Eurolega, il Baskonia batte di misura l'Anadolu grazie a Shengelia e Bargnani (85-84)

Un libero dell'ala georgiana permette ai baschi di battere i turchi dell'Anadolu. Dopo una partita piuttosto equilibrata sono quindi i padroni di casa a conquistare la vittoria. Top scorer Bargnani con 26 punti, dall'altra parte non bastano i 16 di Brown.

Eurolega, il Baskonia batte di misura l'Anadolu grazie a Shengelia e Bargnani (85-84)
Baskonia Vitoria Gasteiz
85 84
Anadolu Efes Istanbul
Baskonia Vitoria Gasteiz: Larkin 9 (3/5;1/4) Bargnani 26 (8/11;2/3;4/6) Akognon 5 (1/1;1/4) Cooney (0/1 3P) Voigtmann 12 (3/4;2/2) Hanga 6 (1/2;0/4;4/6) Blazic 8 (2/6;4/6) Diop 3 (1/1;1/1 TL) Shengelia 16 (7/9;0/1;2/4) Luz (0/1)
Anadolu Efes Istanbul: Thomas 9 (2/3;1/3;2/2) Honeycutt 3 (0/3;1/2) Brown 16 (5/10;1/2;3/4) Osman 13 (1/2;3/5;2/2) Cotton 13 (3/4;1/6;4/4) Granger 9 (4/11;0/2;1/2) Omic 4 (1/2;2/3 TL) Heurtel 6 (1/4;1/3;1/1) Dunston 11 (5/5;1/1 TL)
SCORE: 25-27; 49-51; 68-73. Tiro da 2p: Baskonia (26/40) Anadolu (22/44). Tiro da 3p: Baskonia (6/19) Anadolu (8/23). Tiri liberi: Baskonia (15/23) Anadolu (16/19). Rimbalzi: Baskonia 38 Anadolu 22

Il Baskonia supera a fil di sirena l'Anadolu conquistando la prima vittoria del proprio cammino in Eurolega. La partita si mantiene sostanzialmente equilibrata per tutti i 40 minuti, vivendo di strappi continui da una parte e dall'altra. A partire meglio sono i padroni di casa, che si fanno trascinare da Shengelia che realizza ben sei punti consecutivi. L'Anadolu entra in partita con Osman prima e Cotton dopo, i quali portano la squadra turca a chiudere il primo quarto in vantaggio di due punti. Nella seconda frazione si assiste allo stesso equilibrio visto nei primi 10 minuti, con Bargnani che comincia la propria sfida facendo valere la propria fisicità all'interno del pitturato avversario. Dall'altra parte entra in scena Brown che mette in mostra tutte le proprie qualità sia da oltre l'arco che da sotto il canestro. In uscita dagli spogliatoi la situazione non cambia, i time-out chiamati a più riprese dai due allenatori non cambiano il corso della partita. Si arriva quindi all'ultimo quarto con le due squadre che si rispondono colpo su colpo,fino al minuto finale dove come sempre in questi casi ad incidere è la freddezza e la brillantezza dalla lunetta, che stavolta premia i padroni di casa che riescono a vincere la partita grazie al libero messo a segno da Shengelia. Nel prossimo turno lo Baskonia andrà in Lituania ad affrontare lo Zalgiris, mentre l'Anadolu affronterà l'Olympiakos in terra greca.

                                                         LA GARA

1° QUARTO

Shengelia apre subito il parziale con tre canestri consecutivi, ma Osman ferma l'ottimo inizio dei padroni di casa facendo 2/2 dalla lunetta. Hanga e Bargnani provano ad allungare in favore degli spagnoli, ma è ancora l'ala turca dell'Efes (Osman) a ricucire le distanze con la prima tripla della partita. Alonso, coach del Baskonia, notando il recupero degli avversari decide di fermare il gioco. Il minuto di sospensione non da i suoi frutti perchè Cotton porta per la prima volta in vantaggio l'Anadolu con un canestro da oltre l'arco. Il +1 dei turchi dura poco, in quanto Shengelia dal pitturato fissa il risultato sul 17-16 in favore dei padroni di casa. Granger con un appoggio a canestro riporta avanti gli ospiti, ma Larkin con un "jump shot" ristabilisce le distanze, prima della nuova tripla messa a segno da Osman. Nel finale Akognon pareggia con un canestro dal perimetro che vale il 25-25, poi Thomas con un'ottima penetrazione nell'area avversaria realizza i due punti che portano l'Efes a chiudere il primo quarto in vantaggio.

