Eurolega - Il CSKA trova il Bamberg, Milano col Gala per interrompere la striscia negativa

Test importante per l'Olimpia, che ospita i turchi in un vero e proprio scontro di fondo classifica. Match di cartello anche Fenerbahce - Panathinaikos e Olympiakos - Baskonia.

Eurolega - Il CSKA trova il Bamberg, Milano col Gala per interrompere la striscia negativa
Eurolega

La regular season di Eurolega non si ferma mai, e si prepara a vivere altri due giorni di grande basket. Si gioca tra oggi e domani la diciottesima giornata di questo girone unico che sta regalando emozioni, grandi ribaltoni e anche qualche colpo di scena. Uno di questi potremmo tranquillamente attendercelo dalla sfida tra CSKA Mosca e Brose Bamberg. I russi sono la chiara capolista del suddetto girone, nonostante un passaggio a vuoto da tre sconfitte di fila, ma dall'altra parte - nonostante il fattore campo avverso - ci sono i tedeschi di coach Trinchieri, che in questa fase della stagione stanno avendo un discreto picco soprattutto sul piano dell'attenzione, e la classifica ne gode in maniera evidente. Sarà dunque un altro esame importante per Melli e compagni, contro la chiara favorita per la vittoria. A seguire scenderà in campo quel Fenerbahce che ha un disperato bisogno di ritrovare fiducia, brillantezza e continuità di risultati. A Istanbul arriva però il Panathinaikos, che condivide con la finalista della scorsa edizione la quinta posizione in classifica, in una zona in bilico tra la vetta e la clamorosa eliminazione. Gara da non fallire per nessun motivo, dunque, sia per gli uomini di coach Obradovic che per la compagine guidata da Pascual.

Fonte immagine: Euroleague.net
Fonte immagine: Euroleague.net

In serata toccherà alla EA7 Emporio Armani Milano, che cercherà finalmente di sbloccarsi in Eurolega in un vero e proprio scontro diretto. Si gioca, infatti, al Mediolanum Forum contro il Galatasaray, squadra che sta provando a ricostruirsi ma che condivide, almeno fino a questa sera, l'ultima posizione in classifica. Una partita che potrebbe segnare la svolta per una delle due squadre, con Milano che non vince da otto gare in Europa e ha dunque bisogno come il pane di queta vittoria. In concomitanza con la sfida di Assago, in campo anche Maccabi Tel Aviv e Stella Rossa Belgrado. Gli israeliani hanno bisogno di quella vittoria che renderebbe nuovamente concrete le chances di avvicinarsi alle prime otto posizioni, e aver giocato alla pari in casa del Real potrebbe restituire fiducia nei propri mezzi a Goudelock e compagni. Anche perchè a Tel Aviv arriva una delle squadre più in forma nel lotto delle partecipanti. I serbi hanno risalito alla grande la classifica e attualmente sarebbero qualificati ai quarti: mettere un altro mattoncino, per giunta in trasferta, andrebbe a consacrare in maniera definitiva Simonovic e compagni.

Il programma del giovedì si andrà a chiudere con il match tra Barcellona e Anadolu Efes Istanbul. I catalani stanno provando a ricostruirsi, ma l'ottavo posto che varrebbe la qualificazione è attualmente distante ben due vittorie, un distacco che va assolutamente rimarginato, ripartendo magari da una bella vittoria tra le mura amiche. Anche perchè di fronte agli uomini di coach Bartzokas ci sono i turchi, che precedono in classifica proprio i blaugrana, e che a propria volta puntano sulla sfida in terra catalana per cercare di scavare un altro solco con le posizioni più basse della classifica. Venerdì si ripartirà, invece, con la sfida tra Darussafaka e Unics Kazan, ovvero la più bella sorpresa di questa prima metà di Eurolega contro una squadra che fa soprattutto delle gare tra le mura amiche la propria arma per restare a galla nella competizione. I turchi di coach Blatt vogliono proseguire il cammino che li porterebbe alle soglie della qualificazione ai quarti di finale, contando anche su quel fattore campo che li ha visti giocare alla grande contro le big d'Europa. Un esame non da poco per i russi, i quali partono con il chiaro ruolo di sfavoriti ma vorranno giocarsela a viso aperto.

In contemporanea con la gara di Istanbul, quella tra lo Zalgiris Kaunas e il Real Madrid. Lituani che sembrano aver ormai abbandonato ogni velleità di accedere al prossimo turno, ma che proveranno quantomeno a ripetere quanto di buono fatto al cospetto dei blancos nella gara di andata giocata in Spagna, quando gli uomini di coach Jasikevicius sfiorarono addirittura l'impresa. La formazione di coach Laso, però, sembra abbastanza lanciata e vorrà anche andare ad avvicinarsi a quella prima posizione, quasi insperata non più di un mese e mezzo fa. Chiudiamo il nostro giro con quella che è forse la partita più interessante di questa giornata numero 18, ovvero quella tra Olympiacos e Baskonia Vitoria Gasteiz. Di fronte la squadra che condivide proprio con il Real la seconda posizione in classifica - a una sola vittoria dal CSKA - e la formazione che insegue ad una sola lunghezza da recuperare, in quarta posizione. Tanto talento, tanto metodo e grandi qualità in campo domani sera al Pireo, per una gara che non dovrebbe escludere alcun colpo, vista la grande posta messa in palio.