Eurolega, nona giornata: esame Fenerbahce per Milano, il CSKA attende il Baskonia

Datome arriva al Forum per riprendere la corsa, ma l'Olimpia vuole vincere. La capolista vuol battere Bargnani e compagni, sfida all'Unics Kazan per il Real. Il Darussafaka vuole espugnare Oaka.

Eurolega, nona giornata: esame Fenerbahce per Milano, il CSKA attende il Baskonia
Eurolega, nona giornata: esame Fenerbahce per Milano, il CSKA attende il Baskonia

Giro di boa per il girone di andata della regular season di questo nuovo formato dell'Eurolega. Si gioca tra oggi e domani la nona giornata, al termine della quale la classifica potrebbe subire nuovi e interessanti scossoni nelle posizioni che, al termine di questa lunga fase da trenta partite, varranno l'accesso alla fase ad eliminazione diretta. E in questa prima tranche di gare in programma questa sera rientra anche la EA7 Emporio Armani Milano, che tra le mura amiche ospita il Fenerbahce. I meneghini hanno finalmente trovato un buon rendimento in casa, con due vittorie consecutive che hanno reso migliore la classifica per gli uomini di coach Repesa, pertanto la caccia al tris è aperta. Anche se i turchi sembrano aver ritrovato quel passo, che avevano perso in maniera clamorosa con una serie di sconfitte clamorose che hanno aperto anche una piccola crisi per Datome e compagni. Ad aprire il programma odierno e dell'intero turno ci penseranno Anadolu Efes Istanbul e Stella Rossa Belgrado. I turchi continuano a far fatica ad ingranare le marce giuste, anche se questa sera la vittoria diventa inevitabile per risollevare le sorti di una classifica che, dopo il primo quarto di regular season, è diventata già complicata. Dall'altra parte ci sono i serbi, i quali occupano quella zona di classifica che permette di sognare in grande in vista del proseguio della competizione. E poi la vittoria su Milano ha dato ulteriore fiducia.

Il programma del giovedì prosegue con l'affascinante sfida tra l'Olympiacos e il Maccabi Tel Aviv. Gli ellenici hanno infilato una buona serie di gare che hanno consentito di accodarsi in terza posizione, alle spalle di CSKA e Real, e una bella vittoria anche questa sera consentirebbe ad Hackett e compagni quantomeno di mantenere questa posizione di assoluto privilegio, considerando gli impegni delle altre. Gli israealiani si sono scollati di dosso la targa di "squadra deludente" di questa prima parte di Eurolega, e con un paio di vittorie di peso hanno agganciato la zona centrale della classifica, ad un solo successo di ritardo proprio dalla formazione che andranno a sfidare questa sera. Il calendario odierno si chiude con una sfida tra squadre deluse, ovvero lo Zalgiris Kaunas e il Brose Bamberg. I lituani di coach Jasikevicius sono tornati al successo nello scorso turno, e promettono battaglia davanti ai propri tifosi per provare a scalare ulteriormente la classifica, ma avranno di fronte Melli e compagni, ai quali va il merito di aver reso combattute tutte le gare disputate finora, salvo poi aver raccolto appena due successi, lo stesso bottino dei loro avversari di giornata.

La sfilza di gare in programma questa sera si chiude con il match tra Real Madrid e Unics Kazan. Certamente si tratta di una buona occasione, almeno dal punto di vista degli uomini di coach Laso, per ottenere una bella vittoria e confidare in un passo falso di chi sta davanti, per provare ad agganciare nuovamente la prima posizione. I blancos vogliono portare a casa un altro successo, a provare ad impedirglielo ci sono i russi, attualmente fermi a quota due vittorie in questo primo scorcio di regular season e che cercheranno l'effetto sorpresa per riuscire a stupire tutti e a potare a casa un successo di assoluto prestigio. Passiamo alle gare in programma domani, partendo da quella sulla carta più interessante. Di fronte il CSKA Mosca e il Baskonia Vitoria Gasteiz, ovvero la capolista nonchè campione in carica contro una del gruppo delle terze in classifica. La formazione di coach Itoudis cercherà di mantenere ancora immacolato il cammino tra le mura amiche della Megasport Arena, puntando sull'estro dei propri giocatori e sull'energia dei lunghi, mentre Bargnani e compagni hanno il compito di proseguire sulla falsariga delle ultime gare, in cui i baschi hanno scalato la classifica verso le posizioni più nobili.

Da seguire con grande attenzione anche la sfida tra Panathinaikos e Darussafaka. I greci, sotto la guida di Xavi Pascual, stanno cercando di trovare il giusto rendimento, soprattutto tra le mura amiche dell'Oaka, che deve diventare il fortino necessario per cercare quantomeno la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta. Sarà però necessario mantenere la concentrazione dal primo al quarantesimo minuto per Calathes e compagni, contro una squadra che fa dell'energia e del ritmo offensivo le proprie armi migliori, considerando anche la grande sagacia tattica di un vero maestro come David Blatt, che ha reso la formazione turca una delle più pericolose dell'intera Eurolega, tanto da vantare un ottimo record di risultati finora. Chiudiamo il nostro cammino in giro per il Vecchio Continente con la sfida tra Galatasaray e Barcellona. La squadra di coach Ataman attualmente chiude la classifica con due sole vittorie all'attivo, ma la recente rivoluzione avvenuta all'interno del roster potrebbe aver portato in seno alla squadra turca nuova energia e soprattutto motivazioni extra per condurre un grande cammino in Europa. I catalani, però, cercheranno di portare a casa quella vittoria lontano dalle mura amiche che, in coincidenza con altri risultati in arrivo dagli altri palazzetti, potrebbe far schizzare le quotazioni dei blaugrana.