Eurolega - Fenerbahce sul filo del rasoio, battuto il Brose 67-66

Vincono i turchi al foto finish, grazie ad un superbo Bogdanovic e un decisivo Antic. Bene i tedeschi che vanno ad un passo dal colpaccio.

Eurolega - Fenerbahce sul filo del rasoio, battuto il Brose 67-66
Fenerbache-Brose la cronaca
Fenerbahce
67 66
Brose Bamberg

Sfida molto interessante all'Ulker Arena tra il Fenerbahce di Obradovic e il Brose di Andrea Trinchieri, vinta sul filo di lana dai padroni di casa: 67-66 il finale, solo un punto separa le squadre nel primo testa a testa tra i due allenatori: Partita dal sapore italiano, infatti nei gialloblù gioca Gigi Datome invece nelle file tedesche è presente Nicolo' Melli. Esordio in EuroLeague per James Nunnally, MVP dello scorso campionato italiano, approdato in estate al Fenerbahce dove deve conquistarsi minuti prezioni in un roster di primissimo livello.

Brose che parte molto bene chiudendo adirittura in vantaggio per 18 a 22 il 1° quarto, guidato da uno Zizis che inventa (3 assist in 6') e Miller (7 punti) e Melli (5 punti) che concludono. Note negativa i due falli personali sia per Melli sia per Miller al termine della prima frazione di gioco. Buona prova di Udoh che nel pitturato detta legge, 6 punti e 3 rimbalzi di cui 2 offensivi.

2 sono le triple in fila per Antic nel corso del 2° quarto, la seconda della quale regala il primo vantaggio ai suoi sul 29-28, oltre che fare un gran lavoro difensivamente parlando. Quarto caraterizzato da un aumento del ritmo con le squadre che cercano un buon tiro nei primi secondi dell'azione, che sembra favorire la squadra di Obradovic ma tedeschi che rimangono in scia per 36-33 all'intervallo lungo. 

Al rientro in campo i turchi provano ad andare in fuga con Bogdanovic in primis, ma anche Dixon, che entra finalmente in partita con due triple nel giro di un minuto, ma il Brose rimane lì a contatto nonostante il 31% dall'arco (6/19) e i problemi di falli per Melli, Veeremenko e Miller. Il canestro di Theis sulla sirena del 3°quarto porta il punteggio di 53-51 per i padroni di casa.

Stesso tema anche nell'ultima frazione Brose che fa fatica a segnare da tre ma grazie all'intensità difensiva rimane in partita, trovando il primo vantaggio del 2° tempo sul 65-66 con 1.22 da giocare grazie ai liberi di Miller, mettendo tanta paura ai 13 mila della Ulker Arena. Il finale è concitato: i liberi di Antic riportano avanti il Fenerbahce e Vesely, sempre dalla linea della carità, ha la possibilità di "chiudere" la pratica, ma fa 0/2 e regala la possibilità di vittoria al Brose. I tedeschi non riescono però a costruire un buon tiro: Melli è costretto a sparare da 8 metri senza trovare neanche il ferro. Finale 67-66

Brose che nonostante la perdita di Wanameker, trova un grande Miller che almeno per ora non fa rimpiangere l'ex Pistoia, e anche un grandissimo Melli che difende, stoppa, assiste i compagni chiudendo con 5 punti 12 rimbalzi e 3 assist e una maturità che ha trovato finalmente in Germania. Tedeschi che si candidano a ruolo da protagonista in questa nuova Euroleague. Il Fenerbahce, pur non disputando la miglior partita, è riuscito a portare a casa la W grazie all'infinita classe che ha a dispozione coach Obradovic, ma per vincere il titolo deve alzare notevolmente il livello del gioco.

I Leaders

Fenerbahce: Punti - Boganovic 18, Rimbalzi - Udoh 7, Assist - Sloukas 4, Valutazione - Bogdanovic 19.

Brose: Punti - Miller 17, Rimbalzi - Melli 12, Assist - Zizis 5, Valutazione - Miller 20.