Eurolega - Cuore Galatasaray, lo Zalgiris cade ad Istanbul (87-79)

Guler e compagni ritrovano, nel palazzetto di casa, la vittoria in Eurolega, dopo un digiuno che durava da metà dicembre. Rimane incompiuto il tentativo di rientro dei lituani che subiscono la seconda sconfitta dopo quella casalinga con la Stella Rossa.

Eurolega - Cuore Galatasaray, lo Zalgiris cade ad Istanbul (87-79)
Tibor Pleiss, Galatasaray. Fonte foto: http://www.euroleague.net
Galatasaray
87 79
Zalgiris Kaunas
Galatasaray: micov 11, fitipaldo 21, tyus 5, korkmaz, schilb 7, arar, haciyeva, pleiss 17, daye 2, guler 16 diebler 0, koksal 8. all: ataman.
Zalgiris Kaunas: pangos 5, lekavicius 11, westermann 10, seibutis, motum 18, jankunas 14, javtokas 3, milaknis 6, lima 8, kavaliauskas, hartenstein, ulanovas 4. all: jasikevicius.
SCORE: 1Q: 17-17; 2Q: 23-17; 3Q: 25-23; 4Q: 22-22.
ARBITRO: CHRISTODOULOU, CHRISTOS (GRE), RYZHYK, BORYS (UCR), KOLJENSIC, MILOS (MNT).
NOTE: INCONTRO VALEVOLE PER LA FASE A GIRONI DELL'EUROLEGA 2016/17. SI GIOCA ALLA ABDI IPEKCI ARENA. INIZIO ORE 18.00.

Il Galatasaray torna alla vittoria in Eurolega, dopo quattro sconfitte consecutive e lascia l’ultima posizione in classifica, precedentemente condivisa con l’Olimpia Milano.

I turchi, tra le mura amiche, si impongono sui lituani dello Zalgiris Kaunas, tenendo percentuali dal campo ben sopra le medie stagionali. Ottime prestazioni di Pleiss e Micov, ventuno di valutazione per entrambi con diciassette e undici punti, rispettivamente, messi a referto. Gli ospiti, nonostante le buone prove dei soliti Jankunas, Motum e Westermann, autori, in tre, di quarantadue punti, subiscono la seconda sconfitta consecutiva e vedono notevolmente ridimensionate le proprie mire europee. Tra le fila dei padroni di casa prestazione maiuscola dell’ex Capo d’Orlando, Bruno Fitipaldo, artefice di ventuno punti e sei assist.

Ergin Ataman schiera il solito Guler in Regia con Micov e Daye ali. A completare il quintetto titolare, il centro tedesco Pleiss e Fitipaldo, da numero due. Coach Jasikevicius, in risposta, sceglie Pangos playmaker con Milaknis e Westermann larghi sul perimetro. Nel pitturato agiscono i lituani Jankunas e Javtokas.

Partita equilibrata in avvio, Fitipaldo apre i giochi in penetrazione, la coppia Milaknis-Javtokas infila quattro punti consecutivi che portano al primo vantaggio ospite. Ancora la guardia uruguaiana, tra i migliori in avvio, prima inventa per Pleiss e poi trova la tripla che riporta i suoi sopra. Gli ingressi di Motum e Lekavicius si rivelano spine nel fianco per la difesa di casa, quattro punti del lungo australiano e altri quattro del play lituano spingono forte lo Zalgiris. L’unico a trovare canestro con frequenza, nelle file turche, è ancora Pleiss, 5 punti del tedesco danno aria al Galatasaray. Motum trova un altro canestro, Schilb e Tyus riportano in parità al primo intervallo (17-17).

Subito antisportivo fischiato a Lekavicius ad inizio secondo periodo, tre punti rapidi di Micov e Tyus. Jankunas risponde dall’altra parte ma ancora Micov e Koksal firmano il parziale di 5-0 casalingo. Lima, in entrata dalla panchina, lotta nel pitturato e trova due canestri, i compagni alzano il pressing in difesa esaurendo però, presto, il bonus di falli. Nella parte centrale pioggia di triple, Guler e Micov, per i turchi, replicano a Milaknis e Motum. Ulanovas trova canestro e libero aggiuntivo ma i padroni di casa, spinti da un palazzetto caldissimo, trovano tre canestri con Koksal, Schilb e Guler, portandosi sul massimo vantaggio (40-34).

Bruno Fitipaldo, Galatasaray. Fonte foto: http://www.euroleague.net
Bruno Fitipaldo, Galatasaray. Fonte foto: http://www.euroleague.net

Si corre molto in avvia di ripresa, ritmi altissimi e canestri da una parte e dall’ altra. Lima e Westermann cercano un rientro, Fitipaldo, dall’arco, respinge il tentativo. Ancora due triple ravvicinate di Fitipaldo e Koksal ridanno vantaggio alla squadra di Istanbul. I lituani non ci stanno, reazione immediata e sette punti consecutivi di Motum, Pangos e Lima. I padroni di casa si fanno molto fallosi, già cinque fischi arbitrali in poco più di quattro minuti, Guler è costretto a rientrare presto in panchina per quattro sanzioni. Fitipaldo si conferma cecchino, Westermann risponde ma arrivano presto cinque punti consecutivi di Pleiss e Schilb. Nel finale di periodo Motum e Jankunas provano a contenere lo scarto, Daye, Micov e Pleiss, dal campo, trovano i canestri del +8 (65-57).

Dopo l’ultima pausa i Lituani rientrano subito in campo molto motivati, Lekavicius è imprendibile per la difesa di casa e segna cinque punti in fila. Guler respinge il rientro con una tripla, Jankunas sale in cattedra e segna altri quattro punti per i lituani. I turchi iniziano a temere un sorpasso, il capitano Guler è l’ultimo ad arrendersi, segna cinque punti e spegne gli entusiasmi ospiti. Dal time out di Jasikevicius esce ancora uno Zalgiris determinato, Westerman e Jankunas firmano lo 0-5 ma arrivano ancora una volta immediate la repliche di Pleiss e Guler. Il tempo stringe, le triple disperate dei lituani non hanno esito positivo, i liberi dell’ultimo minuto portano alla vittoria del Galatasaray per 87-79.