Turkish Airlines Euroleague: Calathes show, il Panathinaikos supera l'Unicaja Malaga

Nick Calathes è semplicemente perfetto nella gara tra Panathinaikos e Malaga, e guida i padroni di casa al settimo successo stagionale in Eurolega. I punti e gli assist dell'ex Memphis, uniti alle schiacciate e ai rimbalzi di Gist, alle triple di Rivers e alla scarica di adrenalina di Pappas, superano la coriacea resistenza dell'Unicaja, che pur aveva tentato di replicare con Nedovic e Suarez.

Turkish Airlines Euroleague: Calathes show, il Panathinaikos supera l'Unicaja Malaga
Credits: twitter EuroLeague
Panathinaikos
82 71
Unicaja Malaga
Panathinaikos: Singleton 7 (1/3, 1/3, 2/2), Rivers 15 (2/4, 3/7, 2/2), Pappas 11 (2/4, 2/5, 1/2), Denmon (0/1, 0/2), Gist 17 (7/9, 1/2), 11 rimbalzi, Vougiukas (0/1), Lekavicius 3 (1/1 da 3), Gabriel 4 (0/2, 1/3, 1/2), Auguste 2 (1/1), Lojeski 7 (0/2, 2/3, 1/1), Calathes 16 (5/10, 2/4), 12 assist, Antetokounmpo (0/1, 0/1)
Unicaja Malaga: McCallum 8 (4/7, 0/1), Diaz 3 (0/1 da 3, 3/4 ai liberi), Salin (0/1, 0/2), Milosavljevic 12 (2/5, 2/3, 2/2), Nedovic 16 (2/6, 3/6, 3/4), Brooks (0/6, 0/1), Augustine 9 (4/7, 1/2 ai liberi), Suarez 14 (1/1, 3/3, 3/3), Musli (3/3)
SCORE: 16-15, 16-20, 22-19, 28-17

Settima vittoria in Eurolega per il Panathinaikos, guidato da un Nick Calathes enciclopedico e da un James Gist irrefrenabile. Malaga oppone una solida resistenza per 3 quarti di gara,  ma a metà ultimo quarto è condannata da un antisportivo chiamato a Suarez e da una fiammata di Pappas. A turno, Nedovic, Milosavljevic e Suarez hanno tenuto testa a Calathes e Gist, ma quando anche Rivers ha aggiustato la mira, per gli ospiti non c'è stato più nulla da fare. Il derby iberico in panchina sorride a Pascual, che non deve far altro che affidare la guida della squadra a Calathes. Convincono meno invece le rotazioni scelte da Plaza, soprattutto per i tanti minuti in cui McCallum è rimasto a guardare. Doppie doppie per Calathes, mvp della gara (16 punti e 12 assist) e per l'ex Biella Gist (17 punti e 11 rimbalzi), che proprio a Malaga aveva vissuto, a fine 2012, la pagina meno scintillante della sua carriera.

Primo quarto James Gist protagonista assoluto nei primi 10 minuti. L'ex biellese realizza 8 dei primi 11 punti del Pana, sfruttando le maggiori doti atletiche rispetto a Diez e Augustine. Malaga parte bene, realizzando i primi due canestri con Augustine e McCallum, ma poi è tutta nelle iniziative del suo play, e rapidamente  comincia a perdere contatto. Calathes, che non per niente è leader dell'Eurolega per assist serviti, si conferma regista di rara intelligenza, e su un suo assist volante Gist schiaccia per il (15-09) +6 che obbliga Plaza al time out. La pausa fa bene agli spagnoli, che nelle ultime battute piazzano un parziale di 6-1 con Musli protagonista (poi dimenticato in panca). 8 punti per Gist con 4/4 al tiro, 5 per Nedovic.

Secondo quarto Il Pana ricomincia a mille. Il decimo punto di Gist (sotto la doppia cifra di media in stagione) e una tripla di Rivers  valgono il nuovo + 6 (21-15). Malaga reagisce però colpo su colpo, e con le triple di Suarez e Mirosavljevic resta a contatto (24-23). I greci, con Gist e Calathes a rifiatare, concedono molto in difesa, Malaga ringrazia e sorpassa con un ispiratissimo Mirosavljevic (28-29). Pasqual si decide a rimandare in campo i titolari per gli ultimi due minuti del primo tempo, e l'asse Calathes-Gist è immediatamente produttivo. Malaga è più brava a sfruttare le maglie larghe della difesa di casa, prevale a rimbalzo (22-17) e chiude il primo tempo sul + 3 (32-35). Gli ospiti avrebbero anche la possibilità di allungare a 6 le lunghezze di vantaggio, ma sull'ultimo tiro, in una sfida tra ex della Serie A, Denmon stoppa Brooks. Gist chiude la prima frazione con 12 punti (6/8 al tiro) e 8 rimbalzi di cui 4 in attacco, mentre sono 3 gli assist di Calathes. Per Malaga, 7 punti di Milosavljevic e Suarez, 6 con altrettanti rimbalzi per Augustine.

Terzo quarto Malaga allunga a suon di triple con Nedovic e Diez (34-41), ma Calathes si veste da trascinatore:  6 punti,  un assist per il solito Gist, una stoppata su Nedovic e il sorpasso è servito (42-41).  L'Unicaja è anche sfortunata, e perde Brooks, che si fa male mentre stoppa Antetokounmpo, ma a suon di triple rimette la testa avanti (50-51). Un tecnico a Mirosavljevic, ottimo sia in attacco che in difesa su Calathes, non ferma gli ospiti che tornano a +3, ma se Plaza spera di risolvere i problemi della sua difesa con pressing e raddoppi su Calathes, ha fatto male i conti: proprio l'ex Grizzlies con una tripla gela l'entusiasmo degli spagnoli, e chiude il terzo periodo sul 54-54. 

Ultimo quarto Calathes continua lo show con un'altra tripla, a cui replica Suarez con un gioco da 4 punti. Calathes non riesce a mettere in ritmo un deleterio Rivers, ma regala a Pappas l'assist per la tripla del 60-58. Un recupero di Gabriel su Suarez, che si autoflagella prima con un tecnico, poi continuando a protestare e facendosi mandare sotto la doccia dagli arbitri, è la svolta della gara. Pappas, con altri 5 punti di fila, firma il massimo vantaggio dei suoi (65-58). Malaga si sfalda, e quando finalmente Rivers azzecca un tiro, i punti di distacco diventano 10.  McCallum ha uno scatto d'orgoglio, ma Pappas ormai è in fiducia e Calathes trova l'assist anche per la tripla di Gabriel (74-64). Malaga ha mille vite e con Nedovic e Augustine piazza un 5-0 che potrebbe riaprire i giochi, non per Rivers, che infila un'altra tripla e di fatto chiude la partita. Il Pana controlla senza affanni negli ultimi 90 secondi,  chiudendo col 12esimo assist di Calathes per la tripla di Gist che sigla il definitivo 82-71