Eurolega - Zalgiris corsaro, cade ancora il Darussafaka (66-69)

Jankunas e compagni, dopo l'impresa casalinga contro il CSKA, vincono ancora e riaccendono la speranza playoff. I turchi incappano nella seconda battuta d'arresto mostrando un'involuzione preoccupante.

Eurolega - Zalgiris corsaro, cade ancora il Darussafaka (66-69)
Pangos, Zalgiris Kaunas. Fonte foto: http://www.euroleague.net
Darussafaka
66 69
Zalgiris Kaunas
Darussafaka: arslan, yagmur, batuk 3, wanamaker 17, clyburn 9, moerman 7, aldemir 6, savas, anderson 4, zizic 4, bertans 13, harangody 3. all: blatt.
Zalgiris Kaunas: pangos 14, lekavicius 6, valinskas, westermann 6, seibutis 2, motum 5, jankunas 6, javtokas, milaknis 8, lima 11, kavaliauskas 5, ulanovas 6. all: jasikevivius.
SCORE: 1Q: 14-16; 2Q: 17-22; 3Q: 18-17; 4Q: 17-14.
ARBITRO: CHRISTODOULOU, CHRISTOS (GRE), ROCHA, FERNANDO (POR), PANTHER, ANNE (GER).
NOTE: INCONTRO VALEVOLE PER LA FASE A GIRONI DELL'EUROLEGA 2016/17. SI GIOCA ALLA VOLKSWAGEN ARENA. INIZIO ORE 18.45.

Non è sufficiente al Darussafaka di David Blatt l’ottima prestazione di Wanamaker – diciassette punti, otto assist - per tornare al successo in Eurolega di fronte ai propri caldi tifosi. Passano i lituani dello Zalgiris Kaunas, che portano a casa un altro importante successo dopo la vittoria casalinga con il CSKA e si rilanciano nella corsa verso la zona playoff.
I padroni di casa, nell'ultimo quarto non riescono nel rientro decisivo e perdono la seconda partita consecutiva dopo quella in casa dell'Anadolu. Buone per gli ospiti le prestazioni di Lima e Jankunas, quattordici e dodici di valutazione complessiva per loro. Tra le file dei padroni di casa degna di nota anche la prestazione di Moerman, autore di sette punti e nove rimbalzi.

Blatt, privo di Erden e Wilbekin, schiera Anderson in regia accompagnato da Wanamaker e Clyburn sul perimetro. Zizic e Moerman completano il quintetto titolare. Coach Jasikevicius, in risposta, sceglie Pangos playmaker con Ulanovas e Westermann larghi. Nel pitturato si muovono Jankunas e Lima.

Ritmo basso e attacchi sterili in avvio di match, Clyburn sblocca il punteggio, Lima e Pangos danno il primo vantaggio ai lituani. Anderson prova a spaventare dall’arco ma Westermann replica dalla parte opposta, i turchi faticano in costruzione, Lima e ancora Westermann, da tre, infilano lo 0-5 che porta gli ospiti sul +7. Zizic appoggia al tabellone, Lima risponde, nel momento peggiore arriva improvvisa la reazione dei padroni di casa: Bertans inventa, Wanamaker e compagni realizzano sette punti in fila che riportano la parità. Il canestro in drive di Lekavicius, nel finale di quarto, porta il punteggio sul 14-16 al primo riposo.

Ad inizio secondo periodo cresce molto l’intensità di ambo le squadre, Bertans e Aldemir trovano cinque punti per i padroni casa ma uno scatenato Milaknis mantiene davanti i suoi. Dopo i due liberi di Kavaliauskas arriva lo strappo del Darussafaka, Bertans, da tre, e Zizic infilano il 5-0 che ridà ossigeno ai turchi. La reazione ospite è immediata, ancora Kavaliauskas e Motum pareggiano il precedente break avversario e rilanciano lo Zalgiris. Wanamaker e Moerman provano a contenere lo scarto con due bombe dall’arco, Milaknis replica con la stessa arma. Negli ultimi due minuti del primo tempo segnano praticamente solo i lituani, il parziale di 1-7 spinge sul +7 Pangos e compagni (31-38).

Kavaliauskas, Zalgiris Kaunas. Fonte foto: http://www.euroleague.net
Kavaliauskas, Zalgiris Kaunas. Fonte foto: http://www.euroleague.net

Il rientro in campo delle due squadre è ancora caratterizzato da un ritmo infernale, si corre e si segna molto, Bertans e Wanamaker cercano il riaggancio, Lima e il solito Pangos respingono colpo su colpo. Dopo poco più di tre minuti entrambe le squadre hanno già esaurito i bonus di falli, l’attacco ospite si blocca, Moerman e Clyburn infilano cinque punti in successione e infiammano il palazzetto. Seibutis trova il suo primo canestro, Harangody spara da tre e accorcia ancora. Sul più bello si inceppa qualcosa nel motore dei padroni di casa, Pangos, Ulanovas e Lima infilano sei punti e ricacciano indietro gli avversari. Il canestro di Wanamaker sulla sirena dà ai compagni una speranza di rientro in vista dell’ultimo periodo (49-55).

Moerman trova subito il canestro del -4, al cambio di fronte Motum, libero di colpire, taglia le gambe ai padroni di casa con una bomba dall’arco. I turchi non trovano continuità a canestro, lo Zalgiris prova ad abbassare il ritmo per controllare la partita, il canestro di Lekavicius scava un distacco importante. Clyburn e Wanamaker non si arrendono e segnano quattro punti, Lekavicius e Jankunas mantengono invariato lo scarto. C’è ancora spazio per un ultimo tentativo di rientro con cinque punti di Aldemir e Wanamaker ma ancora una tripla di Pangos spegne definitivamente le speranze. I giri in lunetta dell’ultimo minuto servono a poco, Wanamaker segna anche una tripla allo scadere ma è troppo tardi, i lituani si impongono col risultato di 66-69.