Eurolega - Fenerbahce super, Panathinaikos demolito 84-63

Dixon e compagni, spinti dal caloroso pubblico di Istanbul, trovano la settima vittoria casalinga. Mike James è scatenato, ma i greci manifestano, ancora una volta, le proprie difficoltà lontano dalle mura amiche.

Eurolega - Fenerbahce super, Panathinaikos demolito 84-63
Vesely, Fenerbahce. Fonte foto: http://www.euroleague.net
Fenerbahce
84 63
Panathinaikos
Fenerbahce: mahmutoglu, antic 2, bogdanovic 7, bennet, sloukas 12, nunnally 10, ugurlu, vesely 13, kalinic 6, dixon 5, duverioglu 13, datome 16. all: obradovic.
Panathinaikos: singleton 13, nichols, rivers 11, james 25, fotsis 1, pappas, feldeine 4, charalampopoulos, gabriel 3, gentile 2, bouroussis 2, calathes 2. all: pascual.
SCORE: 1Q: 27-16; 2Q: 17-12; 3Q: 16-17; 4Q: 24-18.
ARBITRO: LAMONICA, LUIGI (ITA), RYZHYK, BORYS (UCR), PEERANDI, RAIN (EST).
NOTE: INCONTRO VALEVOLE PER LA FASE A GIRONI DELL'EUROLEGA 2016/17. SI GIOCA ALLA FENERBAHCE ULKER SPORTS ARENA. INIZIO ORE 18.30.

Ritrova la vittoria in Eurolega, dopo lo stop esterno di Belgrado, il Fenerbahce che conquista punti importanti per la corsa alle final eight. I turchi, nel palazzetto di casa, infliggono una pesante sconfitta ad un Panathinaikos contratto e con molti interpreti fuori partita. Ottima prestazione di Vesely, autore in totale di tredici punti, quattro rimbalzi catturati e tre assist. Gli ospiti, nonostante una prova ottima di James, autore di venticinque punti, subiscono la terza sconfitta esterna consecutiva in Europa. Tra le fila dei padroni di casa degna di nota anche la prestazione di Duverioglu, che con più minuti a disposizione rispetto al solito, mette a referto tredici punti e quattro rimbalzi.

Coach Obradovic, con Udoh out per infortunio, propone Dixon play con Antic e Vesely ad agire sotto le plance. Esternamente si muovono Nunnally e Datome. Pascual risponde schierando Calathes in regia con Feldeine e Singleton sul perimetro; Gabriel e Gentile completano il quintetto titolare.

Partenza super del Fenerbahce, i primi cinque punti del match sono di Nunnally e Antic. Singleton non ci sta, mostra fiducia dall’arco trovando due triple consecutive, al cambio di fronte risponde Datome allo stesso modo. L’antisportivo fischiato a Gabriel spiana la strada ai turchi, Antic e Vesely allungano il vantaggio. Le risposte ospiti arrivano da Gentile e Calathes, Vesely schiaccia a canestro indisturbato, ma Singleton, da tre punti, accorcia. Datome, con due bombe consecutive, firma il 6-0 e scalda il pubblico di casa. Singleton e Feldeine provano a contenere lo svantaggio, ma i sei punti infilati da Vesely, Bogdanovic e Duverioglou danno il massimo vantaggio ai turchi (27-16).

L’avvio di secondo quarto è ancora tutto in favore dei padroni di casa, sette punti consecutivi, questa volta firmati da Sloukas, Kalinic e Duverioglou. Dopo quasi tre minuti trova il canestro Singleton per gli ospiti. Kalinic risponde subito in transizione. In uscita dal timeout di Pascual James è il più motivato, quattro punti per l’americano. Il rientro del Pana non si concretizza per l’ennesimo parziale di 6-0 del Fenerbahce che scava un distacco importante. I greci faticano molto in attacco, James fa tutto da solo e trova altri cinque punti, il canestro di Duverioglu e il libero di Bouroussis portano all’intervallo lungo sul risultato di 44-28.

Dixon, Fenerbahce. Fonte foto: http://www.euroleague.net
Dixon, Fenerbahce. Fonte foto: http://www.euroleague.net

Si segna poco nei primi tre minuti del secondo tempo, solo le triple di Dixon e James sbloccano il punteggio. Ancora i due playmaker si alternano a canestro, presto arriva l’ennesimo break di 5-0 della coppia Vesely-Nunnally. Una prima vera reazione degli ateniesi arriva troppo tardi, James e Rivers trovano sei punti in successione. Gabriel e Feldeine tentano un ulteriore rientro, Sloukas replica, i quattro punti di Kalinic e Duverioglou tengono a distanza gli avversari. Bouroussis, uscendo dalla panchina, trova i primi due punti della sua gara, il libero di Fotsis blocca il punteggio sul 60-45.

L’inizio dell’ultima frazione di gioco è, un’altra volta, tutta di marca turca. Sloukas e compagni segnano ben dieci punti in successione che tagliano definitivamente le gambe agli ospiti. Rivers da tre e Gabriel mettono a referto cinque punti, i padroni di casa abbassano il ritmo e provano ad addormentare la partita, Bogdanovic e Sloukas si oppongono con quattro punti. A nulla servono i canestri di Rivers e James nel finale, il Fenerbahce risponde colpo su colpo, mantiene il distacco acquisito e si impone per 84-63.