Turkish Airlines EuroLeague - La Stella Rossa fa cento e abbatte Anadolu Efes (100-81)

Gli uomini di Alimpijevic giocano una partita impeccabile e vincono ancora in Eurolega dopo l'impresa di Madrid. McCollum e compagni inseguono per l'intero match senza mai riuscire a rientrare

Turkish Airlines EuroLeague - La Stella Rossa fa cento e abbatte Anadolu Efes (100-81)
Feldeine, Stella Rossa. Fonte foto: http://www.euroleague.net
Stella Rossa
100 81
Anadolu Efes
Stella Rossa: radicevic, dangubic 10, davidovac 6, lazic 5, antic 5, dobric 10, feldeine 29, jankovic 6, rochestie 11, lessort 9, jovanovic, bjelica 9. all: alimpijevic.
Anadolu Efes: ledo 7, mccollum 8, brown 6, batuk, demir, motum, adams 12, stimac 12, muric, dragic 14, dunston 16, simon 6. all: perasovic.
SCORE: 1Q: 29-23; 2Q: 21-21; 3Q: 24-18; 4Q: 26-19;
ARBITRO: GARCIA GONZALEZ, JUAN CARLOS (ESP), FOUFIS, IOANNIS (GRE), VYKLICKY, ROBERT (CZE).
NOTE: INCONTRO VALEVOLE PER LA FASE A GIRONI DELLA TURKISH AIRLINES EUROLEAGUE 2017/18. SI GIOCA ALLA ALEKSANDAR NIKOLIC HALL DI BELGRADO. INIZIO ORE 19.00.

La Stella Rossa di Belgrado batte, con un’ottima prestazione collettiva e ben punti segnati, l’Anadolu Efes e si aggiudica la propria quarta gara nella regular season di Turkish Airlines Euroleague 2017/18. Partita monstre di James Feldeine, autore in totale di ventinove punti, un rimbalzo catturato e un assist. I ragazzi di Perasovic, nonostante le buone prove di Dragic e Dunston, subiscono il gioco dei serbi fin da inizio gara, non riescono a trovare il break per un rientro e perdono così la seconda gara consecutiva tra campionato e coppa. Tra le file dei padroni di casa degna di nota anche la prestazione di Lessort, con valutazione complessiva di sedici.

Coach Alimpijevic propone Rochestie play con Bjelica e Lessort ad agire sotto le plance. Esternamente si muovono Feldeine e Dangubic. Perasovic risponde schierando Adams in regia con Simon e Dragic sul perimetro; Dunston e Stimac completano il quintetto titolare.

Ritmo alto in campo ad inizio gara, i padroni di casa provano subito a scappare due volte con le marcature di Rochestie, Feldeine e Dangubic, replicano i turchi grazie ai canestri Dragic e Adams. Il primo vero strappo alla gara è della Stella Rossa, Rochestie e Feldeine colpiscono a ripetizione con bombe dal perimetro, Dunston e Dragic provano a contenere il divario ma gli uomini di Alimpijevic volano sul più cinque. A fine frazione di gioco sale in cattedra Feldeine, con otto punti l’americano tiene avanti i suoi, i canestri di Ledo, McCollum e Dragic fermano il punteggio sul 29-23.

Gara ancora molto combattuta dopo la prima pausa, Stimac e Dragic provano ad accorciare, rispondono colpo su colpo Jankovic e Dangubic. Dopo il canestro di McCollum, i padroni di casa provano ancora la fuga con i cinque punti consecutivi del neoentrato Dobric ma ancora, Adams e Dunston, tengono in scia Anadolu. Nel momento più difficile i ragazzi di Perasovic infilano un break di zero sette e rientrano fino a cinque lunghezze di distanza, con un solo minuto residuo le due squadre si alternano ancora due volte a canestro ma lo scarto rimane pressochè invariato (50-44).

L’apparente equilibrio di inizio secondo tempo dura solo pochi minuti, dopo i botta e risposta tra Simon e Rochestie, da tre, e tra Lessort e Dunston, i padroni di casa infilano ancora un parziale sette a zero. L’unico a trovare una reazione è Stimac, l’inerzia però è ancora tutta dalla parte dei serbi, Lessort e Feldeine allungano fino al più quindici. Dopo metà quarto Anadolu riesce a rientrare parzialmente con i canestri di Dunston e McCollum, gli uomini di Alimpijevic non perdono però di vista l’obiettivo e chiudono la frazione di gioco con i canestri di Bjelica e Davidovac (74-62).

La Stella Rossa ha fretta di chiudere e in due minuti la pratica è sbrigata, tra i due canestri di Adams e Ledo, i serbi infilano ben dodici punti, con due triple di Dangubic e Antic, e mettono la parola fine alla gara. Per minuti il match prende le sembianze di un’amichevole, le due compagini si alternano a canestro e salta ogni schema difensivo. Feldeine da una parte e Stimac dall’altra arricchiscono il proprio score con nuove marcature, la Stella Rossa vince a Belgrado con il risultato di 100-81.