Eurolega, il Vitoria espugna il parquet di Madrid

Il Baskonia batte in trasferta il Real Madrid riscattando così la sconfitta con lo Zalgiris Kaunas. Ai madrileni non basta un ultimo quarto di puro cuore ed agonismo, infatti i baschi riescono a portare a casa la vittoria grazie ai 21 punti di Blazic.

Eurolega, il Vitoria espugna il parquet di Madrid
Jaka Blazic. Fonte: euroleague.net
Real Madrid
87 91
Baskonia Vitoria Gasteiz
Real Madrid: Randolph 9 (3/10;0/1;3/4) Draper (0/1 3P) Fernandez 3 (1/2;0/4;1/2) Doncic 15 (2/3;2/2;5/5) Maciulis (0/1) Reyes 11 (3/4;5/5 TL) Ayon 16 (7/8;2/3 TL) Carroll 11 (2/4;2/3;1/1) Hunter 9 (3/3;3/3 TL) Llull 13 (5/9;0/6;3/6) Thompkins (0/2) Taylor
Baskonia Vitoria Gasteiz: Larkin 11 (4/9;1/3) Akognon 5 (1/1;1/3) Voigtmann 18 (5/7;1/2;5/8) Hanga 12 (6/8;0/4;0/1) Sedekerskis 5 (2/3;1/2 TL) Blazic 21 (3/5;4/9;3/4) Diop Tillie 5 (1/2;1/1) Shengelia 14 (5/10;4/6 TL) Luz (0/1)
SCORE: 19-32; 43-54; 66-69. Tiro da 2p: Real Madrid (26/46) Vitoria (27/46). Tiro da 3p: Real Madrid (4/17) Vitoria (8/22). Tiri liberi: Real Madrid (23/29) Vitoria (13/21). Rimbalzi: Real Madrid 31 Vitoria 33

Il Vitoria di Sito Alonso batte con una prestazione assolutamente convincente e spettacolare il Real Madrid, che palesa non poche difficoltà di approccio alla gara, così come di sistema difensivo. Laso parte con Llull in cabina di regia, Fernandez e Taylor ai suoi lati, Thompkins ed Ayon sotto le plance. Alonso sceglie invece il doppio play con Larkin ed Akognon, Hanga da ala piccola, Shengelia in aiuto a Voigtmann nel pitturato. Il Baskonia inizia fortissimo firmando un parziale di 7-0 che disorienta immediatamente la difesa madrilena. Laso prova a trovare delle contromisure, ma i baschi riescono sempre a liberare Voigtmann nell'area così come Blazic dal perimetro. Il Real sprofonda così ad oltre dieci punti di svantaggio. Il secondo quarto segue lo stesso copione del primo con i baschi che continuano a fare il proprio gioco, mentre i padroni di casa non riescono a trovare soluzioni nè in attacco nè in difesa per tornare in partita. L'intervallo è utile ai madrileni che escono dagli spogliatoi con uno spirito completamente diverso, infatti la squadra capitolina accorcia subito le distanze con un break, ma il Vitoria, nonostante la maggiore forza agonistica palesata dai blancos, riesce a conservare il margine, anche se risicato. Nell'ultima frazione si assiste ad un equilibrio mai visto nei primi 30 minuti del match. Il Real, nel finale, riesce anche a sorpassare gli avversari, che però mostrano maggiore brillantezza per portare a casa la vittoria. I madrileni hanno l'opportunità di riscattarsi già nella giornata di Giovedì, quando affronteranno al "Mediolanum Forum" l'Olimpia Milano, mentre il Vitoria attenderà tra le mura amiche la temibile Olympiakos.

                                                       LA GARA

1° QUARTO

Il Baskonia parte benissimo con un break di 7-0, firmato da Voigtmann, Akognon e Shengelia. Ayon, da dentro l'area, segna i primi due punti della partita per il Real Madrid, per poi farsi stoppare nell'azione successiva da Voigtmann che sigilla il risultato sul 4-11 per gli ospiti. I padroni di casa riescono ad accorciare le distanze fino al 9-15, ma Laso per migliorare la fase difensiva dei suoi chiama il time-out. Il minuto di sospensione non sortisce effetti perchè il Baskonia torna a scappare fino al +13 siglato da Blazic con una tripla. Nel finale di frazione prima Tillie con un "jump shot" e poi Sedekerskis dalla lunetta fissano il punteggio sul 32-19 in favore dei baschi.

2° QUARTO

Llull e Carroll ai liberi e Hunter dal pitturato provano ad accorciare le distanze ad inizio secondo quarto, ma Voigtmann riallunga immediatamente. Doncic con la tripla riporta il Real Madrid a -12 (26-38), ma Blazic risponde con un canestro dal perimetro, che costringe Laso a fermare il gioco. Il Baskonia continua a difendere male sulla linea dei tre punti e Doncic ne approfitta per andare ancora a segno da oltre l'arco. Alonso, per ovviare a questa difficoltà dei suoi, chiama il time-out. Alla ripresa del gioco Voigtmann e Carroll realizzano da oltre i 6.75 metri, poi nel finale di frazione la guardia americana del Real Madrid (Carroll) va a segno con un piazzato, ma dopo i time-out richiesti dai due allenatori, è Tillie a chiudere il quarto con la tripla che vale il 54-43 dell'intervallo.

3° QUARTO

In uscita dagli spogliatoi si assiste ad un Real Madrid completamente rinvigorito infatti Llull, Ayon e Reyes firmano subito un break di 6-0. Hanga con una buona penetrazione a canestro segna i primi due punti in questa frazione per il Baskonia. Llull con un "jump shot" riporta i suoi a contatto e per questo Alonso decide di chiamare il time-out. Il minuto di sospensione non porta i suoi effetti, infatti i padroni di casa rimangono a soli 4 punti di distanza, anche grazie alla solidità difensiva di Doncic che stoppa Blazic. La guardia slovena del Baskonia si fa poi stoppare da Randolph, che fa 2/2 ai liberi, prima del piazzato di Hanga che conclude il terzo quarto sul punteggio di 66-69 in favore dei baschi.

4° QUARTO

Sedekerskis e Randolph aprono l'ultima frazione con due canestri da dentro l'area. Doncic con un'azione da tre punti riporta il match in parità (71-71), poi Carroll con una tripla firma il sorpasso del Real Madrid, costringendo così Alonso a chiamare il time-out. Shengelia attacca il canestro avversario ma viene stoppato da Hunter, l'ala dei baschi si rifà poco dopo con una stoppata su Randolph. La squadra madrilena prova ad allungare ma Larkin con la tripla riaccorcia immediatamente le distanze. Voigtmann con un appoggio a tabellone riporta i baschi sul -3 e Laso per evitare l'aggancio chiama il time-out. Blazic con una tripla firma il nuovo sorpasso in favore degli ospiti, ed il coach dei blancos si vede costretto a fermare nuovamente il gioco. Reyes con un'azione da tre punti riporta le merengues sul +1, ma Hanga con un piazzato conserva il vantaggio del Baskonia, che viene consolidato nel finale dalla tripla di Blazic. Il time-out finale di Laso non sortisce gli effetti sperati e quindi il punteggio finale recita Real Madrid 87 Baskonia 91.