Turkish Airlines EuroLeague - Capolavoro Zalgiris Kaunas, Fenerbahce ko in casa (90-91)

Grande partita di Pangos, Milaknis confeziona il miracolo con tre bombe nel quarto periodo: a nulla serve la grande serata di Wanamaker.

Turkish Airlines EuroLeague - Capolavoro Zalgiris Kaunas, Fenerbahce ko in casa (90-91)
Foto: euroleague.net
Fenerbahce
90 91
Zalgiris Kaunas
Fenerbahce: Thompson 2, Melli 13, Mahmutoglu ne, Wanamaker 19, Sloukas 11, Nunnally 9, Guduric 7, Vesely 20, Guler ne, Kalinic ne, Dixon ne, Datome 8.
Zalgiris Kaunas: Davies 14, Pangos 22, Toupane 16, Jankunas 15, Sajus 1, Masiulis ne, Milaknis 9, Micic 6, Arlauskas, White 5, Kavaliauskas 2, Valinskas.
SCORE: 24-16, 42-41, 64-63

Capolavoro dello Zalgiris Kaunas, che espugna il parquet del Fenerbahce e apre in maniera inaspettata e con un'autentica sorpresa il nuovo turno di Turkish Airlines EuroLeague. Grande partita soprattutto in attacco da parte della formazione guidata da Saras Jasikevicius, che non si è fatta intimorire nemmeno nei minuti finali dell'ultimo quarto, quando i campioni d'Europa in carica erano in vantaggio di cinque lunghezze e sembravano poter difendere in maniera solida ed efficace fino alla sirena finale. Ci hanno pensato però Pangos e un clamoroso Milaknis (tre triple mandate a bersaglio nel quarto periodo) a zittire il pubblico di Istanbul e a regalare alla formazione lituana una delle più belle vittorie di questa stagione, al cospetto di una squadra che ha cercato di affidarsi soprattutto alla mano calda da fuori di Wanamaker e alla fisicità di un Vesely praticamente maltrattato per tutta la partita. E alla fine, a festeggiare sono proprio i baltici che si rilanciano anche nella corsa per un posto alla fase ad eliminazione diretta.

Lo score lo apre Davies, ma Wanamaker fa valere subito le sue ragioni e spara da tre punti, seguito da Nunnally. Lo Zalgiris vuole far vedere subito di giocarsela e infila un pesante 9-0 di parziale firmato soprattutto da uno scatenato Toupane e finalizzato da Jankunas. Il Fener si riavvicina grazie ai tiri liberi, i lituani rispondono con Kavaliauskas ma è ancora Wanamaker a fare la voce grossa nell'attacco turco, prima del primo canestro di Guduric e della tripla di Sloukas che vale la chiusura del parziale di 9-0 che porta i campioni in carica sul +8. Ancora l'ex giocatore di Bamberg e Darussafaka a sparare la sua seconda bomba di serata, poi segna Pangos e il Fenerbahce è in vantaggio 24-16 al primo intervallo. Ancora Pangos, imitato poco dopo da White e anche da Davies riporta sotto lo Zalgiris, in mezzo l'appoggio di Vesely e la bomba di Guduric che apre il fuoco e segna il nuovo +6. Il serbo si mette la squadra sulle spalle, Datome lo affianca con la bomba ma Micic risponde per le rime e i lituani sono di nuovo sul -2, prima della tripla di Melli che riaccende il pubblico di casa. Partita equilibrata, spara da fuori anche Nunnally ma Pangos si inventa un parziale di 7-0 che riporta avanti i suoi. Ci pensa Wanamaker a chiudere bene la prima metà di gara: Fener a riposo avanti 42-41.

Si torna dagli spogliatoi e Melli torna a sparare da fuori, ma lo Zalgiris non ci sta: Davies ne mette quattro in fila, è ancora parità. L'americano ospite è scatenato in avvio di quarto, Vesely si mette in proprio in attacco alternandosi con Sloukas, il cui jumper replica al decimo punto consecutivo di Davies. Ancora equilibrio a Istanbul, torna a segnare il pivot del Fener che propizia il layup di Wanamaker ma i lituani non mollano e si affidano a Jankunas per il nuovo sorpasso. È Melli a replicare con sei punti in fila, poi Wanamaker vola in contropiede: è 64-63 all'ultimo break. È ancora Vesely a muovere il tabellino in avvio di quarto periodo, White risponde con la tripla. Sale la tensione, Pangos e Milaknis firmano il -5, Obradovic schiera quattro esterni e il primo effetto è la tripla del pareggio di Wanamaker che dà vita a un supplementare. Micic buca l'area turca, Sloukas risponde salendo in moto prima della bomba di Wanamaker che suggella una serie di difese clamorose del Fener. Pangos riapre tutto da fuori due volte, in mezzo spara anche Datome ma ci si gioca tutto in lunetta: Vesely fa 1/2, percorso netto per Jankunas, poi la bomba di Milankis chiude i giochi.