Turkish Airlines Euroleague - Milano sbanca Valencia dopo due overtime (98-103)

Grandissima prova dei biancorossi che vincono la loro prima partita in trasferta guidati dal nuovo arrivato Jerrels.

Turkish Airlines Euroleague - Milano sbanca Valencia dopo due overtime (98-103)
Turkish Airlines Euroleague - Milano sbanca Valencia dopo due overtime (98-103) - https://twitter.com/OlimpiaMI1936
Valencia
98 103
Milano

L'Ax Armani Exchange Olimpia Milano vince la sua prima partita in trasferta, la seconda in questa Eurolega, battendo Valencia 103-98 dopo due supplementari. Senza Pascolo, Bertans, Fontecchio non partiti per la Spagna, i biancorossi giocano una gara pazzesca: gli uomini di Pianigiani toccano anche il meno 17, ma guidati da uno strepitoso Curtis Jerrells ricuciono lo svantaggio per poi andarla a vincere dopo due tempi supplementari. Dicevamo grande prova di squadra, ma soprattutto di The Shot che, al suo ridebutto con la maglia di Milano, ne mette a referto 30. L'unica nota negativa è l'infortunio ad  Andrew Goudelock (si sospetta uno stiramento alla coscia destra).

https://twitter.com/OlimpiaMI1936
https://twitter.com/OlimpiaMI1936

I quintetti:

Valencia: San Emeterio, Van Rossom Doornekamp, Dubljevic e Green

Ax Armani Exchange Olimpia Milano: Tarczewski, Micov, Theodore, Goudelock e M’baye.

1° Quarto

Pronti e via Dubljevic segna da tre punti (0-3), ma Milano non demorde, risponde colpo su colpo, difende e passa in vantaggio (8-9). In questo avvio di partita, Valencia ha la mano calda dalla lunga distanza (⅘) e prova a dare il primo strappo al match (18-14). Pianigiani fa esordire Curtis Jerrells e l’Olimpia resta in scia dei padroni di casa, i quali chiudono il primo quarto avanti solo di un punto, 19-18.

2° Quarto

In avvio di secondo quarto, Milano inizia bene e con la tripla di un ottimo Jerrells  rimette la faccia avanti, 23-24. Valencia  prova a dare la prima spallata al match grazie ad uno straordinario Pleiss che, con sette punti consecutivi, da il massimo vantaggio alla squadra di casa (32-26). La partita di settimana scorsa sembra solo un brutto ricordo per Milano che non si scompone e con pazienza, recupera, impatta e poi va avanti nel punteggio (34-36) con l’immediato time out chiamato da Vidorreta.

Gli spagnoli escono bene dal minuto,ma Jefferson sceglie il momento migliore per far vedere tutto il suo talento e con 4 punti consecutivi tiene attaccata l’Olimpia al risultato (42-41). Sul finale del secondo tempo, Milano cala un attimo di intensità e Valencia ne approfitta andando negli spogliatoi in vantaggio di 4 punti, 45-41. 12 punti per Goudelock, dall’altra parte 11 per Pleiss.

https://twitter.com/OlimpiaMI1936
https://twitter.com/OlimpiaMI1936

3° Quarto

Milano rimane con la testa negli spogliatoi, Valencia inizia a trovare il canestro con continuità e in un attimo scappa fino sul più 17, 62-45. I biancorossi non mollano, e provano a tornare in partita piazzando un sette a zero di parziale costringendo al time out Vidorreta (62-52).

Partita completamente riaperta con l’Olimpia che ritorna a difendere come nel primo tempo e chiude il terzo quarto sotto solo di sei punti, 64-58.

4° Quarto

Ad avvio dell'ultimo quarto Jerrells  segna una tripla e porta l’Olimpia solo ad un  possesso di distanza (64-61). Ma, come un fulmine a ciel sereno, arriva l’infortunio a Goudelock. I biancorossi però non si perdono e si compattano ancora di più rimanendo aggrappati al risultato (72-70).

Negli ultimi due minuti le due squadre segnano con il contagocce, ma Theodore trova il canestro del 74 pari a 16 secondi dalla fine.Green al tiro della vittoria, ma lo sbaglia. Si va all’overtime.

https://twitter.com/OlimpiaMI1936
https://twitter.com/OlimpiaMI1936

1° Overtime

Valencia e Milano non prendono paura e il primo tempo supplementare inizia con sei triple consecutive, tre per parte (83-83). San Emeterio, dalla lunetta, risponde al ben canestro di Tarczewski (85-85).  

2° Overtime

Il secondo tempo supplementare è all'insegna di Jerrells: il numero 55 biancorosso segna cinque punti consecutivi (85-90). Valencia, prova il tutto per tutto, pressando a tutto campo, ma è in completo tilt. Milano ne approfitta e piazza l'allungo decisivo (90-100). Gli ultimi secondi servono solo a fissare il risultato finale: l'Olimpi vince 103-98.