Eurolega - Il Fenerbahce fa sua gara 1, Real sconfitto in volata

La squadra di Obradovic è trascinata da Bogdanovic e Sloukas, al Real non bastano le solite prove di Llull, Fernandez e Rodriguez. Finisce 75-69 per i turchi.

Eurolega - Il Fenerbahce fa sua gara 1, Real sconfitto in volata
Fenerbahce Ulker
75 69
Real Madrid

Vittoria in volata del Fenerbahce che sconfigge il Real Madrid al termine di una gara tiratissima decisa dalle giocate di Bogdanovic e dalle penetrazioni di Sloukas che hanno bucato la difesa del Real Madrid che ha sofferto molto a rimbalzo nel momento topico della gara. Nei primi minuti non si segna praticamente mai, con Dixon e Fernandez unici ad andare a referto (2-4). Dopo 6 giri di lancette si sblocca Bogdanovic che infila 7 punti consecutivi rispondendo a Llull e Reyes (9-8). 

Dixon colpisce con una tripla imitato immediatamente da Carroll chiudendo la prima frazione sul 15-11. Due bombe firmate Dixon e Sloukas portano il Fenerbahce a+10 (21-11) replicati da Rodriguez e Carroll.  Udoh con 3 azioni consecutive che bucano la difesa dei "merengues" fa 32-22. Reyes non vuole essere da meno ma Bogdanovic con un gioco da 3 punti chiude il primo tempo sul 41-29 per i turchi. 

Fernandez e Reyes con un 5-0 di parziale costringono Obradovic a fermare la gara (41-34). Antic con una bomba e Udoh con un alley-oop servito da Bogdanovic provano a ridare ossigeno ai suoi (46-36). Il Real con altri 5 punti si riavvicina con Taylor e Llull, mentre i turchi si inceppano in fase di attacco. Fernandez con 5 punti consecutivi riapre definitivamente la gara, mentre Antic mette a segno un'altra conclusione da lontano (51-48) ma commette il terzo fallo. Kalinic con un rimbalzo in attacco anticipando Fernandez fa 53-52 al trentesimo.

Sloukas in penetrazione e Udoh con l'ennesima schiacciata accendono il pubblico ma Rodriguez ingaggia un duello proprio con Sloukas mentre Kalinic e Datome dalla lunetta non sbagliano e Bogdanovic con una tripla fa 72-64. Ma lo stesso Bogdanovic decide di non chiudere i conti con una persa sanguinosa che permette al Real di riavvicinarsi con Rodriguez (72-69), ma Hickman e lo stesso Bogdanovic chiudono la pratica Gara1 dalla lunetta (75-69)