Turkish Airlines Euroleague - Il Panathinaikos inanella la quarta vittoria consecutiva contro il Real Madrid (82-80)

La squadra di coach Pascual vince una partita particolarmente complicata, dopo 30 minuti in difetto. Tra i greci spicca la prestazione di Rivers, autore di 20 punti.

Turkish Airlines Euroleague - Il Panathinaikos inanella la quarta vittoria consecutiva contro il Real Madrid (82-80)
Panathinaikos
82 80
Real Madrid
Panathinaikos: Singleton 10 (1/5;2/4;2/2) Rivers 20 (4/7;4/11) Pappas 9 (2/3;1/1;2/2) Denmon (0/1;0/2) Gist 15 (6/8;0/1;3/4) Vougioukas 4 (1/1;2/2 TL) Lekavicius (0/1) Gabriel 1 (0/4 3P;1/2 TL) Lojeski 8 (1/1;2/4) Calathes 12 (5/10;0/3;2/4) Antetokounmpo 3 (1/2;1/2 TL)
Real Madrid: Causeur 7 (1/2;1/1;2/2) Randle 3 (1/1 3P) Fernandez 9 (1/1;2/4;1/1) Doncic 19 (2/5;3/9;6/8) Maciulis Reyes 12 (5/9;0/1;2/2) Campazzo 7 (2/2;1/4) Yusta 4 (2/3) Carroll (0/1) Tavares 7 (2/3;3/3 TL) Thompkins 12 (3/3;1/3;3/4)
SCORE: 23-28; 40-54; 64-69. Tiro da 2p: Panathinaikos (21/39) Real Madrid (18/29). Tiro da 3p: Panathinaikos (9/30) Real Madrid (9/23). Tiri liberi: Panathinaikos (13/18) Real Madrid (17/20). Rimbalzi: Panathinaikos 30 Real Madrid 34

Nella nona giornata della Turkish Airlines Euroleague il Panathinaikos mette a segno la quarta vittoria consecutiva nel big-match con il Real Madrid. Un successo sudato per i padroni di casa, dato che per 30 minuti i galacticos hanno avuto il predominio del gioco e quindi del risultato. Una situazione di vantaggio che sembrava preludere ad un successo agevole delle merengues, ed invece gli uomini di Laso si sono fatti recuperare dagli ellenici, che poi hanno completato la rimonta nell'ultima frazione di gioco. Infatti negli ultimi 10 minuti i padroni di casa sono riusciti possesso dopo possesso a tornare in partita, mettendo in soggezione i blancos che non hanno più trovato le loro classiche trame offensive. Anche in fase difensiva il Real ha palesato qualche disattenzione di troppo e di ciò ne ha approfittato il Panathinaikos, che con uno sprint finale ha messo il sigillo al match. Una vittoria frutto soprattutto dei 20 punti messi a segno da Rivers, dei 15 realizzati da Gist, dei 12 di Calathes ed i 10 di Singleton. Di questi solo il top-scorer non ha fatto parte del quintetto titolare, che è stato invece composto da Lojeski ed Antetokounmpo. Dall'altra parte invece Laso ha preferito affidarsi ai suoi uomini migliori, ovvero Causeur, Doncic, Campazzo, Yusta e Tavares, ma tra questi si è messo in luce il solo Doncic, con 19 punti. Il talento sloveno è stato coadiuvato da Reyes e Thompkins con 12 punti, ma questi non sono bastati per il successo finale. Per il Real arriva quindi una sconfitta che intenderà riscattare nel prossimo turno contro la Stella Rossa, mentre il Panathinaikos se la vedrà con Malaga.

Il Panathinaikos apre la partita con un parziale di 5-0 firmato da Lojeski, ma il Real risponde subito con Tavares, il quale va a segno dalla lunetta. Gli ellenici provano subito ad allungare con Lojeski, il quale va nuovamente a segno dal perimetro, ma dall'altra parte gli risponde Causeur con un canestro da oltre l'arco. I galacticos ribaltano la situazione con Tavares, che con un'azione da tre punti porta per la prima volta in vantaggio i blancos (11-12). Il centro madrileno non si dimostra utile solamente in fase offensiva, ma anche in quella difensiva, infatti su capovolgimento di fronte si rende autore di una bella stoppata su Antetokounmpo. Sul rimbalzo la palla arriva a Doncic, che si fa tutto il campo ed una volta giunto ai 6.75 metri lascia partire un tiro che vale il +4 (11-15) in favore dei suoi. A questo punto Pascual decide di chiamare il primo time-out dell'incontro, dopo il quale il Real continua ad andare a segno con Doncic, che dal perimetro punisce nuovamente la difesa greca. Nel possesso successivo il talento madrileno dimostra anche tutta la sua abilità difensiva con la stoppata su Pappas, il quale poi raccoglie il rimbalzo senza però riuscire a convertirlo in due punti. Dato che il minuto di sospensione precedente non ha sortito gli effetti sperati, Pascual decide di rifermare il gioco. Dopo la pausa il Real alimenta il suo allungo con il solito Doncic, che va a segno dalla lunetta, ma dalla parte opposta gli risponde Vougioukas con due tiri liberi. Nel finale Rivers, con uno jump shot, fissa il risultato sul 23-28.

