Eurolega - Turno numero 20: Milano all'esame Real Madrid, il CSKA Mosca attende l'Efes

Partita difficilissima per l'Olimpia sul parquet della nuova capolista, in condominio con i campioni in carica. Da seguire Fenerbahce-Galatasaray, Barcellona-Baskonia e Olympiacos-Bamberg.

Eurolega - Turno numero 20: Milano all'esame Real Madrid, il CSKA Mosca attende l'Efes
Eurolega - Turno numero 20: Milano all'esame Real Madrid, il CSKA Mosca attende l'Efes

La regular season di Eurolega accelera a dismisura in questa settimana di fine gennaio. Così, dopo il turno disputato nelle due giornate appena trascorsa, ecco che si torna sul parquet per la ventesima giornata, con altri due giorni dedicati al grande basket europeo. Ad aprire le danze saranno il Fenerbahce e il Galatasaray, per il secondo derby di Istanbul consecutivo, dopo quello che ha visto l'Efes avere la meglio sul Darussafaka. I vice-campioni d'Europa sembrano essersi ripreso dopo un breve passaggio a vuoto nella fase centrale dell'andata, e il successo di Kazan ha riportato Datome e compagni tra i primi quattro. Discorso diverso per quanto riguarda la classifica per il Gala, che è però reduce dalla clamorosa vittoria (+41) contro il Maccabi che ha restituito il sorriso a coach Ataman. Sul parquet qualche minuto dopo le due più grandi sorprese dopo le prime diciannove partite di regular season, ovvero la Stella Rossa Belgrado e il Panathinaikos. I serbi sono riusciti nell'impresa di espugnare il parquet di Vitoria e così si sono assestati al quinto posto, qualcosa di impensabile fino a un paio di mesi fa. La formazione di coach Radonjic dovrà cercare di mantenere il proprio invidiabile ruolino di marcia interno contro gli ellenici, che a propria volta hanno piazzato un altro sigillo importante due giorni fa, con la vittoria ai danni del Barcellona. Vedremo chi avrà la forza per continuare questa stupenda cavalcata.

Il terzo e ultimo match del giovedì è quello che metterà di fronte il Maccabi Tel Aviv e l'Unics Kazan. Sfida tra compagini chiaramente deluse ed entrambe con pochissime chances residue di approdare ai quarti di finale. Gli israeliani se ne sono divorate gran parte due giorni fa, con la scoppola presa sul parquet del Galatasaray, pertanto appare assai complicato un rientro in gioco. Russi che, dal proprio canto, con la sconfitta interna contro il Fener hanno dato l'impressione di non avere le doti necessarie per poter competere per rientrare nel lotto delle migliori otto. Il programma del venerdì si aprirà con la sfida tra CSKA Mosca e Anadolu Efes Istanbul. La squadra capolista nonchè campionessa in carica è reduce dall'inatteso scivolone in quel di Kaunas, che gli ha fatto perdere il primato solitario in classifica, ma al tempo stesso la formazione di coach Itoudis vuole riprendere quella corsa che si è bruscamente fermata nella parte finale del girone d'andata. Dall'altra parte i turchi sono reduci dalla larga vittoria nel derby contro il Darussafaka, che consente a Heurtel e compagni di proseguire la caccia ad un posto tra le prime otto della classifica.

Parliamo ora proprio del Darussafaka, la grande delusa del derby turco, e dello Zalgiris Kaunas, certamente la squadra più in vista del turno precedente grazie alla grande vittoria ai danni dei campioni in carica. I turchi vogliono tornare a vincere, puntando soprattutto sul fattore campo che dall'inizio della competizione (ko con Milano a parte) ha sempre dato grandi soddisfazioni alla formazione turca. Dall'altra parte ci sono i lituani, che proprio sul parquet di Istanbul potrebbero giocarsi le ultime chances di tornare prepotentemente in corsa per un posto tra le prime otto, anche se sarà necessario qualcosa di molto simile a un miracolo per battere Wanamaker e compagni. Più o meno sulla stessa barca troviamo anche il Barcellona, che dopo la sconfitta patita ad Oaka contro il Pana ha visto ancor più in calo le proprie chances di qualificarsi tra le migliori otto. E poi il rivale di giornata è quel Baskonia che vuole rifarsi dopo le scoppole prese nel giro di sette giorni da Olympiacos e Stella Rossa. Insomma, non sarà facile per la formazione di coach Bartzokas riuscire a mantenere inviolato il proprio parquet domani sera, ma bisognerà valutare le condizioni mentali della truppa di coach Alonso.

Il miracolo di Llull a Bamberg - Fonte Eurohoops
Il miracolo di Llull a Bamberg - Fonte Eurohoops

Chi invece non sembra più soffrire di blocchi mentali è la EA7 Emporio Armani Milano, che alle vittorie in campionato ha finalmente accompagnato anche quelle in Eurolega. Battute Galatasaray e soprattutto Olympiacos, ma ora per la formazione di coach Repesa ci sarà quello che è probabilmente l'esame più duro in questo momento. Si gioca in casa del Real Madrid, la squadra più in forma in questa fase di regular season, come ha dimostrato anche la vittoria di carattere e di voglia ottenuta sul parquet del Bamberg mercoledì sera. Llull e compagni vogliono continuare a correre senza sosta, partendo da una prima posizione che è stata riagguantata proprio nello scorso turno, ma di fronte ci sarà una squadra rigenerata dagli ultimi risultati positivi. Chiudiamo il nostro giro d'Europa con la sfida molto interessante tra Olympiacos e Brose Bamberg. Entrambe le squadre vengono da una sconfitta nel turno precedente, anche se sono arrivate in maniera nettamente opposta. Preoccupa il tracollo della formazione di coach Sfairopoulos nell'ultimo quarto in quel di Assago, mentre incoraggia e non poco il modo in cui gli uomini di coach Trinchieri se la siano giocata a viso aperto, sfiorando anche l'impresa contro il Real Madrid. Sarà comunque una partita di grande fattura, in cui capiremo se la formazione del Pireo ritroverà il suo basket oppure se i campioni di Germania rientreranno in corsa per arrivare tra le prime otto.