sui quali hanno ripiegato immediatamente. Infatti non si è mai assistito a delle vere e proprie fughe, in quanto nonostante la differenza di classifica, le due compagini si assomigliano molto per profondità e qualità. I greci per questo sono considerati la vera delusione di questo torneo e la partita di stasera l'ha dimostrato una volta di più. Spanoulis&Co. ci hanno provato in tutti i modi ad evitare la sconfitta ma alla fine si sono dovuti arrendere alla maggior forza dei russi. All'Olympiakos non sono bastati i 18 punti di Lojeski, i 17 di Spanoulis, i 12 di Mantzaris e gli 11 di Hunter. Dall'altra parte il CSKA ha potuto contare, oltre al già citato De Colo, sui 13 punti di Teodosic e Jackson, gli 11 di Kurbanov e Fridzon e i 10 di Vorontsevich. MVP del match ovviamente la guardia francese dei russi.

Spanoulis apre il parziale con una tripla, poi Lazarev con un piazzato segna i primi due punti per il CSKA. Milutinov con l'appoggio a canestro riallunga, ma Kurbanov con un tiro da oltre l'arco firma il pareggio. Il centro serbo dell'Olympiacos dalla lunetta riporta avanti i padroni di casa, ma Vorontsevich dal perimetro fissa il punteggio sul 7-8. Il vantaggio dei russi dura poco perchè Papapetrou dall'area segna il +1 per i greci. De Colo, a gioco fermo, fa 2/2 ai liberi e riporta il CSKA in avanti. Vorontsevich attacca il canestro sigillando il break di 7-0 per gli ospiti e per questo Sfairopoulos chiama il time-out. In uscita dal minuto di sospensione Fridzon realizza dalla linea dei tre punti. portando il vantaggio dei russi sulla doppia cifra (9-19). Interrompe il buon momento degli avversari Mantzaris con una tripla. Teodosic segna dal perimetro fissando il punteggio sul 15-22 per il CSKA. La guardia serba e Nichols, con due triple consecutive, riportano gli ospiti sul +10. Chiudono il quarto le realizzazioni di Hackett, Hines e Teodosic, i quali sigillano il risultato sul 25-33 per i russi. Punteggio giusto per quanto visto in questi primi 10 minuti.

Hunter ed Agravanis segnano i primi due canestri per l'Olympiakos nel 2° quarto, poi Johnson - Odom con la tripla porta i greci ad un solo punto di distacco costringendo Itoudis al time-out. La guardia americana dei padroni di casa dalla lunetta firma la parità, poi Hackett con la tripla porta avanti il team greco. Nichols con un piazzato interrompe il parziale di 11-0 in favore degli avversari. Vorontsevich nell'azione successiva sigla il vantaggio con una buona penetrazione a canestro. Warrick e De Colo segnano dall'area mantenendo la partita sul filo dell'equilibrio (38-39). Jackson stoppa Spanoulis, poi De Colo col piazzato porta Sfairopoulos a fermare il gioco. Il CSKA continua a segnare ma non ad allungare e quindi Itoudis  chiama il time-out. L'ultimo canestro della frazione lo realizza Vorontsevich che fissa il punteggio del 2° quarto sul 45-50 per i russi. Il risultato non rispecchia esattamente quanto visto in questi 10 minuti infatti dopo un ottimo inizio dei padroni di casa, la sfida si è assestata sui binari dell'equilibrio. 

Milutinov dal pitturato e Papanikolaou dalla lunetta riportano a contatto l'Olympiakos. Lazarev dall'area segna i primi due punti del CSKA in questo quarto, ma Mantzaris dalla linea dei tre punti accorcia le distanze. L'ala russa gli ospiti ( Lazarev ) si fa stoppare da Milutinov e ancora Mantzaris, con un piazzato, riporta avanti nel punteggio i greci. De Colo con un tiro dall'area impatta a quota 54, ma Lojeski con una buona penetrazione a canestro firma il +2 per i padroni di casa. Il vantaggio dura poco perchè Hines dal pitturato pareggio nuovamente. Per sbloccare questa situazione di equilibrio Sfairopoulos ferma il gioco. In uscita dal minuto di sospensione Lojeski fa 2/2 dalla lunetta, ma Teodosic con un piazzato fissa il punteggio sul 58-58. Mantzaris ai liberi riporta avanti l'Olympiacos. Agravanis stoppa Fridzon conservando il vantaggio per i greci. Johnson - Odom con la tripla allunga in favore dei padroni di casa (65-60). Teodosic ed Agravanis chiudono il quarto sul 69-64.

Kurbanov dalla lunetta e Fridzon dalla linea dei tre punti portano il CSKA ad un solo punto di distanza e Sfairopoulos per evitare l'aggancio chiama il time-out. Hines attacca il canestro firmando il +1 in favore dei russi. Jackson dal perimetro sigilla le sei lunghezze di vantaggio ed il coach di casa non può far altro che fermare nuovamente il gioco. Higgins da oltre l'arco aggiorna il punteggio sul 73-82 per i russi. Vorontsevich stoppa Spanoulis, poi Hunter segna da dentro l'area ed Itoudis per evitare la rimonta dell'Olympiakos chiama il time-out. La guardia dei greci ( Spanoulis ) non si dimostra in una serata di grazia ed infatti si fa nuovamente stoppare da De Colo. Hunter fa 2/2 ai liberi, poi Mantzaris stoppa Teodosic ed il coach ospite decide di fermare il gioco. Spanoulis accorcia con un tiro da oltre l'arco (85-87), ma Kurbanov riallunga dal perimetro. De Colo non fallisce dalla lunetta ma Spanoulis punisce ancora da oltre i 6.75 metri ed Itoudis chiama il time-out. Dopo il minuto di sospensione la guardia francese dei russi ( De Colo ) fa 3/4 dalla lunetta ma Lojeski dalla linea dei tre punti non sbaglia. Sfairopoulos ferma il gioco per l'ultima volta e dopo di ciò Papanikolaou segna dal pitturato fissando il punteggio sul 93-95. Nel finale Kurbanov segna i liberi, ma Lojeski con la tripla mantiene vive le speranze dei greci che si spengono sui tiri messi a segno dalla lunetta da De Colo. La partita termina sul risultato di 96-99 per il CSKA.