Turkish Airlines EuroLeague - Real alle final four, Volkswagen Arena nuovamente espugnata (78-89)

Aggancio nella serie sfumato per i ragazzi di Blatt, sotto nel punteggio per quasi tutto il match, i turchi non riescono a trovare il break decisivo per rientrare. Llull e Ranpolph guidano gli spagnoli al nuovo successo ad Istanbul e mettono in cassaforte le Final Four.

Turkish Airlines EuroLeague - Real alle final four, Volkswagen Arena nuovamente espugnata (78-89)
Randolph, Real Madrid. Fonte foto: http://www.euroleague.net
Darussafaka
78 89
Real Madrid
Darussafaka: wilbekin 14, yagmur, batuk, wanamaker 25, clyburn 11, moerman 2, aldemir, anderson 10, zizic 6, slaughter, bertans 8, harangody 2. All: blatt.
Real Madrid: randolph 15, draper, fernandez 5, nocioni, doncic 11, reyes, ayon 8, carroll 12, hunter 1, llull 17, thompkins 15, taylor 5. all: laso.
SCORE: 1Q: 21-24; 2Q: 17-21; 3Q: 20-27; 4Q: 20-17;
ARBITRO: JAVOR, DAMIR (SLO), RADOVIC, SRETEN (CRO), ROCHA, FERNANDO (POR).
NOTE: INCONTRO VALEVOLE COME GARA 4 DEI PLAYOFF DI TURKISH AIRLINES EUROLEAGUE 2016/17. SI GIOCA ALLA VOLKSWAGEN ARENA DI ISTANBUL. INIZIO ORE 18.30.

Seconda vittoria consecutiva, alla Volkswagen Arena, per il Real Madrid e Final Four di Turkish Airlines Euroleague raggiunte. Gli spagnoli, dopo l’importante vittoria di mercoledì, piegano ancora il Darussafaka di fronte al tifo avversario. Mvp del match è Sergio Llull, autore di diciassette punti e cinque assist. I turchi, nonostante le buone prove di Wanamaker, Wilbekin e Zizic, non riescono a coronare con una vittoria il tentativo di rientro in partita dell’ultimo quarto e si spengono nel finale. Da segnalare nelle file ospiti anche le prestazioni di Doncic e Randolph, con valutazioni complessive rispettivamente di ventuno e diciotto.

Blatt schiera Wilbekin in regia accompagnato da Wanamaker e Clyburn sul perimetro. Moerman e Zizic completano il quintetto titolare. Coach Laso, in risposta, sceglie Doncic playmaker con Taylor e Llull larghi. Nel pitturato si muovono Randolph e Ayon.

Subito avanti i padroni di casa ad inizio match, Clyburn e Wanamaker, dall’arco, sbloccano il risultato e si portano sopra di cinque. L’euforia del palazzetto dura pochissimo, gli uomini di Laso alzano il pressing difensivo e infilano in pochi minuti un parzialone di 0-11 con Llull e Randolph sugli scudi. I padroni di casa non ci stanno, Wanamaker prende per mano i compagni, segna cinque dei sette punti consecutivi dei suoi. La velocità di Llull e Carroll fa malissimo alla difesa di casa, Bertans, Anderson e Wanamaker replicano colpo su colpo, il canestro di Ayon a pochi secondi dalla fine mantiene in vantaggio gli spagnoli di tre (21-24).

Botta e risposta ad inizio secondo periodo, Fernandez risponde al canestro di Harangody, Wanamaker e Zizic riportano in vantaggio la compagine turca. L’ingresso in campo di Thompkins porta energie importanti nel reparto avanzato del Real, gli ospiti difendono ancora benissimo e mettono otto punti in pochi minuti, con l’ala americana a segno tre volte. Zizic e Clyburn provano più volte a contenere lo scarto, Doncic e Hunter li aiutano, sbagliando un paio di tiri dalla lunetta. A fine primo tempo Randolph e Thompkins continuano a segnare, l’unico a opporsi due volte è Wilbekin, si va al riposo sul risultato di 38-45.

Thompkins, Real Madrid. Fonte foto: http://www.euroleague.net
Thompkins, Real Madrid. Fonte foto: http://www.euroleague.net

Ancora meglio gli ospiti ad inizio secondo tempo, Ayon e Lull vanno a segno, Wanamaker risponde ma gli uomini di Laso raggiungono il +11 con la tripla di Doncic. La squadra di Istanbul non è ancora doma, Wilbekin e compagni si risvegliano, piazzano otto punti consecutivi e si riportano a sole tre lunghezze. Taylor colpisce dall’arco, Anderson risponde immediatamente con la stessa arma. Dopo il canestro della guardia americana, il Real riprende a macinare punti con tutti i propri interpreti, Wanamaker e Wilbekin sono gli unici ad opporsi con tre canestri, gli ospiti dilagano ulteriormente, con i liberi di Thompkins, Carroll e Doncic nell’ultimo minuto, il terzo quarto si chiude sul risultato di 58-72.

Ad inizio ultimo periodo le speranze di rientro dei padroni di casa sembrano ridotte ad un lumicino, il Real risponde colpo su colpo ai canestri di Wilbekin, Clyburn e Bertans e gli uomini di Blatt non riescono a ridurre il gap in alcun modo. Quando sembra tutto finito, gli spagnoli si rilassano un po’ troppo in attacco, Wilbekin e compagni infilano nove punti in pochi minuti e Laso è costretto al time-out per riordinare i suoi.  Al rientro, falliscono gli ulteriori tentativi di rientro dei turchi con tiri dall’arco, Llull segna e mantiene a distanza di sicurezza i rivali, il Real Madrid si impone con il risultato di 78-89.