Eurolega - Ventunesima giornata: c'è Fenerbahce-CSKA Mosca, derby per il Real Madrid

Secondo remake stagionale della finale della scorsa edizione, blancos a Vitoria per sperare nel sorpasso. Milano attende il Darussafaka: è l'ultimo treno?

Eurolega - Ventunesima giornata: c'è Fenerbahce-CSKA Mosca, derby per il Real Madrid
Eurolega - Ventunesima giornata: c'è Fenerbahce-CSKA Mosca, derby per il Real Madrid

Torna la regular season di Eurolega, che dopo il doppio turno della scorsa settimana che ha regalato grandi novità in seno alla classifica turna in questa due giorni di grande basket con la ventunesima giornata. La fine di questa prima fase si avvicina alla conclusione, con il turno che si aprirà questa sera con la sfida tra Unics Kazan e Olympiacos. I russi rappresentano una delle squadre che potrebbero tentare un ultimo assalto alla corsa per la qualificazione, ma solo nel caso in cui dovesse arrivare una vittoria nella sfida odierna, visto il distacco di tre vittorie dall'ottavo posto. Di contro c'è la terza forza della classifica, che nello scorso turno ha vinto una bella partita contro il battagliero Brose ed è pronto a tornare a fare risultato anche lontano dalle mura amiche, per mantenere quantomeno il contatto con il tandem di testa. Un tandem di cui fa parte il CSKA Mosca, squadra capace di perdere un grande vantaggio fino a farsi agganciare in vetta dal Real. Ancora una partita molto complicata per gli uomini di coach Itoudis, i quali daranno vita al secondo remake stagionale della finale dello scorso anno, affrontando il Fenerbahce in quel di Istanbul. Teodosic e compagni vogliono porre fine ad un periodo dalle poche luci e con tante ombre almeno in Europa, mentre i vice-campioni in carica hanno dimostrato anche di saper vincere soffrendo, come la scorsa settimana contro il Galatasaray.

Partita che assume i contorni dell'ultima spiaggia, quella tra Zalgiris Kaunas e Barcellona. I lituani si sono guadagnati ulteriore rispetto nelle scorse gare, con due vittorie pesantissime e clamorose contro il CSKA e sul parquet del Darussafaka, che ha consentito anche agli uomini di coach Jasikevicius di scalare la classifica. Si parte alla pari con i catalani, con la necessità di vincere da entrambe le parti per mantere un briciolo di speranza di entrare a far parte delle magnifiche otto che proseguiranno il cammino europeo dopo le trenta giornate di regular season. Questa è anche la speranza con cui si avvicinano a questo nuovo turno il Brose Bamberg e il Maccabi Tel Aviv, di fronte in terra tedesca in serata. La formazione di coach Trinchieri sa di essersi fatta sfuggire una grande occasione con la sconfitta al Pireo, ma sa anche di potersi rilanciare ancora una volta in caso di vittoria interna contro gli israeliani. Dal canto loro, Goudelock e compagni sanno perfettamente che ci vorrà un miracolo per tornare nel vivo della corsa per i quarti di finale, ma al tempo stesso vorranno onorare questo impegno europeo fino alla fine.

Nicolò Melli e il Bamberg ci riprovano
Nicolò Melli e il Bamberg ci riprovano

Attenzione alla sfida tra EA7 Emporio Armani Milano e Darussafaka. La formazione guidata da Jasmin Repesa vuole riscattare le due ultime sconfitte, quella europea sul parquet del Real Madrid e soprattutto quella di lunedì ad Avellino, in cui probabilmente l'Olimpia ha pagato le fatiche fatte in terra iberica. Di fronte una squadra che va fortissimo in casa (fatta eccezione per il ko di venerdì con lo Zalgiris) ma che al tempo stesso fa un po' troppa fatica lontano dalla Turchia: la partita potrebbe essere quella giusta per vedere Milano nuovamente in piccola corsa per tentare l'aggancio alla prima metà della classifica. Il cartello di venerdì si aprirà con la sfida tra Galatasaray e Panathinaikos. Squadre dalla storia diversa, dal tasso tecnico diverso ma soprattutto dalla condizione in classifica diversa. I turchi, con la sconfitta in extremis nel derby con il Fener, potrebbe aver capito che non c'è più spazio per le speranze di qualificarsi alla fase ad eliminazione diretta. Gli ellenici di coach Pascual, invece, vogliono trovare quella vittoria o comunque un filotto di vittorie che di maggiore sostanza all'attuale settima posizione in classifica: una posizione che vale i quarti, ma che al tempo stesso non fornisce la necessaria tranquillità.

Chi guarda tutti dall'alto in basso è il Real Madrid, che nelle ultime giornate ha completato l'operazione rimonta sul CSKA e che domani spera di effettuare anche il sorpasso, qualora arrivasse una nuova sconfitta dei russi ma al tempo stesso una vittoria nella difficile sfida sul parquet del Baskonia Vitoria Gasteiz. Blancos che arrivano con tanta fiducia per il proseguio della competizione, mentre dall'altra parte ci sono i baschi, che con la vittoria nell'altro derby spagnolo contro il Barcellona ha posto fine a una preoccupante striscia di tre sconfitte consecutive, tanto da sperare in un'altra vittoria sui connazionali per rientrare nelle primissime posizioni della classifica. Il nostro giro d'Europa si conclude con la sfida tra Stella Rossa Belgrado ed Anadolu Efes Istanbul. Da una parte c'è la grande sorpresa di queste prime venti giornate di regular season, con una quinta posizione che probabilmente non ci aspettava nemmeno in terra serba, mentre dall'altra parte c'è una squadra che sta lottando disperatamente per restare ancora in corsa, visto che attualmente è nona con una sola vittoria da recuperare sull'ottavo posto. Vedremo se la supremazia di Simonjic e compagni tra le mura amiche del Pionir avrà la meglio sulle grandi motivazioni e la fame della compagine turca.