Eurolega: decima di regular season, big match Fenerbahce-Real Madrid. Milano a Kazan

Olimpia in terra russa per provare a ritrovare il feeling con la vittoria esterna. Datome sfida Llull per riagganciare il secondo posto, Melli e il Bamberg attesi dalla sfida impossibile del CSKA Mosca.

Eurolega: decima di regular season, big match Fenerbahce-Real Madrid. Milano a Kazan
Eurolega: decima di regular season, big match Fenerbahce-Real Madrid. Milano a Kazan

Si tornano ad accendere i parquet più importanti del Vecchio Continente. Oggi e domani, infatti, saranno nuove giornate dedicate all'Eurolega, con la decima tappa della regular season che prenderà il via questa sera con la sfida tra Unics Kazan ed EA7 Emporio Armani Milano. La formazione meneghina continua a volare e a dominare in campionato, ma continua anche ad avere un rendimento altalenante in campo continentale, soprattutto lontano da casa. Una sola vittoria nelle gare esterne a fronte di ben tre sconfitte. La quinta gara esterna della stagione si giocherà contro una squadra rognosa ma non irresistibile: le nozioni date da Repesa, soprattutto nella metà campo offensiva, potrebbero essere decisive per portare a casa il successo. A seguire si giocherà quello che con ogni probabilità è il big match dell'intero turno. Si gioca ad Istanbul, di fronte il Fenerbahce e il Real Madrid. La compagine turca è reduce dal blitz vincente proprio sul parquet italiano, con Gigi Datome che è tornato in cattedra. Vincere anche in casa contro le merengues vorrebbe significare che il periodo negativo è ormai definitivamente alle spalle, anche se i campioni del 2015 vorrebbero quantomeno mantenere la seconda piazza solitaria in classifica.

Il sogno dei blancos è quello di agganciare in vetta il CSKA Mosca, che giocherà a seguire su un parquet tutt'altro che abbordabile. I campioni in carica saranno di scena contro il Brose Bamberg, squadra che sta quasi certamente raccogliendo molto meno di quanto è stato messo in mostra nelle prime nove gare di questa Eurolega. Ultima posizione in classifica (in condominio con l'Unics) per i ragazzi allenati da coach Trinchieri, i quali cercheranno di sfruttare la carica del proprio pubblico e qualche fattore a sorpresa per avere la meglio sulla squadra più forte del lotto, anche se resterà ancora fuori una stella come De Colo. La giornata odierna si chiuderà con la sfida tra Maccabi Tel Aviv ed Anadolu Efes Istanbul. La formazione israeliana ha effettuato una clamorosa risalita dopo un inizio di regular season da dimenticare, con una serie di vittorie che hanno consentito ai gialloblu di salire fino al quarto posto in classifica. Dall'altra parte ci sono i turchi, i quali non hanno ancora infilato il giusto filotto di gare che potrebbero consentire di diventare una serie candidata alla qualificazione.

Passiamo ora alle gare del venerdì, aperte dalla sfida tra Darussafaka e Olympiacos. Un altro esame di maturità per la compagine turca di coach Blatt, che dopo aver ottenuto una storica vittoria ai danni del CSKA sembrano aver avvertito un po' di pressione, tanto da essersi fatta risucchiare verso il centro della classifica. Una posizione condivisa proprio con gli ellenici, i quali continuano a faticare un po' troppo lontano da casa, ma che proveranno a piazzare il colpo su uno dei parquet più caldi di tutta Europa, in una sfida tra il nuovo che avanza e una delle big storiche della competizione. Da seguire con attenzione anche la sfida tra Stella Rossa Belgrado e Zalgiris Kaunas. I serbi non hanno dato seguito lontano da casa alla bella vittoria di due settimane fa contro Milano, e proprio l'andamento in trasferta rappresenta il più grande ostacolo per la compagine biancorossa verso un miglior piazzamento in classifica. I lituani di coach Jasikevicius, invece, sembrano ormai arresi di fronte all'impossibilità di lottare concretamente per una posizione tra le migliori otto di questa Eurolega, anche se continuano a combattere in ogni partita.

Da seguire con attenzione la sfida tra Baskonia Vitoria Gasteiz e Galatasaray. I baschi sembrano aver ormai intrapreso la strada che porta alle prime otto posizioni della classifica di regular season, e una vittoria questa sera davanti ai propri tifosi andrebbe a consolidare questa condizione per Bargnani e compagni, reduci dalla dolorosa sconfitta di Mosca. Dall'altra parte ci sono gli uomini guidati da coach Ataman, i quali non hanno ancora preso il ritmo necessario per provare a risalire la china. Solo una vittoria potrebbe riaprire una situazione che, almeno per il momento, è piuttosto buia e tormentata per i turchi. Chiudiamo il nostro giro d'Europa con la sfida tra Barcellona e Panathinaikos. In quella che è un'altra classica della pallacanestro europea, i catalani di coach Bartzokas cercheranno quella vittoria che andrebbe a rendere un po' meno traumatica la situazione in classifica: solo quattro vittorie in nove gare, di questo passo l'eventuale qualificazione al prossimo turno di Eurolega sarà molto complicata da raggiungere. Anche perchè la formazione greca, che prenderà parte in maniera quasi indiretta al ritorno da grande ex di Xavi Pascual, vuole vincere per provare a propria volta ad allungare la propria striscia positiva, che ha consentito a Bourousis e compagni di risalire fino alla quarta posizione.