2° QUARTO

Heurtel apre la seconda frazione con un piazzato, ma Bargnani mantiene inalterate le distanze con un canestro dal pitturato. Omic si rende protagonista di un fallo antisportivo su Hanga, il quale approfitta dell'occasione per riportare il match in parità con due liberi. Brown sfrutta un ottimo assist di Cotton per portare l'Efes sul +2, dopodichè l'ala americana firma un piccolo allungo che vale il 32-38 in favore dei turchi a metà del secondo quarto. Ciò porta Alonso, coach del Baskonia, a fermare il gioco. Alla ripresa Larkin con un "jump shot" e Bargnani con la tripla riportano i padroni di casa ad una sola lunghezza di svantaggio ed allora Perasovic si vede costretto a chiamare il time-out. Dopo il minuto di sospensione Bargnani porta avanti gli spagnoli finalizzando un assist di Hanga, ma Brown dalla lunetta rifirma il +1 in favore dei turchi (39-40). L'ala americana dell'Anadolu allunga andando a segno da oltre l'arco, ma Shengelia prima e Bargnani poi riportano il match in parità (43-43). Il Baskonia sfrutta il buon momento per serrare maggiormente le linee di difesa come dimostrano le due stoppate consecutive di Hanga su Osman ed Omic. Granger rompe l'equilibrio con un appoggio a canestro, seguito da Osman che non sbaglia da oltre i 6.75 metri. Alonso chiama il time-out per impedire agli ospiti di fuggire, ed infatti alla ripresa del gioco Hanga e Bargnani accorciano immediatamente le distanze. Heurtel e Voigtmann aggiornano il punteggio con due triple, dopodichè Perasovic ferma il gioco per organizzare al meglio l'ultima azione d'attacco per i suoi che però non va a buon fine. Il secondo quarto si chiude quindi sul 51-49 in favore dell'Efes.

3° QUARTO

Shengelia e Brown muovono il parziale ad inizio terzo quarto, poi l'ala georgiana riporta il match in parità con un'ottima penetrazione a canestro. Granger con un piazzato fissa il +2 per l'Anadolu, ma Bargnani con la tripla riporta avanti i padroni di casa. La guardia uruguayana dei turchi (Granger) assiste alla perfezione Osman che da dentro il pitturato non sbaglia, poi Bargnani fa valere la sua fisicità all'interno dell'area segnando il canestro che vale il 58-57 in favore degli spagnoli. L'Efes torna avanti con un "jump shot" di Granger, che costringe Alonso a chiamare il time-out per ovviare a questa situazione di difficoltà difensiva in cui stanno incorrendo i suoi. Alla ripresa del gioco Hanga pareggia i conti dalla lunetta, ma Dunston in contropiede riporta l'Anadolu sul +2 (59-61). Bargnani non si vede fischiare un fallo e protesta con gli arbitri che gli assegnano un tecnico, che viene subito sfruttato da Heurtel, il quale non sbaglia dalla lunetta. Larkin e Honeycutt si rispondono da oltre l'arco, poi Cotton con un piazzato fissa il risultato sul 62-68 in favore dei turchi. Alonso, per cercare di riequilibrare la partita, chiama un time-out. Blazic accorcia con un'azione da tre punti, ma Thomas dal perimetro ristabilisce le sei lunghezze di vantaggio per i turchi. Voigtmann, Omic e Blazic chiudono la terza frazione sul punteggio di 68-73 in favore dell'Efes. 

4° QUARTO

L'ultima frazione di gioco si apre con le realizzazioni di Voigtmann e Granger che mantengono inalterate le distanze. Il centro tedesco del Baskonia (Voigtmann) riporta in vantaggio la sua squadra con un canestro da oltre l'arco, poi Honeycutt protesta per un fallo fischiatogli e quindi gli arbitri decidono di assegnargli anche un tecnico. Blazic ne approfitta per allungare dalla lunetta, poi serve un assist ad Akognon che firma il +5 in favore degli spagnoli. Perasovic, vedendo il momento di difficoltà dei suoi, chiama il time-out. Alla ripresa del gioco Cotton accorcia le distanze dalla lunetta, ma Bargnani e Larkin da dentro l'area allungano il distacco per il Baskonia, costringendo così Perasovic a fermare il gioco. Alla ripresa Thomas e Dunston riportano l'Anadolu a contatto ed Alonso per evitare la parità chiama il time-out. Dopo il minuto di sospensione Bargnani e nuovamente Thomas vanno a segno dalla lunetta, poi Cotton fa 2/2 ai liberi rifirmando la parità (84-84). Dopo i time-out chiamati dai due allenatori, è Shengelia a realizzare il libero decisivo che regala la vittoria al Baskonia.