Turkish Airlines EuroLeague - Si riparte, Fenerbahce a Malaga

Oltre a Milano che affronterà il CSKA a Mosca, tante gare interessanti. I campioni ripartono dall'Andalusia.

Turkish Airlines EuroLeague - Si riparte, Fenerbahce a Malaga
Turkish Airlines EuroLeague - Si riparte, Fenerbahce a Malaga

Finalmente si ricomincia, finalmente la massima rassegna europea di basket riparte e lo fa con una struttura che ha preso il via un anno fa e che sembra aver ottenuto il consenso che ci si aspettava da chi ha messo in atto questa rivoluzione. La prima giornata di Turkish Airlines EuroLeague vedrà finalmente all'opera le migliori formazioni della palla a spicchi europea, in primis il CSKA Mosca e la EA7 Emporio Armani Milano, che si affronteranno nel primo incontro in programma alle ore 19. Una partita importante per capire quelle che sono le ambizioni dei meneghini che sono partiti bene in campionato, ma anche per conoscere la nuova versione dei russi, per la prima volta dopo diverse stagioni senza Milos Teodosic. Allo stesso orario scende in campo il Real Madrid, che anche in questa edizione di Eurolega parte con legittime ambizioni di sollevare al cielo il trofeo. Ma attenzione anche all'Anadolu Efes Istanbul, squadra che chiaramente vorrà scendere sul parquet fin dalla prima giornata con il ruolo di guastafeste, cioè di squadra che non vuole arrendersi ad una parte marginale in questa competizione, magari con l'obiettivo di spingersi almeno ai quarti di finale.

C'è attesa per la sfida tra Brose Bamberg e Maccabi Tel Aviv, due squadre che hanno deluso nella prima edizione della nuova versione di Turkish Airlines EuroLeague, e che si presenteranno dunque ai nastri di partenza della competizione con grande voglia di stupire e di rilanciarsi. Molte cose sono cambiate tra i ragazzi a disposizione di coach Trinchieri, il quale è printo a dimostrare di essere pronto per fare il grande salto anche in ambito internazionale, con un Melli in meno ma con un Hackett in più. Tante novità anche in casa israeliana, con DeShaun Thomas e Alex Tyus che proveranno a mettersi la squadra sulle spalle per migliorare il pessimo risultato dell'anno scorso. Quella che sulla carta sembra essere la partita più bella e più intrigante della serata è quella tra Olympiacos e Baskonia (in foto un frame della scorsa stagione). La formazione ellenica, dopo la finale dell'anno scorso, vuole rilanciarsi con una squadra che di fatto è cambiata poco rispetto alla precedente stagione. I volti nuovi corrispondono a quelli di Strelnieks, Tillie e dell'ex milanese McLean. Dall'altra parte ci sono i baschi, che hanno visto partire alcuni elementi di spicco e che ripartiranno con gente nuova, esperta ma ancora affamata. In primis Carlos Delfino, Marcelinho Huertas e il francese Beaubois.

Il programma di questa sera viene chiuso dai campioni in carica, il Fenerbahce che inizierà il proprio cammino di difesa del titolo lontano da casa, che è stato anche il teatro del loro trionfo di quattro mesi fa. Si gioca sul parquet dell'Unicaja Malaga, formazione che torna nel massimo torneo continentale e lo fa con elementi potranno fare la fortuna di coach Plaza. Tra questi Milosavljevic e Shermadini, ma anche Jeff Brooks e James Augustine, decisamente da seguire. Dall'altra parte, non c'è più Bogdanovic ma sono arrivati elementi del calibro di Wanamaker, il nostro Melli e Marko Guduric. Il programma del venerdì è aperto dalla sfida tra due graditissimi ritorno in Turkish Airlines EuroLeague, ovvero Khimki Mosca e Valencia. I russi sono stati affidati a coach Bartzokas e ripartiranno dall'immenso talento di Alexey Shved, ma anche da altri elementi come Honeycutt, Todorovic e Charles Jenkins. I neo-campioni di Spagna tornano in Eurolega con una squadra che vuole dire la sua, con elementi di buon livello messi a disposizione di coach Vidorreta: tra questo spiccano i vecchi San Emeterio e Doornekamp, ma occhio anche a Erick Green e Latavious Williams.

Partita tutta da seguire anche quella tra Zalgiris Kaunas e Stella Rossa Belgrado, con i lituani che vorranno fare da scheggia impazzita in questa nuova campagna europea e i serbi che proveranno a bissare - se non addirittura a migliorare - la bellissima stagione vissuta un anno fa. Brandon Davies e Dee Bost sono le principali novità messe a disposizione di coach Jasikevicius, il quale ripartirà dalla solita schiera di giocatori di casa e con quella mentalità che difficilmente cambierà. I serbi hanno messo Alimpijevic in panchina e nuovi elementi con cui cercare di spiccare il volo: tra questi Feldeine e Pero Antic, tornato a casa. La prima giornata di Turkish Airlines EuroLeague si chiuderà con la sfida tra Barcellona e Panathinaikos, due formazioni che hanno fatto male nella scorsa edizione e dovranno dunque rifarsi. I catalani hanno cambiato molto sul piano tecnico, affidando la panchina a Sito Alonso e schierando giocatori come Seraphin, Adam Hanga, Heurtel e l'ex milanese Sanders. Oltre, ovviamente, a Juan Carlos Navarro. Dall'altra parte non sono state tante le novità a disposizione di coach Pascual, grande ex della sfida: tra questi Denmon e Anathanasios Antetokounmpo.