La seconda frazione di gioco si apre con il parziale di 5-0 del Real che va a segno con il piazzato di Reyes e la tripla di Randle. I padroni di casa rispondono con il tiro dalla media distanza di Pappas, il quale poi fornisce l'assist per la tripla del -5 (36-41) di Singleton. Nel momento più complicato il Real reagisce con Fernandez e Thompkins, che con due canestri da oltre l'arco riportano gli ellenici a distanza di sicurezza. Nonostante il vantaggio acquisito Laso decide ugualmente di chiamare il time-out per perfezionare la fase difensiva dei suoi, che al rientro dalla pausa alimentano il distacco con l'azione da tre punti di Fernandez. A questo punto Pascual decide di fermare il gioco, ma alla ripresa nessuna delle due squadre va a segno, andando così all'intervallo sul punteggio di 40-54.

Campazzo e Gist aprono il terzo quarto con due canestri da dentro l'area, ai quali fa seguito un parziale di 7-0 dei padroni di casa chiuso da Rivers con una tripla. Il break degli ellenici induce Laso a chiamare il time-out, che sortisce gli effetti sperati, infatti dopo il minuto di sospensione Fernandez si rende autore di una importantissima stoppata su Gist, il quale non riesce poi a controbattere. Nel possesso successivo il Real torna ad allungare con la tripla messa a segno da Campazzo, al quale risponde Rivers con un canestro da oltre l'arco. Il Pana a questo punto prova a tornare definitivamente in partita ed infatti ci riesce con Singleton, il quale con cinque punti consecutivi ripristina la parità (62-62). Una situazione di equilibrio che dura il tempo di un possesso, in quanto il Real si riporta subito in vantaggio con la tripla messa a segno da Fernandez. Nel finale i galacticos rimpinguano il proprio bottino con la realizzazione da dentro l'area di Campazzo, il quale sigilla il punteggio sul 64-69.

L'ultima frazione di gioco vede le distanze invariate in quanto al jump shot messo a segno da Rivers, risponde Reyes con un semplice layup. I padroni di casa non ci stanno a subire un nuovo allungo degli avversari e per questo decidono di alzare i propri ritmi di gioco sia in attacco che in difesa: prima Rivers va a segno con una tripla, dopodichè Gabriel si rende autore di una importante ed efficace stoppata su Carroll. Il Real non è da meno e con Thompkins restituisce il favore, infatti l'ala americana stoppa in maniera impeccabile Rivers, che poi però si riscatta fornendo l'assist a Calathes per il canestro del -1 (72-73). A questo punto Laso decide di chiamare il time-out, che non sortisce gli effetti sperati, in quanto Rivers con la tripla firma il sorpasso ellenico. Il momento positivo dei padroni di casa prosegue con la stoppata rifilata da Pappas a Reyes, il quale viene poi ristoppato da Gabriel. Nonostante ciò Pascual decide di fermare il gioco per organizzare al meglio le ultime azioni d'attacco dei suoi, che però al rientro sul parquet subiscono la tripla di Doncic che vale la parità a quota 77. Un equilibrio rotto da Thompkins con i liberi, che vengono reso inefficaci dal canestro da oltre l'arco di Pappas. Per evitare un possibile allungo avversario Laso decide di chiamare il time-out, che sortisce gli effetti sperati, in quanto Doncic dalla lunetta ripristina la parità (80-80). Un equilibrio non condiviso da Pascual, il quale decide di fermare subito il gioco. Al rientro Gist va a segno con due liberi, che si rivelano poi decisivi per la vittoria finale, infatti il Panathinaikos vince contro il Real Madrid con il punteggio di 82-80.