Eurolega: il Real Madrid soffre, con lo Zalgiris la vince Doncic

Il talento croato sfodera una prova mostruosa, Ayon ci mette fisicità e i lituani sono costretti a mollare dopo una grande partita.

Eurolega: il Real Madrid soffre, con lo Zalgiris la vince Doncic
Eurolega: il Real Madrid soffre, con lo Zalgiris la vince Doncic

Il Real Madrid soffre terribilmente per gran parte della gara, finisce sotto nel punteggio nel corso del quarto periodo, ma alla fine risolve la pratica Zalgiris Kaunas con una grande prova in particolare di Gustavo Ayon e Luka Doncic. Il centro messicano ci mette la solita fisicità e dedizione, mentre l'estro esagerato del talentino croato decide la partita, in particolare con le due bombe nei possessi finali che hanno consentito alla formazione di coach Pablo Laso di risolvere una gara complicata.

A Carroll risponde Pangos, in ogni caso l'equilibrio permane per il proseguio del primo quarto, anche perchè la difesa dello Zalgiris riesce a reggere gli attacchi del Real. Poi l'esperienza di Reyes e Ayon riesce a reggere l'urto dei lituani, che addirittura tentano la fuga. Pangos spara ancora da tre, ospiti che mantengono due possessi di vantaggio, e anche quando avviene l'aggancio arriva un'altra bomba, a firma Milaknis. Merengues che dunque sono costretti a sfoderare gli artigli: 6-0 con grande merito di Ayon e 25-22 di fine quarto. C'è la firma di Randolph (canestro e stoppata) in avvio di secondo periodo, poi torna a bombardare da fuori Milaknis e lo Zalgiris pareggia, fino a chiudere un parziale di 10-0 che vale il sorpasso. Laso prova ad affidarsi soprattutto agli americani, poi però Pangos torna a segnare per il +7 ospite. Triple di Maciulis e Nocioni per i blancos, poi i baltici provano a scappare ancora prima che dalla panchina del Real esca Hunter, autore di sei punti in fila. L'ultimo possesso vede El Chapu andare a segno da tre, per la parità a quota 49.

Randolph cancella Jankunas
Randolph cancella Jankunas

Si torna dagli spogliatoi con Ayon e Doncic in ritmo, e il giovane croato si rende protagonista con il canestro che vale il +7 casalingo. Il Real che riesce a mantenere un certo vantaggio e a bloccare un po' l'attacco dello Zalgiris. Poi i lituani tornano a segnare dalla lunetta e cercano di scuotersi un po', ma l'energia degli iberici sembra maggiore. Rudy e Randolph creano un altro piccolo break, Jankunas risponde e il terzo quarto si chiude sul 74-69. Real che piazza un parzialino di 5-0 per aprire il quarto periodo, l'attacco dello Zalgiris si muove solo dalla lunetta prima della schiacciata del -5 di Ulanovas. È la fase più delicata della gara per i blancos, i quali tornano a far fatica in attacco e muovono poco la palla, poi le bomba di Westermann e Lekavicius valgono il clamoroso sorpasso Zalgiris. Ayon reagisce con energia, torna in cattedra anche Doncic con due bombe che si riveleranno decisive. Ancora Westermann prova a riaprire la contesa, il croato richiude tutto dalla lunetta.

REAL MADRID - ZALGIRIS KAUNAS 96-91 (25-22, 49-49, 74-69)

REAL MADRID - Randolph 11, Draper 4, Fernandez 7, Nocioni 6, Doncic 17, Maciulis 10, Reyes 12, Ayon 14, Carroll 3, Hunter 10, Suarez ne, Taylor 2.

ZALGIRIS - Pangos 19, Lekavicius 5, Valinskas ne, Westermann 6, Seibutis 2, Motum 17, Jankunas 13, Javtokas 2, Milaknis 11, Lima 4, Kavaliauskas, Ulanovas 12.