Eurolega - Che rimonta del Bamberg: Zisis e Strelnieks battono l'Unics Kazan (89-86)

Sotto di 12 lunghezze a metà terzo quarto gli uomini di Trinchieri riescono con la difesa a ribaltare lo svantaggio, trascinati in attacco da Nikos Zisis e da uno splendido Strelnieks: decisivo il 29-19 dell'ultimo periodo.

Eurolega - Che rimonta del Bamberg: Zisis e Strelnieks battono l'Unics Kazan (89-86)
Eurolega - Cade il Bamberg, impresa dell'Unics Kazan trascinato da Langford (
Brose Bamberg
89 86
Unics Kazan

Rimonta vincente, tra le mura amiche, per il Brose Bamberg del nostro Andrea Trinchieri, che sotto di dodici a metà terzo quarto, con il pallino del gioco e l'inerzia in mano all'Unics Kazan, è riuscita a portare a casa la vittoria nella seconda giornata dell'Eurolega 2016. Trascinata da uno scatenato Nikos Zisis e da un implacabile Strelnieks la formazione tedesca è riuscita a contenere l'impeto di Langford e dei russi, che si sono spenti nel finale disunendosi in attacco, laddove erano stati perfetti per venticinque minuti. 

Primo quarto intenso ed equilibrato, con gli ospiti che in apertura riescono a mettere la testa avanti trascinati da Keith Langford e Parakhouski, che inizia a dominare il pitturato. E' Zisis a firmare il primo vantaggio per i padroni di casa, lenti e stranamente impacciati in attacco rispetto al solito. Il play greco, con Strelnieks, è l'unico che riesce ad attaccare con continuità il canestro avversario, ma i teutonici stentano a trovare ritmo complice l'ottima difesa dei russi che concedono poco in area. La tripla di Steiger illude i tifosi di casa, con Williams e Langford che a cavallo dei primi due quarti firmano il break che porta i russi avanti di quattro (21-25). L'ex Treviso, in compagnia di un ottimo Clarke, sale in cattedra a metà secondo quarto, firmando il massimo vantaggio sul piu' nove. Strelnieks, con la tripla ed un gioco da tre punti, ferma l'emorragia, con Melli che segue a ruota il compagno siglando il -2 all'intervallo lungo (42-44).   

In avvio di ripresa ci si attenderebbe un avvio con le marce alte dei padroni di casa, ma la squadra di Trinchieri perde troppi palloni concedendosi al break dei russi: Parakhouski e Clarke firmano il 45-55 che costringe il tecnico italiano del Bamberg al timeout. Melli e Strelnieks provano a suonare la carica, ma è sempre l'Unics a mantenere il pallino del gioco in mano, alzando a piacimento l'intensità difensiva. Colom si unisce a Langford nell'allargare la forbice del vantaggio ospite fino al piu' 12 (51-63), ma sono Causeur e Miller - con la tripla - a riprotare il Brose sotto di sette alla penultima sirena. I liberi di Melli e Miller - tornato nel match mentalmente - rilanciano le ambizioni dei tedeschi (66-69), con l'Unics che si disunisce in attacco. La tripla di Kaimakoglou da linfa ai russi, ma le due stoppate di Melli e la tripla di Zisis confermano che l'inerzia sembra essersi spostata dalla parte dei tedeschi. La rimonta si completa qualche secondo dopo, quando dopo i tre liberi del greco Langford sbaglia un appoggio agevole esponendosi alla tripla di Strelnieks (75-74).

Il finale è incandescente. Il ventisettenne lettone è l'arma in piu' nel finale da opporre alle iniziative individuali di Langford, che da solo tiene a galla i russi. Miller, con il gioco da tre punti, fa esplodere Trinchieri ed i suoi (82-80), prima del pari dell'ex virtussino dalla lunetta. Strelnieks spariglia a novanta secondi dal termine, mentre Kaimakoglou e Colom sbagliano due triple apertissime. Dalla parte opposta è ancora Zisis, in penetrazione, a chiudere i giochi prima dei liberi di Melli risolutori per il definitivo .